Fredy Barth vuole continuare l’avventura nel Mondiale Turismo, con l’obiettivo di riscattare un 2011 abbastanza deludente. Il pilota elvetico ha iniziato la stagione al volante della Seat Leon equipaggiata dal vecchio propulsore a gasolio, passando dal round di Budapest al nuovo 1.6 turbo a benzina.

“Per quanto mi riguarda, voglio assolutamente ripetere il campionato. Innanzitutto perché sono convinto di poter far meglio, e inoltre perché vorrei lasciare con buoni risultati”, ha spiegato Barth a TouringCarTimes, ricordando il violento botto che lo ha visto protagonista nel week-end conclusivo di Macao.

“Sto aspettando la filiale svizzera della Seat per capire cosa saranno in grado di fare, perché certamente avremo bisogno di un budget maggiore”, ha aggiunto. “Ci serve un budget maggiore per fare i test, per preparare la macchina e per avere personale a sufficienza. Non so quali siano ora i rapporti tra Seat Sport e Sunred, c’è un po’ di tensione per la situazione dei motori”.

Non è ancora chiaro se la struttura iberica, che ha seguito in prima linea programma agonistico delle Leon dal 2010, continui a utilizzare il 1.6 turbo sviluppato in proprio o le nuove unità sviluppate direttamente dalla casa madre, che saranno invece impiegate dal team inglese Special Tuning Racing (in arrivo dal BTCC) per i suoi due esemplari.


Stop&Go Communcation

Fredy Barth vuole continuare l’avventura nel Mondiale Turismo, con l’obiettivo di riscattare un 2011 abbastanza deludente. Il pilota elvetico ha […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/wtcc-221211-01.jpg Fredy Barth: “Voglio continuare nel Mondiale Turismo”