Poker Chevrolet nella seconda sessione di prove libere per il WTCC a Curitiba. Sull’asfalto ormai asciutto del tracciato brasiliano, le Cruze ufficiali hanno mantenuto il comando delle operazioni: questa volta è stato il campione in carica Yvan Muller a marcare il miglior tempo in 1:22.455, rispondendo alla prestazione del compagno Rob Huff, leader nel turno precedente.

A seguire l’idolo locale Cacà Bueno e Alain Menu, tutti racchiusi in poco più di tre decimi. Distacco già più ampio per il 5° classificato, il nostro Gabriele Tarquini su Seat.

Franz Engstler, 6°, si rivela il più veloce tra i portacolori BMW e tra gli iscritti al Trofeo Indipendenti, battendo Tom Coronel per appena sette millesimi.

Lo svedese Robert Dahlgren, con la debuttante Volvo C30 del Polestar Racing, è 16° ma è dovuto rientrare ai box in anticipo per qualche piccolo problema tecnico. Sorte simile per Marchy Lee, fermo dopo appena un giro a causa di un guasto al pedale dell’acceleratore.

Nel pomeriggio in programma le qualifiche.

Classifica Libere 2

01. Yvan Muller – Chevrolet – 1:22.455
02. Rob Huff – Chevrolet – 1:22.596
03. Carlos Bueno – Chevrolet – 1:22.654
04. Alain Menu – Chevrolet – 1:22.796
05. Gabriele Tarquini – Seat – 1:23.612
06. Franz Engstler – BMW – 1:23.619
07. Tom Coronel – BMW – 1:23.626
08. Kristian Poulsen – BMW – 1:23.758
09. Tiago Monteiro – Seat – 1:23.783
10. Fredy Barth – Seat – 1:23.998
11. Michel Nykjaer – Seat – 1:24.066
12. Mehdi Bennani – BMW – 1:24.609
13. Darryl O’Young – Chevrolet – 1:24.696
14. Pepe Oriola – Seat – 1:24.729
15. Javier Villa – BMW – 1:25.014
16. Robert Dahlgren – Volvo – 1:25.097
17. Aleksei Dudukalo – Seat – 1:25.451
18. Yukinori Taniguchi – Chevrolet – 1:25.719
19. Fabio Fabiani – BMW – 1:31.260
20. Marchy Lee – BMW – 1:42.852


Stop&Go Communcation

Poker Chevrolet nella seconda sessione di prove libere per il WTCC a Curitiba. Sull’asfalto ormai asciutto del tracciato brasiliano, le […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wtcc-190311-02.jpg Curitiba, Libere 2: Quattro Chevrolet al comando, primo Muller