Primo, secondo… e quarto: in Gara 2 del WTCC a Curitiba non è avvenuta la rimonta perfetta per il trio Chevrolet, chiamato a farsi largo fra gli avversari in virtù dell’inversione della griglia. Niente tripletta quindi, grazie (per lo spettacolo) alla grinta del “guastafeste” Gabriele Tarquini, che è riuscito a conservare almeno la 3° piazza davanti a Yvan Muller.

La vittoria questa volta è andata a Rob Huff, partito ottavo e passato in testa all’11esimo giro scavalcando lo stesso Tarquini, che poco prima aveva preso il comando ai danni di Norbert Michelisz. Poco dopo anche Alain Menu (2°) è riuscito a mettersi alle spalle la Seat numero 3, ma l’abruzzese ha tenuto duro per festeggiare almeno il gradino più basso del podio.

Calcolatrice alla mano, Huff riesce così a ridurre leggermente (da -20 a -17) il ritardo in classifica generale da Muller, che resta comunque in vetta al Mondiale.

Quinta posizione per il già citato Michelisz. L’ungherese, scattato dalla pole, è rimasto davanti fino alla ripartenza successiva all’incidente di Charles Ng, che aveva richiesto l’ingresso della safety-car. Alle sue spalle Michel Nykjaer, con la Cruze del team Bamboo Engineering, seguito da Tom Coronel e da un combattivo Mehdi Bennani.

A punti anche Tiago Monteiro, che riscatta lo sfortunato ritiro di Gara 1, e Aleksey Dudukalo.

Bagarre sempre infuocata nella pancia del gruppo, culminata nell’incidente sul rettifilo principale tra Alberto Cerqui e Dudukalo: ha avuto la peggio il bresciano, fermo contro il muretto della pit-lane.

Il prossimo appuntamento per il World Touring Car Championship sarà quello di Sonoma a settembre, nella prima “visita” della serie iridata negli Stati Uniti.

Classifica

01. Robert Huff – Chevrolet – 16 giri
02. Alain Menu – Chevrolet – +1.099
03. Gabriele Tarquini – Seat – +1.496
04. Yvan Muller – Chevrolet – +1.758
05. Norbert Michelisz – BMW – +4.958
06. Michel Nykjaer – Chevrolet – +12.849
07. Tom Coronel – BMW – +14.072
08. Mehdi Bennani – BMW – +14.477
09. Tiago Monteiro – Sunred – 15.506
10. Aleksei Dudukalo – Seat – +16.263
11. Alex MacDowall – Chevrolet – +16.552
12. Tom Boardman – Seat – +19.243
13. Stefano D’Aste – BMW – +19.785
14. Fernando Monje – Seat – +26.411
15. James Nash – Ford – +30.662
16. Tom Chilton – Ford – a 1 giro
17. Pepe Oriola – Seat – a 3 giri

Ritirati

18. Alberto Cerqui – BMW – 8 giri
19. Darryl O’Young – Seat – 4 giri
20. Charles Ng – BMW – 2 giri
21. Franz Engstler – BMW – 1 giro


Stop&Go Communcation

Primo, secondo… e quarto: in Gara 2 del WTCC a Curitiba non è avvenuta la rimonta perfetta per il trio […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/wtcc-220712-03.jpg Curitiba, Gara 2: Vittoria di Huff, Tarquini sul podio