Domenica sera si è archiviata la prima tappa del mondiale turismo. Analizziamo nel dettaglio il weekend marocchino partendo dalla casa vincitrice: Citroen.

Sebbene fosse all’esordio nella categoria, non ha deluso le attese che la davano come grande favorita. I suoi tre alfieri hanno fatto gara a parte e senza l’incidente che ha escluso Muller nella seconda manche, avrebbero bissato la tripletta di gara uno.

Sulla pista marocchina, il grande vantaggio dei circa 10.000 km di test, si è potuto notare nell’agilità e nella facilità con cui la C-Elysee aggrediva i cordoli, e nel modo molto più lineare in cui riusciva a scaricare a terra tutta la potenza del suo motore.

Occorre però precisare che, i valori espressi sul tracciato cittadino del Marocco (fatto di soli rettilinei e chicane veloci), non si possono considerare totalmente veritieri ne per Citroen, ne per la concorrenza.

I rivali si sono presentati al debutto stagione in notevole ritardo di preparazione. Per alcuni piloti di Chevrolet e di Honda si è trattato di un vero e proprio debutto sulla nuova macchina.

In conclusione il vantaggio acquisito da Citroen nei test invernali, c’è ed è innegabile, ma è ragionevole supporre che difficilmente rimarrà tale durante tutto l’arco del campionato.

Federico Quaranta


Stop&Go Communcation

Domenica sera si è archiviata la prima tappa del mondiale turismo. Analizziamo nel dettaglio il weekend marocchino partendo dalla casa […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/Citroen-wtcc-61.jpg Citroen: Inizio perfetto!