Sono di nuovo le Honda a comandare il gruppo nelle prime prove libere del WTCC a Budapest, quarta tappa del calendario che arriva ad una sola settimana da quella, dai contorni trionfali, vissuta allo Slovakia Ring.

Al comando dopo la sessione di apertura del weekend troviamo ancora Gabriele Tarquini, che con il tempo di 1:54.889 (unico sotto al minuto e 55) ha preceduto per 125 millesimi il compagno di squadra Tiago Monteiro. Tripletta sfiorata per la marca giapponese, con l’idolo di casa Norbert Michelisz che ha ottenuto la quarta posizione.

Le Civic sembrano quindi dimostrarsi molto competitive anche all’Hungaroring, nonostante i 30 chili di zavorra imposti. Il tracciato magiaro, dalla natura tortuosa, può peraltro attenuare quello che resta uno dei punti deboli della vettura nipponica, la velocità di punta.

A inserirsi in mezzo al terzetto Honda è stato il solito Yvan Muller (3°), unico alfiere Chevrolet nei primi otto, anche se James Nash (9°) e Tom Chilton (10°) sono comunque entrati nella top 10.

La sorpresa del turno è stata senza dubbio rappresentata da Hugo Valente. Il francese, alla seconda apparizione iridata dopo quella di Shanghai 2012, ha colto la quinta piazza con la terza Seat Leon schierata per l’occasione dal team Campos Racing. Valente ha preceduto così Pepe Oriola, con cui divide il box, e Tom Coronel (7°), leader della pattuglia BMW che vede in buona forma anche il Proteam e Mehdi Bennani (11°).

Nel suo ultimo tentativo poteva marcare un ottimo riferimento anche Rob Huff (8°), ma il campione del mondo in carica ha poi perso terreno nel terzo intermedio.

In difficoltà le Lada, sulla pista che lo scorso anno aveva visto esordire (e ben impressionare) la Granta: James Thompson è 22°, Mikhail Kozlovskiy è fanalino di coda, 24°. Il giovane russo ha ricevuto inoltre una ammonizione per aver superato in più momenti i limiti del tracciato; peggio addirittura ha fatto Charles Ng (21°), fermato dalla direzione gara con due minuti di anticipo sulla bandiera a scacchi.

Alle 11:45 il via della seconda sessione di prove libere.

Classifica

01. Gabriele Tarquini – Honda – 1:54.889
02. Tiago Monteiro – Honda – 1:55.014
03. Yvan Muller – Chevrolet – 1:55.093
04. Norbert Michelisz – Honda – 1:55.105
05. Hugo Valente – Seat – 1:55.177
06. Pepe Oriola – Seat – 1:55.264
07. Tom Coronel – BMW – 1:55.354
08. Rob Huff – Seat – 1:55.416
09. James Nash – Chevrolet – 1:55.521
10. Tom Chilton – Chevrolet – 1:55.588
11. Medhi Bennani – BMW – 1:55.595
12. Fernando Monje – Seat – 1:55.630
13. Michel Nykjaer – Chevrolet – 1:55.689
14. Alex MacDowall – Chevrolet – 1:55.714
15. Darryl O’Young – BMW – 1:55.928
16. Stefano D’Aste – BMW – 1:56.073
17. Tom Boardman – Seat – 1:56.176
18. Franz Engstler – BMW – 1:56.478
19. Marc Basseng – Seat – 1:56.630
20. Fredy Barth – BMW – 1:56.744
21. Charles Ng – BMW – 1:56.898
22. James Thompson – Lada – 1:57.239
23. Rene Munnich – Seat – 1:57.694
24. Mikhail Kozlovskiy – Lada – 1:58.204

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

ono di nuovo le Honda a comandare il gruppo nelle prime prove libere del WTCC a Budapest, con Gabriele Tarquini davanti a Tiago Monteiro.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/wtcc-tarquini-honda-040513-01.jpg Budapest, Libere 1: Tarquini e Honda ripartono in testa