Gara due prende il via in maniera molto più spettacolare rispetto alla prima; dalla seconda posizione Morbidelli brucia il poleman Valente, ma chi azzecca alla grande la partenza é Monteiro che dalla settima piazza riesce a posizionarsi secondo.

Il primo giro si conclude con Morbidelli, Monteiro e Valente uno in scia dell’altro mentre più staccati seguono Coronel, Muller Lopez, Chilton, Tarquini e Loeb.

Nei primi giri si accende la bagarre tra Coronel e Muller con il francese che tenta più volte il sorpasso; il pilota del team ROAL sembra però in giornata di grazia e resiste a tutti gli attacchi del campione in carica.

A metà gara Monteiro comincia a pressare Morbidelli con l’obiettivo di indurre all’errore il pilota italiano, mentre Valente non riesce a tenere il contatto con i primi due restando cosi tranquillo in terza posizione.

All’ultimo giro Monteiro tenta il tutto per tutto per superare Morbidelli ma Gianni resiste alla grande e conquista cosi una vittoria strepitosa risultando così il primo pilota non Citroen a vincere una gara nel 2014.

Classifica gara 2

01. Gianni Morbidelli – Chevrolet – 26:15.851
02. Tiago Monteiro – Honda – 0.350
03. Hugo Valente – Chevrolet – 1.206
04. Tom Coronel – Chevrolet – 5.104
05. Yvan Muller – Citroen – 5.435
06. Jose Maria Lopez – Citroen – 5.605
07. Tom Chilton – Chevrolet – 6.306
08. Gabriele Tarquini – Honda – 7.828
09. Sebastian Loeb – Citroen – 8.308
10. Norbert Michelisz – Honda – 8.842
11. Dusan Borkovic – Chevrolet – 11.724
12. Robert Huff – Lada – 21.487
13. Rene Munnich – Chevrolet – 23.210
14. James Thompson – Lada – 26.391
15. Franz Engstler – BMW – 55.381*
16. Pasquale Di Sabatino- BMW – 59.926*
17. John Filippi – Seat – 1:19.313*
18. Yukinori Taniguchi- Honda – 2 giri

*TC2

Federico Quaranta


Stop&Go Communcation

Gara due prende il via in maniera molto più spettacolare rispetto alla prima; dalla seconda posizione Morbidelli brucia il poleman […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/Chevrolet-wtcc-2-1024x560.jpg Budapest, Gara 2: Primo successo per un fantastico Morbidelli