Grande spettacolo in Gara 1 per il World Touring Car Championship. La vittoria è andata ad Huff, davanti a Tarquini e Menu. Yvan Muller per la prima volta non ha tagliato il traguardo in zona punti, e sente ormai il fiato di Tarquini sul collo. Riviviamo insieme le emozioni di questa splendida gara.

In partenza Huff resiste all’attacco di Tarquini, mentre Turkington guadagna la terza posizione davanti a Menu e uno straordinario Poulsen. La lotta è però senza esclusione di colpi, tanto che dopo poche curve un incidente coinvolge Barth, Genè, Coronel e Poulsen.

Proprio il danese ha dato il via all’incidente, toccando Genè che ha quindi rallentato ed è poi stato centrato dalle sue Seat di Barth e Coronel. Coinvolto nell’incidente anche Priaulx, che ha centrato un Poulsen già in testacoda. L’inglese riesce comunque a continuare la sua corsa.

Durante il giro Michelisz e Muller iniziano a lottare ferocemente per la sesta posizione, ma proprio nel bel mezzo del duello la Safety Car entra in pista.

La classifica a questo punto vede Huff davanti a Tarquini, Turkington, Menu, Farfus, Michelisz, Muller e Nykjaer. Proprio fuori dalla zona-griglia invertita Priaulx.

Alla ripartenza Turkington rallenta stranamente molto prima dell’uscita della Safety Car; Menu e Farfus lo superano, mentre Michelisz lo attacca; i due si toccano e Yvan Muller viene centrato dalla 320si della EBay Motors, uscendo di strada così come il pilota ungherese. Il nordirlandese rimane quinto, ma ha la vettura danneggiata e sta bloccando l’intero gruppone che lo segue.

Nykjaer, Priaulx e Monteiro seguono da vicino Turkington, mentre i primi quattro sono ormai su un altro pianeta. Huff, Tarquini, Menu e Farfus guidano il gruppo, mentre Yvan Muller torna ai box.

Priaulx cerca di superare Nykjaer ma nel tentativo perde la posizione su Monteiro, che sfrutta l’enorme velocità di punta della Leòn TDi.

Tra gli indipendenti in prima posizione c’è O’Young, davanti ad Hernàndez, d’Aste, Engstler, Poulsen e Bennani, superato dal danese al settimo giro. All’ottavo giro d’Aste supera Hernàndez per la seconda piazza, con Poulsen che ne approfitta superando prima lo spagnolo e poi lo stesso italiano del Proteam, conquistando la seconda piazza. Anche Engstler prova a sfruttare la situazione ma va clamorosamente largo e perde posizioni.

Al nono giro Priaulx supera Monteiro con un sorpasso molto pulito e si porta settimo. Monteiro viene toccato da O’Young, che si porta ottavo superando il portoghese.

Frattanto, il tre volte Campione del mondo della BMW sembra in ottima forma dietro Nykjaer e tenta più volte il sorpasso, sfruttando il minor consumo delle gomme della 320si rispetto alla Leòn TDi di Nykjaer. All’undicesimo giro il driver di Guernsey supera Nykjaer con un incrocio da manuale dopo aver preparato il sorpasso all’esterno.

Nel frattempo Poulsen risale fino al nono posto ed attacca O’Young per la leadership degli indipendenti e soprattutto per la pole assoluta in Gara 2.

All’ultimo giro Farfus attacca Menu con aggressività, ma lo svizzero utilizza tutta la sua esperienza per tenere dietro il brasiliano nonostante i problemi di gomme ormai evidentissimi. Ma il vero spettacolo è dato da O’Young e Poulsen, con il danese che attacca la Lacetti del rivale ma non riesce a passare.

Frattanto Turkington viene superato da Priaulx e scivola sesto, davanti a Nykjaer e O’Young, bravissimo a resistere agli attacchi dell’ottimo Poulsen.

La gara termina dunque con la vittoria di Huff, davanti a Tarquini, Menu, Farfus, Priaulx, Turkington, Nykjaer e O’Young, poleman per Gara 2. Poulsen e Monteiro chiudono la zona punti, mentre tra gli indipendenti d’Aste chiude terzo davanti ad Hernàndez ed Engstler.
La classifica di campionato vede ora Yvan Muller rimanere in testa a quota 199, ma Tarquini è molto più vicino con soli 5 punti di svantaggio. Terza piazza per Priaulx a quota 158, ma l’inglese è seguito da vicinissimo da Huff, a tre lunghezze dal pilota della BMW.

Clicca qui per i risultati completi di Gara 1

Nella foto, Rob Huff

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Grande spettacolo in Gara 1 per il World Touring Car Championship. La vittoria è andata ad Huff, davanti a Tarquini […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wtcchufbrn1.jpg Brno – Gara 1: Huff trionfa su Tarquini e Menu, Muller fuori! Priaulx, grande rimonta