La lotta per il titolo di Campione del Mondo del Wtcc si riaccende dopo appena due settimane dalla trasferta di Portimao.

L’appuntamento in Gran Bretagna, ospitato tradizionalmente dal tracciato GP di Brands Hatch, ospiterà un round decisivo per capire le reali possibilità di ciascun contendente.

Yvan Muller arriva in Inghilterra con 15 lunghezze di vantaggio su Tarquini, un gap chiuso in Portogallo dal Campione in carica con una bella vittoria, contro i due secondi posti del francese. La Chevrolet si presenta molto agguerrita, e lo scorso anno le vetture celesti furono estremamente performanti.

D’altro canto la Seat non starà a guardare, non solo con Tarquini ma anche con Monteiro, ritrovatosi dopo alcune stagioni in cui sembrava non essere nemmeno in grado di lottare per posizioni dignitose. La vittoria di Portimao ha dato molto morale al pilota portoghese che, dopo aver vinto in casa, vuole ripetersi il più spesso possibile.

Stesso discorso per Huff, che ha più volte intravisto la vittoria nella gara di casa e che si presenta a Brands Hatch dopo il disastroso doppio zero del weekend di Portimao. Come Priaulx, si presenta ad un appuntamento decisivo con il titolo; ha bisogno di un buon risultato per rimanere in corsa per la vittoria finale.

A proposito del tre volte Campione del Mondo, la sfortuna di Portimao ha bisogno di essere compensata al più presto. Muller è già a 47 punti, un’enormità; se anche questo weekend dovesse andare male, le cose si complicherebbero molto e potrebbe passare da outsider a semplice comprimario. Il suo compito sarà ancora più difficile, ora che le BMW hanno 40 kg di zavorra come le Leòn e le Cruze.

Nelle retrovie, aspettano il riscatto Menu, Coronel e Farfus. Lo svizzero conquistò la vittoria in Gara 1 lo scorso anno ed ha bisogno di vincere finalmente una gara, dopo delle buone prestazioni nelle ultime due gare che ne hanno risollevato un po’ le sorti. Coronel è risultato più lento del previsto, non riuscendo ad adattarsi al meglio alla TDi. Tanti proclami, pochi risultati; la sua unica vittoria assoluta nel Wtccc rimane quella conquistata splendidamente ad Okayama nel 2008. Farfus ha ottenuto un secondo posto come miglior risultato quest’anno. Dopo il podio di Monza, il brasiliano non è più riuscito a finire tra i primi tre; il risultato è che Priaulx ha 43 punti in più rispetto a lui. Certamente le disavventure hanno influito pesantemente (l’incidente di Marrakech con Menu, per citarne una), ma Farfus ha bisogno di portare a casa dei risultati.

Tra gli indipendenti, Hernàndez ha un discreto vantaggio su O’Young, ma deve difendersi al meglio per riuscire a mantere la leadership. Il pilota di Hong Kong sta raggiungendo il top della forma, e lo spagnolo deve cercare di “guastargli la festa” nella gara di casa della bamboo engineering. I 17 punti di vantaggio non sono abbastanza per rimanere tranquilli.

Dietro di loro, d’Aste e Bennani pagano disavventure e qualche errore con 22 e 27 punti di svantaggio rispetto ad Hernàndez, mentre il bravo Vaulkhard ed Engstler sono vicinissimi ai due della BMW, a quota 45 e 44 rispettivamente. Attenzione a Turkington, talentuosissimo e determinato a far bene nella gara di casa.

Nella foto, Andy Priaulx

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

La lotta per il titolo di Campione del Mondo del Wtcc si riaccende dopo appena due settimane dalla trasferta di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wtccprizol3.jpg Brands Hatch – Preview: Priaulx e Huff, ultima chiamata. Indipendenti, Hernàndez difende la leadership