Ieri pomeriggio non si era detto particolarmente soddisfatto per l’andamento delle prove libere, Robert Wickens ha conquistato la pole-position del sabato in F.Renault 3.5. A Spa-Francorchamps il pilota canadese bissa così l’analogo risultato di Alcaniz, su un circuito dove peraltro si era imposto lo scorso anno in una incredibile gara della GP3.

Wickens ha ottenuto il tempo di 2:02.855, portandosi al comando nelle fasi conclusive ai danni del compagno di squadra Jean-Eric Vergne, che era rimasto a lungo davanti a tutti.

A pochi minuti dalla conclusione due bandiere rosse hanno sparigliato le carte in tavola: la prima, clamorosa, è maturata per l’errore di Daniel Ricciardo, che in quel momento occupava la 2° posizione proprio alle spalle di Vergne. L’australiano, come da regolamento, si è così visto cancellato il proprio miglior crono, retrocedendo poi 6°. Subito dopo il restart, forse tradito dalle gomme fredde, è stato Andre Negrao ad insabbiarsi.

Al via libera Wickens ha mantenuto saldamente la leadership, mentre Vergne è stato scalzato in extremis da Albert Costa, che ha colto così la piazza d’onore. Il francese è quindi 3°, affiancato dal connazionale Nelson Panciatici.

Buon 5° posto per Brendon Hartley, mentre la top-ten annoverà anche Move, Canamasas, van der Drift e Charouz.

Si ritrova un po’ arretrato il capoclassifica Alexander Rossi, solo 11°, così come l’altro alfiere della Fortec, Cesar Ramos. Il brasiliano è 14° dopo aver svettato nelle free practice, ma è stato penalizzato dal traffico incontrato nel rush conclusivo. Ha chiuso invece 12° il nostro Daniel Zampieri, che come altri colleghi non ha più avuto modo di abbasare il proprio limite velocistico dopo le fasi iniziali.

Delusione per i due rookies della Tech 1, Arthur Pic e Kevin Korjus, che si ritrovano rispettivamente 18° e 19°.

Il via di Gara 1 è in programma alle 14:30. La griglia potrebbe però subire rimescolamenti se i commissari dovessero prendere provvedimenti nei confronti di Hartley, Charouz e De Jong, che nell’attesa di ripartire dopo la seconda interruzione hanno “saltato” la colonna di piloti in pit-lane, compiendo una azione non permessa.

Classifica

01. Robert Wickens – Carlin – 2:02.855
02. Albert Costa – Epic Racing – 2:03.015
03. Jean-Eric Vergne – Carlin – 2:03.240
04. Nelson Panciatici – KMP Racing – 2:03.401
05. Brendon Hartley – Gravity Charouz Racing – 2:03.520
06. Daniel Ricciardo – ISR – 2:03.552
07. Daniil Move – P1 Motorsport – 2:03.656
08. Sergio Canamasas – BVM Target – 2:03.767
09. Chris van der Drift – Mofaz Racing – 2:03.787
10. Jan Charouz – Gravity Charouz Racing – 2:03.795
11. Alexander Rossi – Fortec Motorsports – 2:03.803
12. Daniel Zampieri – BVM Target – 2:03.847
13. Walter Grubmuller – P1 Motorsport – 2:03.890
14. Cesar Ramos – Fortec Motorsports – 2:03.965
15. Nathanael Berthon – ISR – 2:04.101
16. Jake Rosenzweig – Mofaz Racing – 2:04.135
17. Stephane Richelmi – Draco Racing – 2:04.136
18. Arthur Pic – Tech 1 Racing – 2:04.140
19. Kevin Korjus – Tech 1 Racing – 2:04.168
20. Anton Nebylitskiy – KMP Racing – 2:04.430
21. Sten Pentus – Epic Racing – 2:04.492
22. Oliver Webb – Pons Racing – 2:04.369
23. Andre Negrao – Draco Racing – 2:04.739
24. Daniel McKenzie – Comtec Racing – 2:04.498
25. Jean-Karl Vernay – Pons Racing – 2:05.015
26. Daniel De Jong – Comtec Racing – 2:06.235

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Ieri pomeriggio non si era detto particolarmente soddisfatto per l’andamento delle prove libere, Robert Wickens ha conquistato la pole-position del […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wsr-300411-01.jpg Spa, Qualifiche 1: Sale in cattedra Robert Wickens