Se non fosse stato per quel piccolo problema all’acceleratore di venerdì mattina, Robert Wickens in questo week-end a Silverstone avrebbe fatto davvero piazza pulita, occupando la vetta in ogni sessione. Ma essere primi in un turno di prove libere non porta nulla di concreto, a differenza di aggiudicarsi oggi Gara 2: il canadese mette la sua firma anche nella seconda manche della Formula Renault 3.5, facendo bottino pieno e spiccando il volo in classifica generale.

Il campionato, adesso, è tutto nelle sue mani, come è stata questa corsa condotta sempre al comando, ad eccezione dei pochi giri successivi al pit-stop. Wickens ha subito mostrato la propria determinazione al via, quando senza indugi ha chiuso due volte la porta al compagno di squadra Jean-Eric Vergne, al suo fianco in prima fila. Poi, tutto sotto controllo fino al traguardo.

Il margine in graduatoria è ora di ben 36 lunghezze, complice un altro imprevisto che ha penalizzato il risultato del francese. Entrato ai box all’ottava tornata, una prima di Wickens, che fino a quel momento aveva seguito come un’ombra, Vergne ha pagato dazio per un cambio gomme più lento del previsto da parte dei suoi meccanici, a causa del quale è stato scavalcato in pit-lane da Daniel Ricciardo.

A sorprendere tutti è stato però Alexander Rossi, il primo in assoluto a sostituire i pneumatici: l’americano è balzato in seconda posizione e da lì non lo ha più schiodato nessuno, seppur il tentativo di insidiare Wickens si sia presto rivelato vano.

Ricciardo ha quindi colto il terzo gradino del podio, capeggiando un folto trenino. Vergne, tuttavia, si è dovuto addirittura accontentare del 5° posto, subendo l’inserimento di Nathanael Berthon (4°) che ha resistito al connazionale all’uscita dalla pit-lane, avendo ritardato la sosta, e non gli ha poi concesso spazio per attaccare.

Nel frattempo il team Carlin può già festeggiare la conquista matematica del titolo squadre, con ben due round di anticipo: un risultato che conferma la superiorità della compagine inglese, campione uscente con Mikhail Aleshin.

Ha invece chiuso 6° un buon Albert Costa, davanti a Jake Rosenzweig e Brendon Hartley. Lo spagnolo ha però perso terreno allo start, con uno scatto di certo non impeccabile. Due punticini anche per Cesar Ramos, mentre Kevin Korjus (10°) non resta a mani vuote ma è probabilmente costretto a salutare il sogno di aggiudicarsi il trono, cullato dopo alcune fantastiche prestazioni.

Epilogo amaro pure per gli uomini della BVM Target: Daniel Zampieri ha fatto il possibile ma è giunto 15°, Sergio Canamasas (21°) dopo il fuoripista in qualifica è incappato in un altro testacoda ed è stato graziato dalla via di fuga in asfalto. Fra i ritirati ci sono entrambi gli alfieri Comtec e Daniil Move, bloccato da problemi tecnici; brivido in casa KMP, con Panciatici e Nebilitskiy a un passo dal pasticcio nel finale, durante un duello serrato nelle retrovie.

Ora altre quattro settimane di stop: il 17/18 settembre sfida al Paul Ricard, che si profila decisiva per molti protagonisti.

Classifica

01. Robert Wickens – Carlin – 25 giri
02. Alexander Rossi – Fortec Motorsports – +2.034
03. Daniel Ricciardo – ISR – +14.576
04. Nathanael Berthon – ISR – +15.833
05. Jean-Eric Vergne – Carlin – +16.210
06. Albert Costa – Epic Racing – +17.015
07. Jake Rosenzweig – Mofaz Racing – +18.400
08. Brendon Hartley – Gravity Charouz – +19.154
09. Cesar Ramos – Fortec Motorsports – +19.702
10. Kevin Korjus – Tech 1 Racing – +22.927
11. Jan Charouz – Gravity Charouz – +23.718
12. Sten Pentus – Epic Racing – +25.501
13. Walter Grubmuller – +30.769
14. Oliver Webb – Pons Racing – +31.101
15. Daniel Zampieri – BVM Target – +41.822
16. Nick Yelloly – +42.105
17. Anton Nebylitskiy – KMP Racing – +50.853
18. Andre Negrao – Draco Racing – +51.330
19. Nelson Panciatici – KMP Racing – +52.265
20. Fairuz Fauzy – Mofaz Racing – +55.416
21. Sergio Canamasas – BVM Target – +55.970
22. Stephane Richelmi – Draco Racing – +1:00.227
23. Arthur Pic – Tech 1 Racing – +1:26.734

Ritirati

24. Daniil Move – P1 Motorsport – 19 giri
25. Daniel De Jong – Comtec Racing – 10 giri
26. Daniel McKenzie – Comtec Racing – 1 giro

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Se non fosse stato per quel piccolo problema all’acceleratore di venerdì mattina, Robert Wickens in questo week-end a Silverstone avrebbe […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/wsr-210811-02.jpg Silverstone, Gara 2: Wickens rullo compressore, Carlin già campione a squadre