Secondo successo consecutivo in Formula Renault 3.5 per Antonio Felix da Costa, che si conferma sempre più fra le maggiori promesse del motorsport internazionale. Sotto la pioggia del Paul Ricard il portoghese, oltre a tenere un passo da cavallo di razza, è stato bravo soprattutto a non commettere alcun errore, a differenza dei principali avversari, rimediando a uno scatto non perfetto.

A metà di Gara 1 il pupillo Red Bull si è definitivamente lanciato verso il successo piegando la resistenza del poleman Nick Yelloly (2°), con cui aveva dato vita a un duello breve ma intenso. Felix da Costa ha così preso un buon margine di vantaggio, potendosi permettere di amministrare la situazione nelle ultime battute.

Ma al vertice sono stati numerosi i capovolgimenti di fronte: allo start lo stesso Yelloly si era fatto beffare da Jules Bianchi e Robin Frijns, ma dopo poche curve un sorprendente Andre Negrao è riuscito a prendere il comando. Il brasiliano ha poi battagliato con il francese, mentre l’olandese faticava a tenere il loro ritmo.

Alla fine il terzo posto se lo è preso l’outsider Daniil Move, che ha avuto ragione di Bianchi. Frijns, che a un certo punto si era riportato in zona podio, nelle fasi conclusive è apparso in sofferenza e ha dovuto incassare gli attacchi di Marco Sorensen e Kevin Magnussen, chiudendo soltanto 7°.

Bianchi guadagna quindi sei lunghezze in classifica generale, riducendo il distacco a +10. In extremis un opaco Sam Bird ha agguantato la 10° piazza che vale un punticino, non sufficiente però a rilanciarsi seriamente nella contesa per il campionato.

Peccato per Negrao, che dopo lo sfavillante avvio aveva perso terreno fino a ritirarsi alla 17esima tornata, lasciando la vettura parcheggiata in uscita dall’ultima curva per un guasto di natura elettrica. Anche Mikhail Aleshin (12°) poteva ambire a un piazzamento importante, ma è scivolato indietro a causa di un testacoda.

Per quanto riguarda i due italiani al via, Vittorio Ghirelli ha chiuso 17°, Davide Rigon 19° alla sua prima apparizione con la BVM Target, sicuramente non semplice viste le condizioni.

Classifica

01. Antonio Felix da Costa – Arden Caterham – 21 giri
02. Nick Yelloly – Comtec Racing – +1.958
03. Daniil Move – P1 Motorsport – +22.690
04. Jules Bianchi – Tech 1 Racing – +23.955
05. Marco Sorensen – Lotus – +26.742
06. Kevin Magnussen – Carlin – +28.581
07. Robin Frijns – Fortec Motorsports – +34.672
08. Nico Muller – Draco Racing – +35.170
09. Kevin Korjus – Lotus – +36.372
10. Sam Bird – ISR – +38.100
11. Will Stevens – Carlin – +41.306
12. Mikhail Aleshin – Team RFR – +42.693
13. Walter Grubmuller – P1 Motorsport – +43.089
14. Lucas Foresti – DAMS – +44.396
15. Carlos Huertas – Fortec Motorsports – +45.857
16. Aaro Vainio – Team RFR – +48.632
17. Vittorio Ghirelli – Comtec Racing – +51.172
18. Zoel Amberg – Pons Racing – +54.273
19. Davide Rigon – BVM Target – +59.214
20. Jake Rosenzweig – ISR – +1:06.359
21. Yann Cunha – Pons Racing – +1:09.693
22. Alexander Rossi – Arden Caterham – +1:15.455
23. Nicolay Martsenko – BVM Target – +

Ritirati

24. Andre Negrao – Draco Racing – 17 giri
25. Daniel Abt – Tech 1 Racing – 3 giri
26. Arthur Pic – DAMS – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Secondo successo consecutivo in Formula Renault 3.5 per Antonio Felix da Costa, che si conferma sempre più fra le maggiori […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/wsr-290912-02.jpg Paul Ricard, Gara 1: Felix da Costa star sotto la pioggia