Dalla lotteria del Nurburgring viene estratto il numero 24: quello sul musetto della vettura di Nick Yelloly. Il pilota inglese è il clamoroso vincitore di Gara 2 al Nurburgring della Formula Renault 3.5, una corsa resa “pazza” dal sempre imprevedibile meteo dell’Eifel.

Due scrosci di pioggia hanno messo in crisi le strategie delle squadre e saggiato l’abilità dei concorrenti: il primo è caduto in occasione del via, quando tutti i drivers in griglia avevano ormai optato per le gomme slick. Affrontare le fasi iniziali è stato quindi difficilissimo, e non sono mancati infatti alcuni ritiri: Cesar Ramos, Yann Cunha e Carlos Huertas non hanno nemmeno concluso la prima tornata, con l’ingresso della safety-car necessario per agevolare la rimozione della vetture del colombiano.

Dopo la ripartenza è presto iniziata la sequenza delle soste ai box. La tattica giusta è stata proprio quella “attendista” di Yelloly, che ha continuato fino al 13esimo giro scalando il gruppo. L’alfiere della Comtec ha così potuto effettuare un solo cambio gomme quando la pioggia è tornata a cadere più intensamente, montando subito un treno di Michelin “wet”.

Yelloly si è così ritrovato solo al comando con vantaggio siderale sugli avversari. Praticamente tutti, infatti, avevano anticipato la sosta mantenendo però le slick. Una mossa che ha poi costretto ad una ulteriore fermata per montare i pneumatici da bagnato.

È quindi un vero “colpaccio” quello di Yelloly, addirittura 14° nelle qualifiche di questa mattina. Si interrompe così la serie di sei vincitori diversi nelle prime sei manches stagionali, proprio per merito di chi aveva aperto le danze in Gara 1 ad Alcaniz. Se quello sembrava un risultato da outsider, figuriamoci oggi…

In piazza d’onore ha chiuso Marco Sorensen. Il rookie danese nel finale ha avuto ragione di Andre Negrao, premiato dalla stessa tattica di Yelloly ma un po’ in difficoltà per l’alettone anteriore danneggiato. 4° piazza per Sam Bird, fortissimo in avvio. L’alfiere della ISR riaggancia in vetta alla classifica generale il poleman Robin Frijns, giunto alle sue spalle. I due sono appaiati a 86 lunghezze, ma a fari spenti Yelloly è addirittura terzo a quota 76.

6° posto di esperienza per Mikhail Aleshin, davanti a Daniil Move, Kevin Magnussen e alla coppia della Arden Caterham, con Alexander Rossi che ha prevalso nel duello “in casa” con Antonio Felix da Costa. Il portoghese completa quindi la zona punti e un weekend di debutto molto positivo.

Battuta a vuoto per Jules Bianchi (12°) precipitato nelle retrovie a causa di una uscita nella ghiaia compiuta appena dopo la prima sosta ai box, in cui aveva deciso di proseguire con le slick. Fuoripista senza appello per Arthur Pic e Kevin Korjus, Nico Muller si è dovuto fermare a causa di un guasto.

Prossimo appuntamento per la Formula Renault 3.5 nell’inedito scenario del Moscow Raceway, in Russia.

Classifica
01. Nick Yelloly – Comtec Racing – 21 giri
02. Marco Sorensen – Lotus – +27.123
03. Andre Negrao – Draco Racing – +30.076
04. Sam Bird – ISR – +31.088
05. Robin Frijns – Fortec Motorsports – +34.593
06. Mikhail Aleshin – Team RFR – +48.087
07. Daniil Move – P1 Motorsport – +49.463
08. Kevin Magnussen – Carlin – +53.218
09. Alexander Rossi – Arden Caterham – +1:00.540
10. Antonio Felix da Costa – Arden Caterham – +1:01.223
11. Lucas Foresti – DAMS – +1:22.090
12. Jules Bianchi – Tech 1 Racing – +1:27.105
13. Will Stevens – Carlin – +1:32.809
14. Giovanni Venturini – BVM Target – +1:36.536
15. Walter Grubmuller – P1 Motorsport – +1:38.609
16. Anton Nebylitskiy – Team RFR – +1:56.650
17. Jake Rosenzweig – ISR – a 1 giro
18. Zoel Amberg – Pons Racing – a 1 giro

Ritirati

19. Nico Muller – Draco Racing – 13 giri
20. Arthur Pic – DAMS – 12 giri
21. Nicolay Martsenko – BVM Target – 9 giri
22. Kevin Korjus – Tech 1 Racing – 5 giri
23. Vittorio Ghirelli – Comtec Racing – 2 giri
24. Carlos Huertas – Fortec Motorsports – 0 giri
25. Cesar Ramos – Lotus – 0 giri
26. Yann Cunha – Pons Racing – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Dalla lotteria del Nurburgring viene estratto il numero 24: quello sul musetto della vettura di Nick Yelloly. Il pilota inglese […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/wsr-010712-02.jpg Nurburgring, Gara 2: Yelloly, che colpaccio sotto la pioggia!