Come ieri, e pure di più. Pole, vittoria e leadership in classifica generale. Stoffel Vandorne festeggia il weekend perfetto al Moscow Raceway, trionfando per distacco anche in Gara 2 della Formula Renault 3.5.

Con questo successo, il quarto del 2013, il belga ritrova la vetta del campionato scavalcando di 3 lunghezze Kevin Magnussen. Proprio il danese è giunto secondo al traguardo, ma il distacco parla da sé: 11″7, a conferma della supremazia esibita dal portacolori della Fortec sul tracciato russo. Vandoorne, del resto, dopo una partenza impeccabile non ha ceduto il comando nemmeno in occasione del pit-stop obbligatorio, e (ovviamente) ha siglato pure il best lap.

Magnussen, come detto, ha colto una comunque positiva piazza d’onore approfittando di un’incertezza al via di Will Stevens, che scattava dalla prima fila. Il britannico si è poi assestato in terza posizione per andare a cogliere un altro podio insieme al team P1.

Alle sue spalle Nico Muller, poi Mikhail Aleshin, 5° sul tracciato di casa grazie a una bella prestazione che gli ha permesso di tenere dietro Andre Negrao e il connazionale Daniil Move. L’alfiere della Comtec, settimo al traguardo, scivola però 10° avendo rimediato una penalità di 10 secondi per partenza anticipata.

Ne beneficiano così Oliver Webb, Pietro Fantin, Norman Nato e l’altro russo Sergey Sirotkin, che entra in zona punti sfruttando il contatto all’ultima curva tra Nato e Jazeman Jaafar, causato da una manovra un po’ troppo ardita da parte del francese.

A secco questa volta Nigel Melker (15°) e Will Buller (20°), sorpresa del sabato al debutto con la Zeta Corse.

Brutta battuta d’arresto invece per Antonio Felix da Costa. Già costretto a schierarsi a metà gruppo dopo le deludenti qualifiche, il portoghese nelle fasi iniziali ha dovuto effettuare una sosta ai box imprevista a causa di un contatto. Alla fine il pupillo Red Bull ha alzato bandiera bianca in maniera definitiva al 13esimo giro, e vede scappare i rivali per il titolo Vandoorne e Magnussen, che salgono a quota 136 e 133.

Archiviata la trasferta moscovita, la Formula Renault 3.5 svolta la boa di metà stagione: il prossimo round si terrà fra un mese nell’inedita location di Spielberg, in Austria.

Classifica

  1. Stoffel Vandoorne – Fortec Motorsports – 33 giri
  2. Kevin Magnussen – DAMS – +11.788
  3. Will Stevens – P1 by Strakka Racing – +14.008
  4. Nico Muller – Draco – +22.011
  5. Mikhail Aleshin – Tech 1 Racing – +33.657
  6. Andre Negrao – Draco Racing – +35.285
  7. Oliver Webb – Fortec Motorsports – +43.195
  8. Pietro Fantin – Arden Caterham – +44.007
  9. Daniil Move – SMP Racing by Comtec – +48.236
  10. Norman Nato – DAMS – +49.851
  11. Sergey Sirotkin – ISR – +50.407
  12. Marlon Stockinger – Lotus – +51.487
  13. Jazeman Jaafar – Carlin – +54.239
  14. Nikolay Martsenko – Pons Racing – +1:02.894
  15. Nigel Melker – Tech 1 Racing – +1:03.271
  16. Arthur Pic – AV Formula – +1:03.921
  17. Marco Sorensen – Lotus – +1:04.360
  18. Mihai Marinescu – Zeta Corse – +1:05.384
  19. Carlos Huertas – Carlin – +1:07.904
  20. William Buller – Zeta Corse – +1:10.417
  21. Matias Laine – P1 by Strakka Racing – +1:11.772
  22. Zoel Amberg – Pons Racing – +1:13.724
  23. Christopher Zanella – ISR – +1:21.017

Ritirati

  • Antonio Felix da Costa – Arden Caterham – 13 giri
  • Yann Cunha – AV Formula – 3 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Stoffel Vandorne festeggia il weekend perfetto al Moscow Raceway, trionfando per distacco anche in Gara 2 della Formula Renault 3.5.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/fr35-vandoorne-moscowraceway-230613-02.jpg Moscow Raceway, Gara 2: Vandoorne fa doppietta ed è leader