È arrivata davvero in zona Cesarini, come si suol dire, la pole-position di Sten Pentus nella seconda sessione di qualifiche della Formula Renault 3.5 a Budapest. Quando ormai erano scaduti i 30 minuti a disposizione dei concorrenti, il pilota estone è transitato sul traguardo fermando i cronometri sull’1:32.957, miglior riferimento prestazionale del week-end e capace di portare il driver della Fortec davanti a tutti, scalzando in extremis Albert Costa.

Il rookie spagnolo è stato praticamente ad un passo dal conquistare la sua prima partenza al palo in questa categoria, ma alla fine Pentus (sul podio di Gara 1) è riuscito ad abbassare il suo riferimento di poco più di un decimo. L’alfiere della Epsilon Euskadi sarà comunque in prima fila, con ottime chances per andare a caccia di un risultato di prestigio. Sarà così anche per Daniel Zampieri, motivatissimo a rifarsi della delusione di ieri pomeriggio, quando ingiustamente è stato penalizzato per un taglio di chicane del tutto ininfluente, che lo ha estromesso dalla zona punti conquistata con tutto merito.

Riuscendo a sfruttare più adeguatamente i pneumatici Michelin grazie al maggior carico aerodinamico utilizzabile oggi (mentre la temperatura atmosferica è scesa di qualche grado), il pupillo della Ferrari Driver Academy sin da subito si è inserito nelle posizioni che contano, ottenendo poi una 3° piazza senza dubbio incoraggiante, anche come segnale di competitività. Il romano del team Pons sarà affiancato dal figlio d’arte Greg Mansell, in netta risalita rispetto a sabato così come il compagno di scuderia Stefano Coletti, 6°.

In uno schieramento un po’ rimescolato, i due protagonisti nella lotta al titolo hanno ceduto leggermente il passo. Più competitivo si è rivelato Mikhail Aleshin, quinto, mentre il vincitore della prima manche Daniel Ricciardo è settimo, di un soffio davanti a Walter Grubmuller e Jake Rosenzweig. Brendon Hartley completa la top 10, in una griglia piuttosto serrata che non a caso vede i primi 15 (fino al giapponese Kunimoto) racchiusi in meno di un secondo.

In difficoltà i due portacolori della Draco, di nuovo relegati nelle retrovie con Nathanael Berthon e Julian Leal rispettivamente 18esimo e 20esimo. In mezzo a loro c’è il milanese Federico Leo. Alle 13:00 ci sarà il via di Gara 2.

Classifica

01. Sten Pentus – Fortec Motorsport – 1:32.957
02. Albert Costa – Epsilon Euskadi – +0.112
03. Daniel Zampieri – Pons Racing – +0.161
04. Greg Mansell – Comtec Racing – +0.205
05. Mikhail Aleshin – Carlin – +0.415
06. Stefano Coletti – Comtec Racing – +0.464
07. Daniel Ricciardo – Tech 1 Racing – +0.564
08. Walter Grubmuller – P1 Motorsport – +0.578
09. Jake Rosenzweig – Carlin – +0.588
10. Brendon Hartley – Tech 1 Racing – +0.594
11. Jon Lancaster – Fortec Motorsport – +0.631
12. Anton Nebylitskiy – KMP Racing – +0.654
13. Nelson Panciatici – Junior Lotus Racing – +0.662
14. Victor Garcia – KMP Racing – +0.897
15. Keisuke Kunimoto – Epsilon Euskadi – +0.943
16. Jan Charouz – P1 Motorsport – +1.064
17. Daniil Move – Junior Lotus Racing – +1.215
18. Nathanael Berthon – Draco – +1.395
19. Federico Leo – Pons Racing – +1.397
20. Julian Leal – Draco – +1.413
21. Sergio Canamasas – FHV Interwetten – +1.424
22. Bruno Mendez – FHV Interwetten – +1.542

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

È arrivata davvero in zona Cesarini, come si suol dire, la pole-position di Sten Pentus nella seconda sessione di qualifiche […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wsr-040710-011.jpg Budapest – Qualifiche 2: All’ultimo respiro Sten Pentus strappa la pole ad Albert Costa. Splendida 3° piazza per Zampieri