Dall’incerto meteo di Magny-Cours al caldo torrido di Budapest: la Formula Renault 3.5 arriva all’Hungaroring, dove fa ormai regolarmente tappa nel 2007. Sarà il sesto appuntamento di un calendario che ha appena compiuto il giro di boa, e si appresta perciò a lanciarsi nella seconda parte della stagione, con questo che sarà l’ultimo evento prima della pausa estiva. Viste le alte temperature previste, sarà sicuramente uno sforzo considerevole per tutti gli attori in gioco, dai corridori ai meccanici.

Il team dominante dal week-end sarà inevitabilmente la caccia al leader della classifica generale Mikhail Aleshin, che mantiene le redini della griglia sin dalla prima manche disputata ad Alcaniz. Il pilota russo si è dimostrato sin qui veloce e regolare, registrando poche battute a vuote. In Ungheria, tuttavia, l’alfiere del team Carlin non ha mai avuto grossa fortuna. Bisogna comunque sottolineare come, in questo anno di ritorno nella categoria dopo l’esperienza in F2, sia apparso decisamente cresciuto sotto ogni aspetto.

I principali antagonisti di Aleshin rimangono ancora Daniel Ricciardo e Esteban Guerrieri, fortunatamente riuscito a trovare il budget per prolungare ancora la propria avventura con la ISR. L’australiano e l’argentino cercheranno senza dubbio di avvantaggiarsi da qualsiasi (eventuale) incertezza del leader per alimentare le proprie speranze di conquistare il titolo.

Alle spalle di questo terzetto, è lotta vera, con sei piloti racchiusi in appena 14 punti, meno di una vittoria. Da Sten Pentus (4°) a Daniel Zampieri (9°) il gruppo centrale è aggueritissimo e in continuo avvicendamento. Proprio il rookie romano della Ferrari Driver Academy ambisce a un risultato di prestigio per riproporsi nella bagarre al vertice, così come Stefano Coletti, Albert Costa o Brendon Hartley. Nathanael Berthon approda nella capitale ungherese forte del primo trionfo ottenuto sulla pista di casa due settimane fa, dove Pentus è apparso invece poco in forma e motivato quindi a tornare competitivo.

Il programma del fine settimana prevede come di consueto le due sessioni di prove libere del venerdì. Su un tracciato così tortuoso sarà molto interessante valutare le differenze tra gli assetti aerodinamici a bassa e alta downforce, il cui utilizzo è rispettivamente obbligatorio nella giornata di sabato e in quella di domenica.

Il programma del week-end

Venerdì 2 luglio
09:50 – Libere 1
15:10 – Libere 2

Sabato 3 luglio
09.00 – Qualifiche 1
13:05 – Gara 1

Domenica 4 luglio
09.15 – Qualifiche 2
13:05 – Gara 2

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Dall’incerto meteo di Magny-Cours al caldo torrido di Budapest: la Formula Renault 3.5 arriva all’Hungaroring, dove fa ormai regolarmente tappa […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wsr-010710-011.jpg Budapest, Preview: Ultimo atto prima della pausa estiva, tra lotta al vertice e nel gruppone centrale