Con temperature già attorno ai 26/27 gradi, all’Hungaroring fa caldo: sarà così per tutto il fine settimana, il sesto nel calendario 2010 della Formula Renault 3.5. Questa mattina è andata in scena la prima sessione di prove libere, su un asfalto tradizionalmente molto sporco dato lo scarso numero di eventi motoristici organizzati su questo impianto durante l’anno. Alla fine dei 90 minuti a disposizione, il miglior tempo lo ha segnato un po’ a sorpresa Walter Grubmuller.

Per l’austriaco è il primo guizzo di questa stagione, in cui è all’esordio nella categoria. Rivelatosi abbastanza competitivo sin dai minuti iniziali, il portacolori della P1 Motorsport nelle fasi conclusive ha marcato il crono di 1:34.635, sopravanzando per 140 millesimi Esteban Guerrieri. L’argentino, nel trio che comanda la classifica generale, è quello che ha cominciato meglio: il leader Mikhail Aleshin è 4° (non troppo staccato quindi), mentre Daniel Ricciardo è soltanto 10°, pagando però lo scotto di un tracciato mai affrontato in precedenza.

In terza posisizione si inserisce invece un buon Anton Nebylitskiy, già nei precedenti round in grado di fornire segnali di crescita. Quinto e sesto posto per Jon Lancaster e Filip Salaquarda, mentre è 8° il neozelandese Brendon Hartley, di pochissimo più rapido del duo transalpino formato da Nelson Panciatici e Nathanael Berthon, vincitore di Gara 2 a Magny-Cours.

Per quanto riguarda i corridori azzurri, Federico Leo ha terminato 13°, Daniel Zampieri 17°, soffrendo ancora nella ricerca del set-up ideale. Montando gomme nuove il pilota romano si era portato addirittura al secondo posto provvisorio, per poi venire scavalcato dagli avversari. 14° il monegasco Stefano Coletti, che ha ricevuto un piccolo ammonimento da parte dei commissari per un taglio di traiettoria. Non brillano nemmeno Sten Pentus (12°) e Albert Costa (19°). Da segnalare l’uscita di pista di Julian Leal, che ha poi relegato il colombiano in coda al gruppo, non avendo potuto abbassare ulteriormente il proprio riferimento prestazionale.

Classifica

01. Walter Grubmuller – P1 Motorsport – 1:34.635
02. Esteban Guerrieri – ISR – +0.140
03. Anton Nebylitskiy – KMP Racing – +0.438
04. Mikhail Aleshin – Carlin – +0.511
05. Jon Lancaster – Fortec Motorsport – +0.531
06. Filip Salaquarda – ISR – +0.839
07. Brendon Hartley – Tech 1 Racing – +1.017
08. Nelson Panciatici – Junior Lotus Racing – +1.052
09. Nathanael Berthon – Draco – +1.081
10. Daniel Ricciardo – Tech 1 Racing – +1.219
11. Jan Charouz – P1 Motorsport – +1.332
12. Sten Pentus – Fortec Motorsport – +1.655
13. Federico Leo – Pons Racing – +1.749
14. Stefano Coletti – Comtec Racing – +1.852
15. Jake Rosenzweig – Carlin – +1.853
16. Keisuke Kunimoto – Epsilon Euskadi – +1.867
17. Daniel Zampieri – Pons Racing – +1.919
18. Victor Garcia – KMP Racing – +1.939
19. Albert Costa – Epsilon Euskadi – +2.018
20. Greg Mansell – Comtec Racing – +2.077
21. Daniil Move – Junior Lotus Racing – +2.119
22. Sergio Canamasas – FHV Interwetten – +2.192
23. Bruno Mendez – FHV Interwetten – +2.670
24. Julian Leal – Draco – +3.418

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Con temperature già attorno ai 26/27 gradi, all’Hungaroring fa caldo: sarà così per tutto il fine settimana, il sesto nel […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wsr-020710-011.jpg Budapest – Libere 1: Walter Grubmuller si issa per la prima volta davanti a tutti. L’austriaco precede Guerrieri