A Barcellona è il momento di fare sul serio, e Robert Wickens si è fatto trovare pronto: per la settima volta in questa stagione il canadese partirà dalla pole-position in Formula Renault 3.5. Gara 1 di oggi pomeriggio può valere una buona fetta di stagione, con il compagno di squadra Jean Eric Vergne che non è invece andato oltre un deludente 9° posto.

Il duello nel box del team Carlin è questo, in una sessione di qualifiche abbastanza travagliata a causa della lunghissima interruzione provocata dall’uscita di pista di Brendon Hartely, che ha danneggiato la vettura lasciando sull’asfalto una copiosa quantità d’olio. Mancavano circa venti minuti allo scadere (per la precisione 19:49), ce ne sono voluti quasi altrettanti per dar modo ai commissari di sistemare la situazione.

Alla ripresa tutti hanno ovviamente montato un set di gomme nuove per la caccia al cronometro, ma non c’è stato modo di migliorare ancora, complice lo sporco rimasto sul tracciato. Wickens ha messo a segno una prestazione di valore con il suo 1:34.564, di tre decimi inferiore al riferimento stabilito dall’idolo di casa Albert Costa, protagonista delle prove libere.

La seconda fila è di matrice yankee con Alexander Rossi (3°) a precedere Jake Rosenzweig, molto competitivo in quello che è l’ultimo week-end della Mofaz in questa categoria. 5° posto per un altrettanto positivo Daniil Move, mentre l’altro spagnolo Sergio Canamasas fa felice la BVM Target inserendosi nel gruppetto che conta. Dietro di lui la coppia della Pons formata da Nick Yelloly e Oliver Webb.

11° il rookie Kevin Korjus, 16° il nostro Daniel Zampieri, il quale non è riuscito a trovare il giro buono per agguantare le zone nobili della griglia.

Ha cominciato il suo fine settimana anche Lewis Williamson, assente ieri per il lavoro al simulatore Red Bull in Inghilterra. Lo scozzese, a distanza di sei mesi, ha ripreso il volante della monoposto lasciata libera da Daniel Ricciardo (impegnato a Suzuka per la F1), piazzandosi 24° con tutte le attenuanti del caso. È andata peggio ad Adrien Tambay, subito andato a sbattere per un errore che ha determinato la prima interruzione del turno. Il francese, chiamato dalla Draco per sostituire Andre Negrao, dovrà quindi scattare dall’ultima piazzola.

Classifica

01. Robert Wickens – Carlin – 1:32.564
02. Albert Costa – Epic Racing – 1:32.854
03. Alexander Rossi – Fortec Motorsports – 1:33.048
04. Jake Rosenzweig – Mofaz Racing – 1:33.065
05. Daniil Move – P1 Motorsport – 1:33.097
06. Sergio Canamasas – BVM Target – 1:33.123
07. Nick Yelloly – Pons Racing – 1:33.167
08. Oliver Webb – Pons Racing – 1:33.246
09. Jean Eric Vergne – Carlin – 1:33.368
10. Nelson Panciatici – KMP Racing – 1:33.404
11. Kevin Korjus – Tech 1 Racing – 1:33.426
12. Nathanael Berthon – ISR – 1:33.437
13. Anton Nebylitskiy – KMP Racing – 1:33.556
14. Arthur Pic – Tech 1 Racing – 1:33.613
15. Stephane Richelmi – Draco Racing – 1:33.640
16. Daniel Zampieri – BVM Target – 1:33.781
17. Sten Pentus – Epic Racing – 1:33.873
18. Walter Grubmuller – P1 Motorsport – 1:34.035
19. Brendon Hartley – Gravity Charouz – 1:34.058
20. Cesar Ramos – Fortec Motorsports – 1:34.238
21. Daniel De Jong – Comtec Racing – 1:34.416
22. Fairuz Fauzy – Mofaz Racing – 1:34.676
23. Jan Charouz – Gravity Charouz – 1:34.771
24. Lewis Williamson – ISR – 1:34.809
25. Daniel Mckenzie – Comtec Racing – 1:35.610
26. Adrien Tambay – Draco Racing

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

A Barcellona è il momento di fare sul serio, e Robert Wickens si è fatto trovare pronto: per la settima […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/wsr-081011-01.jpg Barcellona, Qualifiche 1: Wickens centra la pole, Vergne soltanto 9°