A voler essere precisi non si tratta di un debuttante assoluto, avendo disputato lo scorso anno il round di Montecarlo, quando già allora seppe impressionare. Ciò non toglie che la stagione 2011 di Alexander Rossi, la prima completa in Formula Renault 3.5, sia cominciata alla grande: il pilota americano ha dominato Gara 1 ad Alcaniz, conquistando i primi 25 punti in palio.

Dopo poche curve il poleman Robert Wickens ha commesso un errore che ha permesso a Daniil Move e a Rossi di passare davanti. Pur con un passo decisamente più lento, il russo è stato un vero osso duro fino all’11esimo giro, quando il rivale della Fortec è riuscito a portare l’attacco decisivo con uno spettacolare ruota a ruota sul rettilineo principale.

Da quel momento il californiano ha preso letteralmente il largo, mentre poco dopo Move ha dovuto cedere il fianco anche allo stesso Wickens (2°), già troppo lontano per poter però impensierire il leader della corsa. Due nordamericani davanti a tutti quindi, mentre il podio è completato da un impeccabile Nelson Panciatici. Quarta posizione per Albert Costa, capace a sua volta di approffitare della fase di appannamento di Move.

Il portacolori della P1 Motorsport (5°), dopo essere scattato benissimo ha fatto da tappo agli avversari che lo inseguivano, rivelandosi suo malgrado un elemento di scompiglio nel trenino di vertice.

Notevole la risalita di Jean-Eric Vergne, assente nelle prove libere di ieri per aver dovuto lavorare al simulatore della Red Bull di Formula 1 in Inghilterra. Il francese, 15esimo in griglia, ha chiuso sesto avendo la meglio nelle ultime battute su Walter Grubmuller e Chris van der Drift. Per il neozelandese, bisogna ricordarlo, si trattava della prima gara a distanza di nove mesi dal terribile incidente di Brands Hatch in Superleague Formula.

Rimanendo in tema, ha fatto correre un brivido lungo la schiena il crash in avvio tra Arthur Pic e Anton Nebylitskiy. Quest’ultimo ha centrato in pieno l’alfiere della Tech 1, che aveva bruscamente rallentato per aver messo le ruote sulla terra alla Curva 18. Nebylitskiy è stato addirittura protagonista di una piroetta in aria, ma per fortuna non sembra aver rimediato conseguenze fisiche importanti. Al contrario è ridotta male la sua monoposto, recuperata dai commissari grazie all’intervento della safety-car.

9° posto per un combattivo Daniel Zampieri, ancora bisognoso di trovare il set-up ideale. Il romano, senza errori, ha comunque regalato alla BVM Target i primi punti all’esordio nella categoria, precedendo Sten Pentus.

Dalle retrovie ha recuperato anche Nathanael Berthon (12°), non abbastanza tuttavia per entrare in top-ten. Il suo compagno alla ISR, Lewis Williamson, è partito dal fondo essendo rimasto fermo allo scoccare del giro di ricognizione. Difficoltà invece per Brendon Hartley e Cesar Ramos, entrambi vittime di testacoda, mentre Sergio Canamasas è precipitato in coda al gruppo nel caos iniziale. Noie tecniche hanno costretto al ritiro pure Kevin Korjus.

Alle 9:10 di domani il secondo turno di qualifiche.

Classifica

01. Alexander Rossi – Fortec Motorsports – 25 giri
02. Robert Wickens – Carlin – +8.521
03. Nelson Panciatici – KMP Racing – +9.647
04. Albert Costa – Epic Racing – +15.130
05. Daniil Move – P1 Motorsport – +26.564
06. Jean Eric Vergne – Carlin – +27.052
07. Walter Grubmuller – P1 Motorsport – +27.536
08. Chris van der Drift – Mofaz Raxing – +27.869
09. Daniel Zampieri – BVM Target – +28.754
10. Sten Pentus – Epic Racing – +30.042
11. Oliver Webb – Pons Racing – +34.402
12. Nathanael Berthon – ISR – +36.211
13. Jake Rosenzweig – Mofaz Raxing – +36.598
14. Andre Negrao – Draco Racing – +37.040
15. Lewis Williamson – ISR – +38.300
16. Stephane Richelmi – Draco Racing – +39.081
17. Jan Charouz – Gravity Charouz Racing – +40.126
18. Daniel McKenzie – Comtec Racing – +40.321
19. Daniel De Jong – Comtec Racing – +45.265
20. Dominic Storey – Pons Racing – +45.883
21. Brendon Hartley – Gravity Charouz Racing – +48.426
22. Sergio Canamasas – BVM Target – +52.307
23. Cesar Ramos – Fortec Motorsports – +1:05.278

Ritirati

24. Kevin Korjus – Tech 1 Racing – 15 giri
25. Arthur Pic – Tech 1 Racing – 0 giri
26. Anton Nebylitskiy – KMP Racing – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

A voler essere precisi non si tratta di un debuttante assoluto, avendo disputato lo scorso anno il round di Montecarlo, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wsr-160411-02.jpg Alcaniz, Gara 1: Alexander Rossi, successo perentorio. Wickens è 2°