Ad una settimana dall’inizio della stagione, la WSK tira le prime somme al termine dell’intensa due giorni di test sul tracciato di Adria.

Cresce l’attesa per il primo appuntamento della stagione WSK 2017, al termine di questa settimana è infatti prevista la Champions Cup, appuntamento “pilota” del nuovo anno.

Al termine della due giorni di test, tiriamo le primissime somme sulle varie categorie protagoniste:

60 Mini: Lo spettacolo non è mancato anche nelle sessioni di test, lotta al vertice tra i giovani kartisti impegnati nella categoria. In grande spolvero l’alfiere di casa Baby Race, Nikita Bedrin, autentico dominatore del sabato seguito da Francesco Pulito (Evokart/Iame) e Oscar Pedersen (Luxor/LKE). Quarta piazza assoluta attribuita a Stenshorne (CRG/TM), primo dei Gamoto. Quinta e sesta piazza per il Campione Italiano Gabriele Minì (Parolin/TM) e per il detentore del titolo WSK 2016, Michael Paparo (IPK/TM). Discorso diverso per la classifica della domenica che ha visto Paparo tornare in vetta, seguito da Francesco Pulito, ancora molto competitivo ed il siciliano Alfio Spina (CRG/TM). Top 5 completata dall’olandese Variawa Saood (CRG Holland/TM) e Nikita Bedrin.

OKJ: Sabato di dominio Ward Racing (Tony Kart) grazie al tridente svedese Pavel Bulantsev, Dino Beganovic e Ilya Morozov dal primo al terzo posto, nello spazio di quasi tre decimi. Chiudono la Top5 il tedesco Marius Zug e il primo degli italiani Andrea Rosso, new entry Baby Race. Anche per la OKJ, classifica totalmente diversa quella della domenica, Francesco Pizzi (Luxor/LKE) davanti a tutti, ancora buoni tempi per Zug e Bulantsev in seconda e terza posizione. Buoni ritmi anche per Giuseppe Fusco (Evokart/Marca), quarto e Hugo Sasse (CRG/IAME).

OK: Vola la CRG grazie a Nermin Colakovic mattatore del sabato con oltre cinque secondi di vantaggio sull’italiano Marzio Moretti (Tony Kart/Vortex) al secondo posto. Buoni i piazzamenti VDK grazie al belga De Pauw ed al polacco Minang in terza e quarta piazza, primi della pattuglia Kosmic. Nomi importanti dalla quinta alla settima posizione a partire da Isac Blomqvist (Tony Kart/Vortex), Noah Watt (Tony Kart/Vortex) ed il neo Campione del Mondo Victor Martins (Kosmic/Parilla). Come di consueto, dopo la prima giornata, copione stravolto nella seconda. Lotta serratissima a suon di giri veloci tra Blomqvist e De Pauw nello spazio di cinque centesimi scarsi, non da meno Theo Nouet (Energy Parilla) a sette centesimi e Marzio Moretti ad un decimo esatto dal miglio crono. Leggermente più staccati Noah e Martins che hanno concluso i test con il sesto ed il settimo tempo.

KZ: Tanta bagarre nella massima serie, ottime le prime sensazioni per Jeremy Iglesias, nuovo volto Formula K. Lo spagnolo ha chiuso la sessione di sabato in vetta alla classifica con due decimi su Alessandro Pelizzari (CKR/TM) e sul vice Campione del Mondo, Anthony Abbasse (Sodi/TM), autore dello stesso crono dell’italiano. Quarto Lorandi (Tony Kart/Vortex), quinto Camplese (Parolin/TM), sesto e settimo tempo per Pollini Irlando (Sodi/TM). Completano la Top 10, Giannoli (CKR/TM), lo svedese Van Leeuwen (Energy/TM) e Iacovacci (Luxor/LKE). Stessa musica per la classifica combinata della domenica, Iglesias ancora dominante sul duo Irlando-Abbasse a conferma della buona competitività di casa Sodi. Riemerge Lammers (Sodi/TM) dopo un pessimo sabato, con il sesto posto finale. Top 10 virtuale per Davide Forè, alfiere della Gold Kart, nono a fine sessione.

Appuntamento con la Champions Cup, prima tappa della stagione, ancora sul tracciato di Adria a partire dal 28 gennaio.

Credits: WSK Promotion
Simone Corradengo


Stop&Go Communcation

Ad una settimana dall’inizio della stagione, la WSK tira le prime somme al termine dell’intensa due giorni di test sul […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/01/14449798_864810333620225_3049250934110066836_n-e1485184631964.jpg WSK Test – Ad Adria valanga di partecipanti, svettano Pulito, Blomqvist ed Iglesias