Terminata la WSK Champions Cup, la spettacolare stagione agonistica targata WSK Promotion è proseguita nello scorso fine settimana con la disputa del primo dei tre round della WSK Super Master Series. L’evento è andato in scena presso il prestigioso Circuito Internazionale Napoli di Sarno.

UP – Nella 60 Mini tra i piloti che sicuramente sono migliorati molto rispetto alla Champions Cup è sicuramente da segnalare Nicola Abrusci (Tony Kart-LKE). Il pilota pugliese è tornato su ottimi livelli riuscendo a conquistare la pole position in qualifica e a mantenersi con costanza tra i più veloci per tutto l’arco del weekend. Il risultato non è stato alla fine soddisfacente a causa di un contatto in finale che lo ha costretto ad una spettacolare rimonta sul bagnato, recuperando fino a sfiorare la zona podio a dimostrazione dell’ottima competitività. In KF Junior applausi per Daniel Ticktum (Zanardi-Parilla), rapidissimo in tutte le sessioni ma spettacolare nella gara conclusiva, dove ha praticamente danzato sull’asfalto bagnato vincendo con distacco e merito al termine di una prova combattutissima. Nulla da sottolineare invece nella classe KF, dove sta proseguendo l’eccezionale dominio di questo inizio stagione di Karol Basz (Tony Kart-Vortex). Nella classe con il cambio, la KZ2, fantastica la performance di Bas Lammers (FK-Parilla), che dopo un fine settimana tutt’altro che positivo si è reso protagonista di una domenica a dir poco perfetta, con la vittoria in rimonta della prefinale e il conseguente trionfo in finalissima.

DOWN – Non riconfermato nella 60 Mini il momento positivo di Muizz Abdul Gafar (Hero-LKE), fresco campione della WSK Champions Cup, che non ha avuto modo di ripetersi nell’evento sarnese. Dopo delle brutte qualifiche e delle buone manches, il pilota malese è stato addirittura eliminato in prefinale. In KF Junior male Mick Junior (Tony Kart-Vortex), mai in grado di impensierire la top ten. Un passo indietro per il tedesco, piacevole sorpresa a Muro Leccese dove aveva occupato con costanza per due weekend le posizioni di vertice. Stesso discorso in KF per il francese Julien Darras (Kosmic-Vortex), che ha pagato una pessima qualifica e delle batterie eliminatorie difficoltose cercando di rimontare nella giornata di domenica. Nella categoria KZ2 retromarcia per il britannico Benjamin Hanley (ART-TM), vincitore della Champions Cup a La Conca. Per l’alfiere della ART Grand Prix l’appuntamento campano è stato tutt’altro che felice, non riuscendo ad essere mai coinvolto nella lotta per la vittoria. Un decimo posto sicuramente non soddisfacente.

La scelta dei nomi è naturalmente eseguita basandosi sui risultati e sull’andamento del round e non costituisce un giudizio completo ed assoluto. La funzione di questa rubrica, piuttosto che giudicare, sarà quella di stimolare e lanciare il dibattito e la discussione con voi lettori ed appassionati.

Noi abbiamo detto la nostra…voi invece cosa ne pensate? Qual è la vostra opinione? Cliccate “Mi Piace” e commentate sulla nostra pagina Facebook.

Stop&Go Staff

 


Stop&Go Communcation

Terminata la WSK Champions Cup, la spettacolare stagione agonistica targata WSK Promotion è proseguita nello scorso fine settimana con la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/updown3jhkj.jpg WSK Super Master Series – Round 1, Sarno