Finali decisamente all’altezza delle aspettative al World Circuit La Conca, dove è andato agli archivi il penultimo round della Super Master Series.

Spettacolo sì, ma anche tante conferme rispetto alle scorse giornate. Evann Mallet (CRG/TM) si è confermato al top in 60 Mini, stesso discorso per Noah Watt (Tony Kart/Vortex), Logan Sargeant (FA/Vortex) e Marco Ardigò (Tony Kat/Vortex), con quest’ultimo che si è dovuto superare pur di battere la concorrenza dell’inglese Jordon Lennox-Lamb (BirelART/Parilla). In KZ2, infine, sorride Leonardo Lorandi (Tony Kart/Vortex).

60 Mini – Un Mallet senza rivali ha avuto la meglio su Michael Paparo (IPK/TM) e Gabriele Minì (Energy/TM). “Cucchiaio di legno” per Adam Putera (CRG/TM), il quale ha preceduto Justin Polman (CRG/TM), Kirill Smal (Energy/Iame) e Franesco Pizzi, sugli stessi materiali del russo ma schierati dal team Giuliano Kart. Una fantastica rimonta è valsa l’8a piazza ad Alexandru Iancu (Tony Kart/TM). Chiudono la top10 Luigi Coluccio (Tony Kart/Vortex) e Pietro Delli Guanti (Tony Kart/TM).

OKJ – Watt conclude il weekend da dove lo aveva iniziato e cioè dalla 1a posizione. Più staccati gli altri, a partire da Sami Taoufik (FA/Vortex), sempre più lanciato in testa alla classifica, Ulysse De Pauw (BirelAT/Parilla), Teddy Wilson (CRG/Parilla) e David Vidales (Energy/TM). La 6a piazza è andata a Fin Kenneally (FA/Vortex), che si è messo alle spalle un ottimo Dennis Hauger (CRG/Parilla) e il team mate Oscar Piastri. L’indonesiano Perdana Minang (Tony Kart/Vortex) e l’alfiere del Ricciardo Kart Rasmus Lindh (Ricciardo/Parilla) ultimano la top ten.

OK – Sargeant si è imposto nella classe regina del karting monomarca davanti a Tom Joyner (Zanardi/Parilla), il quale in parte ha riscattato lo sfortunato epilogo di Sarno, e a Charles Milesi (Tony Kart/Vortex). Massimizza il risultato Pedro Hiltbrand (CRG/Parilla), che con questi 30 punti riesce a contenere in parte il ritorno in classifica di Sargeant, arrivato a Muro Leccese con 36 punti e uscitone con ben 156. 5° Karol Basz (Kosmic/Vortex), seguito da Martijn van Leeuwen (BirelART/Parilla) e Lorenzo Travisanutto (Tony Kart/Vortex). I due Tony Kart/Vortex, schierati dal Ward Racing e dal factory team, di Alexander Smolyar e Jean-Baptiste Simmenauer e il CRG/Parilla di Felice Tiene ultimano la top10. E’ iniziata male l’avventura di Christian Lundgaard col team Ricciardo, il danese è infatti giunto staccato di un giro rispetto alla testa.

KZ/KZ2 – Tanto spettacolo nella gara “dessert” dell’evento pugliese. Due i protagonisti: Ardigò e Jordon Lennox-Lamb (BirelART/Parilla), che si sono divisi anche la prima fila. Poleman Lennox-Lamb, costretto però dovuto alzare bandiera bianca a vantaggio dell’ex iridato di casa Tony Kart, ora in testa alla graduatoria generale. Il gradino più basso del podio è andato a Ben Hanley su Croc/TM. 4° Paolo De Conto (CRG/Maxter), seguito da Patrik Hajek (Kosmic/Vortex) e dal compagno di box Flavio Camponeschi (CRG/Parilla). 7° il precedente leader della serie Anthony Abbasse (Sodi/TM). Una discreta prestazione ha portato Leonardo Lorandi (Tony Kart/Vortex) all’8° posto, che gli è valso il successo di classe. Jonathan Thonon (Praga/Parilla) e Jorrit Pex (CRG/Vortex) chiudono la top10. In KZ2 sul podio anche Giacomo Pollini (CRG/TM), 12°, e Luigi Musio (CRG/TM), 13°. Nella graduatoria Pollini consolida la leadership e si presenterà ad Adria con ben 63 lunghezze su Lorandi.


Stop&Go Communcation

Finali decisamente all’altezza delle aspettative al World Circuit La Conca, dove è andato agli archivi il penultimo round della Super Master Series […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/04/SuperMaster_Series_jpg-e1459625268115.jpg WSK Super Master Series – Muro Leccese, Finali: Mallet, Watt, Sargeant, Ardigò e Lorandi alzano la coppa!