Gran Finale in live web a Muro Leccese. La WSK Super Master Series annuncia da Muro Leccese (LE) una chiusura in grande stile del proprio programma 2014: la giornata di prove ufficiali, appena conclusa al Circuito Internazionale La Conca, ha confermato il notevole afflusso di partecipanti alla Serie organizzata da WSK Promotion, che quest’anno ha registrato la partecipazioni di piloti da oltre 40 Paesi dei 5 Continenti.

Sul tracciato pugliese, ancora una volta, si sono contati 200 piloti, che nelle 4 categorie in gara si sono tutti impegnati alla ricerca del più basso tempo sul giro. A caccia della migliore prestazione, i piloti si sono oggi assicurati la posizione di partenza nelle manche di qualifica, avviatesi già nella serata odierna con le prime eliminatorie. Domani i 200 di Muro Leccese sono attesi a una serie di ben 23 gare, preludio alla serie di Prefinali e Finali in programma nella conclusiva giornata di domenica, le cui immagini saranno come sempre diffusa in Internet da wsk.it. Una volta aperti ufficialmente i giochi, via a fine giornata alle considerazioni sui piloti più veloci visti oggi in pista.

Thonon all’attacco in KZ2. E’ Jonathan Thonon (Praga-Parilla-Bridgestone) a emergere in prova tra i top driver della KZ2. Il pilota belga, che ha segnato il tempo di 45”923, si prepara a risalire posizioni nella classifica generale, che al via dell’ultima tappa a La conca lo vede al sesto posto. Ha voglia di recupero anche il trevigiano Paolo De Conto (Birel-TM-Bridgestone), che in prova è dietro Thonon per soli 8 decimi, ma in classifica precede il belga di due posizioni. E’ un bell’avvertimento per il bresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), leader della categoria, il quale oggi ha segnato la quinta prestazione, restando dietro anche il belga Rick Dreezen (Zanardi-Parilla-Bridgestone) e l’altro bresciano Davide Forè (CRG-TM-Bridgestone). Perciò anche Dreezen, che in classifica è stretto tra De conto e Thonon, si mette in corsa per la vittoria finale, mentre l’olandese Bas Lammers (FK-Parilla-Bridgestone) e il francese Arnaud Kozlinski (Intrepid-TM-Bridgestone), secondo e terzo ai punti, hanno segnato oggi tempi nettamente più alti.

Ilott scatta in avanti in KF. E’ una lotta tutta tra inglesi quella che si presenta al vertice della KF, dove Callum Ilott (Zanardi-Parilla-Dunlop) l’ha spuntata su Ben Hanley (Art GP-TM-Dunlop) per appena 18 millesimi, segnando il tempo di 46”449. Alle loro spalle nella lista dei più veloci, gli altri due britannici Tom Joyner (Zanardi-Parilla-Dunlop) e Lando Norris (FA Kart-Vortex-Dunlop) completano un quartetto lanciato al recupero nella classifica generale. La corsa alla vittoria finale si fa più accesa, con l’annunciata risalita in classifica dei quattro outsider di lusso, tra i quali il più in avanti è Joyner, piazzato al quarto posto, mentre Ilott è solo settimo. Le parti si invertono riguardo il leader di categoria, il polacco Karol Basz Tony (Kart-Vortex-Dunlop), apparso oggi in difficoltà tecnica, dopo aver segnato un tempo molto alto. Lontano dai primi anche l’indiano Jehan Daruvala (FA Kart-Vortex-Dunlop), alle spalle di Basz in classifica ma solo 16. in prova, mentre il terzo, il danese Nicklas Nielsen (Kosmic-Vortex-Dunlop), ha segnato il 6. tempo. Si rimette tutto in discussione, quindi, a partire dalle manche di qualifica, iniziate già stasera con la vittoria di Hanley e del pilota di Singapore Julien Fong (Tony Kart-TM-Dunlop).

Zampata di Lombardo in KF Junior. Il padovano Davide Lombardo (Exprit-Vortex-Vega) ha segnato in 47”196 il giro più veloce, preannunciando la risalita dal 6. posto attualmente occupato in classifica. Risultato opposto, invece, per il leader di classifica, il venezuelano Mauricio Baiz (LH-TM-Vega) che ha concluso molto più indietro. A seguire Lombardo sono gli inglesi Max Fewtrell (FA Kart-Vortex-Vega), staccato di 214 millesimi, e Daniel Ticktum (Zanardi-Parilla-Vega), mentre con il quarto tempo ha concluso il tedesco David Beckmann (Tony Kart-Vortex-Vega). Le prime due manche svolte in serata sono state vinte da Ticktum e Beckmann.

Caccia a Mizevych in 60 Mini. Partirà domani mattina, con le prove ufficiali, la caccia al rumeno Mikar Mizevych (Tony Kart-LKE-Vega), in testa alla 60 Mini davanti al barese Nicola Abrusci (Tony Kart-LKE-Vega) e al malese Abdul Gafar Muizz (Hero-LKE-Vega). A seguire, il programma di manche di qualifica.


Stop&Go Communcation

Gran Finale in live web a Muro Leccese. La WSK Super Master Series annuncia da Muro Leccese (LE) una chiusura […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/KFJ_Lombardo-374hjghj.jpg WSK Super Master – Pole Position a Muro Leccese per Thonon, Ilott e Lombardo!