Spettacolo protagonista assoluto nella fase finale del secondo round della Super Master Series in scena a Sarno.

Nelle cinque classi in gara (compresa anche la KZ2) l’inno di Mameli è suonato ben quattro volte grazie alle vittorie di Gabriele Minì (Energy/TM), Lorenzo Travisanutto (Tony Kart/Vortex), Marco Ardigò (Tony Kart/Vortex) e Giacomo Pollini (CRG/TM). In OKJ, invece, Ivan Shvetsov su Tony Kart/Vortex ha guidato la doppietta russa.

60 Mini – Prova monstre di Minì nella Mini, dove la “freccia siciliana” ha letteralmente dominato il weekend rimanendo ben salda alla prima posizione sin dal venerdì. Completano il podio un ritrovato Michael Paparo (IPK/TM) e Leonardo Bizzotto (CRG/TM). La medaglia di bronzo è andata a Pietro Delli Guanti (Tony Kart/Vortex), abile a mettersi alle spalle il vincitore del primo round Francesco Pizzi (Energy/Iame) e Riccardo Camplese (CRG/TM). Ottima 7a piazza per lo spagnolo Urbeltz Moar, migliore dello squadrone Evo Kart. Chiudono la top10 Roman Stanek (Energy/Iame), Vladislav Lomko (Energy/Iame) e il romeno Alexandru Iancu (Tony Kart/TM). Da registrare la rimonta da applausi, con all’attivo ben 21 posizioni recuperate, per Francesco Crescente, 12° sotto alla bandiera a scacchi.

OKJ – Shvestov guida la doppietta russa seguito da Bogdan Fetisov (Tony Kart/TM), finalmente podio per Ulysse De Pauw (BirelART/Parilla), che spazza così il difficile weekend di Pavia. Paga la costanza di David Vidales (Energy/TM) che, grazie ad un altro risultato positivo, può puntare dritto alla leadership della serie detenuta da Shvetsov e distante soltanto 3 punti. Una splendida rimonta ha portato Dmitrii Bogdanov (FA/Vortex) in 5a posizione e di un soffio davanti a Caio Collet (BirelART/Parilla) e Oscar Piastri (FA/Vortex). I tre Tony Kart/Vortex, uno del Ward Racing e due ufficiali, di Ilya Morozov, Charles Milesi e Guido Moggia ultimano la top10.

OK – Dopo aver mancato clamorosamente il successo per la rottura in Prefinale ad Adria e dopo le difficoltà di Pavia, Travisanutto non tradisce le aspettative sul tracciato campano, precedendo Clement Novalak (Tony Kart/Vortex) e Pedro Hiltbrand (CRG/Parilla), che con un altro podio vola a +24 su Nicklas Nielsen (Tony Kart/Vortex), 4° quest’oggi. Martijn van Leewuen ha terminato 5° portando il proprio Birel ART motorizzato Parilla davanti a Jean Baptiste Simmenauer (Tony Kart/Vortex), Hannes Janker (CRG/Parilla) e Noah Milell (Kosmic/Vortex). Chiudono la top ten Logan Sargeant (FA/Vortex) e Davide Lombardo (Exprit/TM). Primo ritiro stagionale per Christian Lundgaard (Energy/TM).

KZ/KZ2 – Ardigò tiene il jolly per la domenica e trasforma la pole position dopo al Prefinale nel successo in Finale, battendo la forte concorrenza del Sodi/TM di Anthony Abbasse e di Paolo De Conto (CRG/Maxter). 4° Jeremy Iglesias (Sodi/TM) in grado di contenere il campione del Mondo Jorrit Pex (CRG/Maxter), Rick Dreezen (Ricciardo/Parilla) e Jonathan Thonon (Praga/Parilla). Chiudono la top10 Flavio Camponeschi (CRG/Parilla), Patrik Hajek (Kosmic/Vortex) e un eccellente Jorge Pescador (Praga Parilla). Podio tutto italiano in KZ2 con Pollini, Mauro Simoni (DR/TM) e Luigi Musio (CRG/TM).


Stop&Go Communcation

Spettacolo protagonista assoluto nella fase finale del secondo round della Super Master Series in scena a Sarno […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/03/SuperMaster_Series_jpg.jpg WSK Super Master – Finali: Minì, Travisanutto e Ardigò fratelli d’Italia in 60 Mini, OK e KZ! Shvetsov vince in OKJ