Traguardo WSK in vista a Muro Leccese. La terza e conclusiva tappa della WSK Super Master Series è in arrivo a Muro Leccese, sul Circuito Internazionale la Conca, dove si prepara il prossimo weekend, dal 24 al 27 aprile, l’assegnazione della vittoria nelle 4 categorie ammesse.

Si conclude in Puglia la serie di 3 eventi che ha in precedenza fatto tappa a Sarno (SA) e a Castelletto di Branduzzo (PV), ricca di un lotto di piloti provenienti dai 5 Continenti, sempre superiore alle 200 unità. Alla vittoria finale ambisce un’ampia rosa di piloti, come confermano le classifiche provvisorie che non hanno visto finora, per ciascuna categoria, un netto dominatore. L’assegnazione incrementale dei punteggi, inoltre, favorisce sorprese dell’ultimo momento, che si potranno verificare fin negli ultimi giri delle Finali, in programma domenica 27 aprile. Sarà la diretta web, diffusa dal sito ufficiale www.wsk.it, ad annunciare per prima i vincitori, sui quali è aperta ogni possibile previsione.

In KZ2 la gara è su Ardigò. La netta vittoria di Castelletto, appena una settimana fa, non è ancora sufficiente al beresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex-Bridgestone) per assicurarsi il successo finale. Il suo vantaggio sull’olandese Bas Lammers (FK-Parilla-Bridgestone), che in classifica segue a soli 10 punti di distacco, è minimo rispetto al tetto massimo di 120 punti, disponibile nelle gare di Prefinale e Finale di domenica prossima. Senza contare il francese Arnaud Kozlinzki (Intrepid-TM-Bridgestone), anche lui vicino in classifica, il quale ha dimostrato un ottimo passo a Castelletto. E la rosa si allarga, aggiungendo tra i piloti che in graduatoria seguono con distacchi contenuti, anche il trevigiano Paolo De Conto (Birel-TM-Bridgestone) e i belgi Jonathan Thonon (Praga-Parilla-Bridgestone) e Rick Dreezen (Zanardi-Parilla-Bridgestone).

All’inseguimento di Basz in KF. In KF è al comando Karol Basz Tony (Kart-Vortex-Dunlop), che però sente molto bene alle sue spalle la rimonta dell’indiano Jehan Daruvala (FA Kart-Vortex-Dunlop), brillante vincitore la scorsa settimana nella gara pavese. Anche in KF i distacchi molto contenuti in classifica lasciano aperte tutte le possibilità, solo considerando che i 120 punti sommati finora da Basz sono pari a quelli da assegnare a chi riuscirà a vincere, domenica prossima, Prefinale e Finale. Perciò, tra i primi avversari di Basz e Daruvala in una corsa alla vittoria così imprevedibile, bisogna citare il danese Nicklas Nielsen (Kosmic-Vortex-Dunlop) e l’inglese Tom Joyner (Zanardi-Parilla-Dunlop), più vicini inseguitori dei due in classifica. Uguali possibilità di vittoria sono nelle mani del francese Gabriel Aubry (FA Kart-Vortex-Dunlop), del bresciano Alessio Lorandi (Tony Kart-TM-Dunlop), del britannico Callum Ilott (Zanardi-Parilla-Dunlop), del russo Nikita Mazepin (Tony Kart-Vortex-Dunlop) e del londinese Lando Norris (FA Kart-Vortex-Dunlop), tutti a seguire, incolonnati in una classifica molto compatta.

Baiz di stretta misura in KF Junior. Il guizzo inarrestabile di Mauricio Baiz (Exprit-Vortex-Vega), nella gara di una settimana fa, ha lanciato il pilota venezuelano al comando della KF Junior, per appena 4 punti sull’inglese Daniel Ticktum (Zanardi-Parilla-Vega). Il rush finale non potrebbe essere più aperto anche in questa categoria, essendo vicinissimo pure il bresciano Leonardo Lorandi (Tony Kart-TM-Vega), staccato di soli 13 punti, così come a ridosso dei primi sono il tedesco Mick Junior (Tony Kart-Vortex-Vega) e l’americano Logan Sargeant (FA Kart-Vortex-Vega), seguiti dal padovano Davide Lombardo (Exprit-Vortex-Vega), dall’inglese Enaam Ahmed (FA Kart-Vortex-Vega) e dal russo Matvey Maslov (Tony Kart-Vortex-Vega). La classifica parla chiaro, evidenziando come in KFJ tutti i piloti siano in grado di puntare alla vittoria finale.

Mizevych in cattedra nella 60 Mini. Quanto la situazione sia frizzante, in una 60 Mini dai continui capovolgimenti in classifica, lo testimonia l’ultima gara a Castelletto, dalla quale il malese Abdul Gafar Muizz (Hero-LKE-Vega) è emerso dalla bagarre che ha estromesso dalla vittoria il canadese Antonio Serravalle (Tony Kart-LKE-Vega) e il barese Nicola Abrusci (Tony Kart-LKE-Vega). A sorpresa, in testa alla classifica è salito il rumeno Mikar Mizevych (Tony Kart-LKE-Vega), pur con un vantaggio di soli 13 punti su Abrusci, seguito da Abdul Gafar. A breve distacco è il polacco Maciej Szyszko (Tony Kart-LKE-Vega), seguito da Serravalle, dal norvegese Dennis Hauger (Hero-LKE), dal modenese Christian Cobellini (Top Kart-Parilla-Vega) e dallo spagnolo David Vidales (FA Kart-LKE-Vega).

WSK in video. Rai Sport 2 ha in programma il 30 aprile la differita delle Finali, che seguirà la diretta web di domenica 27 su wsk.it. Da non perdere anche l’approfondimento di WSK TV Magazine, che sempre da Rai Sport 2 andrà in onda venerdì 2 maggio.


Stop&Go Communcation

Traguardo WSK in vista a Muro Leccese. La terza e conclusiva tappa della WSK Super Master Series è in arrivo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/La_Conca_startnbmbn.jpg WSK Super Master – Domenica prossima si decideranno i campioni a Muro Leccese!