Anche la WSK Master Series, in questo inizio stagione ricco di gare, ha già doppiato la boa di metà strada. Nel paddock WSK si parla di classifiche come di assetti e motori: argomenti entrambi importanti nella corsa verso il traguardo finale, che dopo la prova svolta a Sarno (SA) lo sorso weekend, si avvicina con le due tappe in calendario il 2 maggio a Precenicco (UD) e il 14 luglio a Castelletto di Branduzzo (PV).

Max Verstappen resiste in testa alla KZ2. Il full score conquistato al primo round a La Conca gli è stato doppiamente favorevole: l’olandese Max Verstappen (CRG-TM-Bridgestone), nonostante le avversità vissute la domenica a Sarno resta in testa alla classifica, pur se ormai incalzato da due pericolosi avversari come il trevigiano Paolo De Conto (Birel-TM-Bridgestone) e il leccese Riccardo Negro (DR-TM-Bridgestone). Questi ultimi si sono divisi il successo nel weekend campano. Il primo ha vinto la Finale 1 del sabato, per poi fermarsi dopo pochi giri nella corsa conclusiva della domenica. L’altro, invece, è emerso imbattibile in Finale 2, vinta negli ultimi metri sul monegasco Charles Leclerc (ART GP-TM-Bridgestone). De Conto e Negro hanno così dimezzato il precedente distacco da Verstappen, il quale è ora a 101 punti, contro 70 e 64 dei rispettivi avversari. Ma già a 57 e 48 punti seguono Leclerc e il suo team mate, l’inglese Ben Hanley. L’inedita coppia del team ART GP è stata in Campania estremamente competitiva, con il monegasco vicinissimo al successo. Non si escludono sorprese nel rush finale.

Dorian Boccolacci controlla gli avversari in KF. Imprendibile quando serve, redditizio nelle altre occasioni. Il francese Dorian Boccolacci (Energy-TM-Vega), salito a Sarno per due volte sul podio, mantiene un rapido passo in classifica, dove è al comando con 115 punti davanti a Karol Basz (Tony Kart-Vortex-Vega). Il gap tra i due si è però ridotto ad appena 8 lunghezze, grazie alla vittoria del polacco sul francese nella Finale al Circuito Napoli. Di un impegnativo recupero avrebbe bisogno il croato Martin Kodric (FA Kart-Vortex-Vega), pur positivo a Sarno ma distante dai primi due in classifica. Tra Kodric e l’inglese Ben Barnicoat (ART GP-TM-Vega), anche lui positivo in Campania, è in gioco il terzo posto. La KF è quest’anno la categoria che sta lanciando i piloti di maggior talento. Tanto è vero che i migliori sono davanti all’esperto francese Armand Convers (Kosmic-Vortex-Vega), che occupa la quinta posizione.

Alessio Lorandi allunga in KF Junior. Ha saputo convertire uno start in Finale KF Junior che sembrava disastroso in un vantaggio più consistente in classifica. Alessio Lorandi (Tony Kart-Parilla-Vega), rimasto fermo sullo schieramento poco prima del via, ha dovuto scatenarsi in una formidabile rimonta, che dalla 34.  posizione  lo  ha  portato  al  6 posto sul traguardo. Non è il risultato che il bresciano si aspettava, mentre si  schierava in pole position per la Finale. Però, considerando che l’inglese Lando Norris (FA Kart-Vortex-Vega), suo principale avversario, ha raccolto risultati ben peggiori, il weekend di Lorandi ha avuto un epilogo decisamente favorevole: il pilota di Salò resta in testa alla classifica, che guida con 133 punti, staccando ulteriormente Norris che ora segue a 54 punti. Quest’ultimo è ora insidiato dal russo Nikita Sitnikov (Tony Kart-BMB-Vega), che con il secondo posto conquistato in Finale ha chiuso la tappa campana salendo in classifica al terzo posto, a soli 6 punti da Norris. E’ russo e si chiama Nikita anche il vincitore della gara: Mazepin (Tony Kart-Vortex-Vega) sale d’un colpo al 5. posto, in una classifica dove finora era senza punti, piazzandosi per soli 3 punti alle spalle del quarto, il canadese Parker Thompson (Energy-TM-Vega).

Kush Maini al sorpasso in 60 Mini. Anche in 60 Mini il leader ha avuto la sua giornata no. Ma in questa occasione lo spagnolo Eliseo Martinez (Hero-LKE-Le Cont) non ha salvato la leadership, passata nelle mani di Kush Maini (Tony Kart-LKE-Le Cont) grazie al secondo posto che l’indiano ha conquistato in un rocambolesco finale a Sarno. Il vincitore al Circuito Napoli, lo svedese Rasmus Lingh (Tony Kart-LKE-Le Cont) entra in classifica installandosi al terzo posto. Sale al quarto il leccese Rocco Negro (Top Kart-Comer-Le Cont), seguito dal barese Leonardo Marseglia (Top Kart-Parilla-Le Cont). Una penalità ricevuta dai Commissari Sportivi è costata a quest’ultimo un migliore piazzamento, sia in Finale che in classifica.

Analisi classifiche in TV. Anche l’argomento classifiche post-gara fa parte del riepilogo di WSK TV Magazine, programma di 30’ che Rai Sport 2 si appresta a trasmettere venerdì prossimo 12 aprile, con inizio alle ore 23:55.


Stop&Go Communcation

Anche la WSK Master Series, in questo inizio stagione ricco di gare, ha già doppiato la boa di metà strada. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/KFJ_301-Lorandi_vs_368-Pulcini3.jpg WSK Master – Verstappen, Boccolacci, A. Lorandi e K. Maini i “capigruppo”