Riprende lo spettacolo della WSK Master Series 2013 a più di due mesi di distanza dallo svolgersi della tappa iniziale della stagione 2013, disputatasi presso il Circuito Internazionale “La Conca” di Muro Leccese. L’evento di questo fine settimana, il secondo dei quattro in programma, si terrà all’interno del Circuito Internazionale Napoli di Sarno, spettacolare e prestigioso kartodromo che più volte ha ospitato le competizioni targate WSK Promotion.

Dopo le consuete e lunghissime sessioni di prove libere delle scorse giornate e di questa mattina, il weekend è entrato nel vivo con lo svolgersi delle Qualifiche che hanno interessato in questo primo pomeriggio tutte e quattro le categorie impegnate in pista, ovvero la 60 Mini, la KF Junior, la KF e la KZ2.

60 Mini: Sessione di Qualifica ricca di sorprese nella 60 Mini, dove i driver del secondo gruppo si sono generalmente dimostrati più veloci rispetti a quelli del primo. La pole position è stata afferrata da un grandissimo Giuseppe Fusco (Lenzo-LKE), davvero impressionante grazie al suo miglior riferimento ottenuto in 1:16.599. In seconda piazza distante quasi un decimo il malesiano Muizz (Hero-LKE), che insieme all’italiano è stato il più rapido del gruppo. A tre decimi infatti il terzo classificato Konstantinos (Hero-LKE).

Eccellente quarta posizione per Alex Nocella (Tony Kart-LKE), braccato a brevissima distanza dagli avversari Skeed (Top Kart-LKE), Leonardo Marseglia (Top Kart-Parilla) e Rasmus Lindh (Tony Kart-LKE). Distacchi davvero minimi tra i primi dieci, Massimo Chinelli (Tony Kart-LKE) è riuscito a portarsi ottavo precedendo Makar Mizevich (Tony Kart-LKE) e Francesco Pagano (Top Kart-Parilla). Al di fuori della top ten per pochissimi centesimi Nicola Abrusci (Tony Kart-LKE) e Eliseo Martinez (Hero-LKE).

KF Junior: A conquistare una splenida SuperPole in KF Junior è stato il britannico Lando Norris (FA-Vortex). L’alfiere della Ricky Flynn Motorsport ha bloccato i cronometri sull’1:07.032 precedendo di soli ventinove millesimi il driver russo Robert Schwartzman (Tony Kart-TM). Ottima performance dei due, più distaccato infatti il comunque velocissimo connazionale Nikita Sitnikov (Tony Kart-BMB) che si è portato in terza piazza beffando il finlandese Niko Kari (FA-Vortex).

Primo degli italiani è Leonardo Pulcini (Tony Kart-Vortex), quinto davanti Martijn van Leeuwen (Zanardi-Parilla) e Remigio Garofano (Tony Kart-LKE). La top ten è stata completata da Marcu Dionisios (Tony Kart-Vortex), Alessio Lorandi (Tony Kart-Vortex) e Tom Bale (FA-Vortex), con quest’ultimo staccato cinque decimi dal poleman. Gli ultimi qualificati alla SuperPole sono invece stati lo statunitense Logan Sargeant (Tony Kart-Vortex) e il canadese Parker Thompson (Energy-TM).

KF: Grande start anche per la KF, che ha visto imporsi alla grande nella SuperPole il pilota ufficiale del Lotus F1 Junior Team, il francese Dorian Boccolacci (Energy-TM). L’alfiere della Energy Corse si è piazzato al comando grazie all’1:05.041 fatto registrare, che gli ha consentito di precedere di cinque centesimi il secondo classificato Karol Basz (Tony Kart-Vortex). Al terzo posto un Martin Kodric (FA-Vortex) comunque in grande spolvero, pronto a dare battaglia ai primi due.

Dopo un buon avvio, Callum Ilott (Zanardi-Parilla) si è dovuto accontentare della quarta posizione, braccato in graduatoria dal polacco Karol Dabski (Praga-Parilla) e dall’inglese George Russell (Birel-TM). Ben Barnicoat (ART-TM) ha conquistato una promettente settima piazza, alle sue spalle il danese Kevin Rossell (LH-TM) e l’italiano Kevin Lavelli (Top Kart-TM), autore di una performance molto positiva. Top ten chiusa dal greco Michas Theofanis (Tony Kart-Vortex), ultimi della SuperPole sono stati il canadese Lance Stroll (Zanardi-Parilla) e l’italiano Luca Corberi (Kosmic-Vortex).

KZ2: Grande show come sempre quello della classe con il cambio della WSK Master Series! A conquistare una splendida pole position nel round di Sarno è stato l’olandese Bas Lammers (Intrepid-TM). Il portacolori della Intrepid Driver Program si è guadagnato il comando bloccando le lancette dei cronometri sull’1:03.625, tre centesimi più rapido del più diretto inseguitore, il britannico Ben Hanley (ART-TM). Questa volta costretto ad accontentarsi Max Verstappen (CRG-TM), terzo a più di un decimo.

Il primo degli italiani è stato Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex), in quarta piazza davanti al connazionale e compagno di squadra Flavio Camponeschi (Tony Kart-Vortex). Ancora molto verde nella top ten, grazie al sesto posto del belga Rick Dreezen (Tony Kart-Vortex), inseguito dal monegasco Charles Leclerc (ART-TM) e da Paolo De Conto (Birel-TM). Gli ultimi della top ten sono stati Riccardo Negro (DR-TM) e Jeremy Iglesias (Lenzo-LKE), con il francese a tre decimi dalla leadership. A ridosso dei primi dieci spazio per Jorrit Pex (CRG-TM) e Fabian Federer (CRG-Modena).

Il programma continuerà nella giornata di domani con lo svolgersi delle combattutissime manches eliminatorie e della Finale 1 della KZ2 nel pomeriggio. Ricordiamo che all’interno della WSK TV potete trovare il Live Timing dove seguire in diretta ogni sessione. Nella giornata di domani sempre nella pagina dedicata o in homepage sarà dato il via ai TG live dal paddock di Sarno, tramite i quali vi informeremo sullo svolgersi del week-end e sugli umori che si respirano nei box.

Non mancate di interagire con noi attraverso la fanpage di Facebook e il nostro profilo Twitter: buon divertimento!

Antonio Mancini


Stop&Go Communcation

Riprende lo spettacolo della WSK Master Series 2013 a più di due mesi di distanza dallo svolgersi della tappa iniziale […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/lammers_intrepid_kart_kz1_wsk_4.jpg WSK Master – Sarno, Qualifiche: Lammers, Boccolacci, Norris e Fusco i poleman