Schieramenti pronti per le manche WSK. I primi risultati cronometrici, alla WSK Master Series in svolgimento a Precenicco (UD), sono arrivati in una giornata soleggiata, dal pieno carattere estivo. Sul Circuito Internazionale Friuli Venezia Giulia la temperatura di 23 °C fa da riferimento per la regolazione degli assetti dei kart impegnati in gara, nelle 4 categorie KZ2, KF, KF Junior e 60 Mini. La prima parte del programma odierno ha riguardato le prove ufficiali, per la definizione degli schieramenti delle manche di qualifica. Il momento culminante è stata la Superpole, fase decisiva riservata ai 12 piloti delle categorie KF e KF Junior, risultati più veloci nella prima sessione di prove.

Boccolacci centra la Superpole KF. Nei due iniziali turni di prove si sono messi subito in evidenza il britannico Ben Barnicoat (ART GP-TM-Vega) e il francese Dorian Boccolacci (Energy-TM-Vega), segnando entrambi i migliori rilevamenti. Quest’ultimo si è confermato in Superpole, risultando nuovamente il più rapido con il tempo di 46”662. In questo caso, Barnicoat non è rimasto in scia all’avversario: il britannico ha infatti concluso con il terzo tempo, dietro all’efficace croato Martin Kodric (FA Kart-Vortex-Vega). La quarta prestazione è invece toccata al russo Egor Stupenkov (Energy-TM-Vega).

Thompson in Superpole KF Junior. A contendersi la migliore prestazione della KF Junior sembrava dovessero essere il romano Leonardo Pulcini (Tony Kart-Vortex-Vega) e il britannico Enaam Ahmed (FA Kart-Vortex-Vega), autori del giro più veloce nei rispettivi turni di prova iniziali. Ma il canadese Parker Thompson (Energy-TM-Vega), che in avvio di giornata era rimasto in sordina con il sesto rilevamento della prima sessione, ha sferrato l’attacco nel turno finale della Superpole, andando a registrare con il tempo di 47”800 il giro più rapido. Ad Ahmed, staccato di soli 6 millesimi, è rimasto il secondo tempo, seguito dai connazionali compagni di team Daniel Ticktum e Lando Norris. Pulcini, invece, ha concluso la sessione con il 5. tempo.

Verstappen si conferma in KZ2. L’olandese Max Verstappen (CRG-TM-Bridgestone), in piena corsa per la vittoria in KZ2, si è spianato la strada cogliendo stamattina la pole position, con il tempo di 46”175. Il suo più vicino avversario in classifica, il leccese Riccardo Negro (DR-TM-Bridgestone), ha invece concluso solo in 4. posizione. Davanti a lui si sono infatti piazzati il ceko Patrik Hajek (Praga-Parilla-Bridgestone) e il monegasco Charles Leclerc (ART GP-TM-Bridgestone.

Marseglia è il più rapido in 60 Mini. Il barese Leonardo Marseglia (Top Kart-Parilla-Le Cont), oggi il più veloce in prova con il tempo di 54”012, è l’ulteriore concorrente nella corsa in classifica, tra l’indiano Kush Maini (Tony Kart-LKE-Le Cont) e lo spagnolo Eliseo Martinez (Hero-LKE-Le Cont), al momento ai primi due posti in graduatoria. Martinez ha registrato il secondo tempo davanti ai due svizzeri Lucas Legeret (Tony Kart-LKE-Le Cont) e Robin Furrer (Top Kart-LKE-Le Cont). Maini ha invece concluso attardato, con il 9. tempo.


Stop&Go Communcation

Schieramenti pronti per le manche WSK. I primi risultati cronometrici, alla WSK Master Series in svolgimento a Precenicco (UD), sono […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/KFJ_Thompson-319.jpg WSK Master – Precenicco: Boccolacci, Thompson, Verstappen e Marseglia i poleman