Concluso il secondo appuntamento della WSK Master Series. Le pendici del Vesuvio hanno fatto da splendida cornice naturale alla giornata finale della seconda prova della WSK Master Series di karting, che si è disputata sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno (SA). Arrivati al giro di boa della Serie, i piloti non hanno risparmiato duelli e sorpassi, con un occhio alla classifica generale in vista dei due appuntamenti conclusivi di Precenicco e Castelletto di Branduzzo.

Negro a mani basse in KZ2. Non è stata una gara per deboli di cuore quella in cui Riccardo Negro (DR-TM-Bridgestone) si è imposto in KZ2. Il leccese, scattato finalmente bene in partenza, ha archiviato una serie di manche in cui era stato coinvolto in ripetuti contatti, con conseguenti fuoripista. Partito dalla decima posizione nella Finale 2, Negro ha rimontato fino a raggiungere la vetta della classifica. Poco ha potuto il monegasco Charles Leclerc (ART GP-TM-Bridgestone), che dopo gran parte della gara in testa ha dovuto cedere la posizione, classificandosi secondo. Terzo è arrivato il veloce olandese Jorrit Pex (CRG-TM-Bridgestone).

Basz domina in KF. Il polacco Karol Basz (Tony Kart-Vortex-Vega) ha costruito in costante crescendo la vittoria in KF. Due manche conquistate, il secondo posto in prefinale e quindi la galoppata vincente dal primo all’ultimo giro in finale, senza nessuno capace di infastidirlo. Per sua stessa ammissione, l’avversario più ostico è stato il croato Martin Kodric (FA Kart-Vortex-Vega), che gli è stato dietro per tutta la gara, ma si è dovuto accontentare del terzo posto, dopo essere stato beffato all’ultimo giro dal francese Dorian Boccolacci (Energy-TM-Vega), che si è piazzato secondo.

Mazepin a sorpresa in KF Junior. Due russi, accomunati anche dallo stesso nome di battesimo, hanno occupato le prime due posizioni della classifica della KF Junior. Nikita Mazepin (Tony Kart-Vortex-Vega) e Nikita Sitnikov (Tony Kart-BMB-Vega) sono saliti sul podio insieme all’indiano Jehan Daruvala (FA Kart-Vortex-Vega). Posizioni conquistate a suon di sorpassi, prima dell’epilogo con una penalizzazione inflitta a Leonardo Pulcini (Tony Kart-Vortex-Vega), a seguito di irregolarità nella posizione di partenza, che ha retrocesso il romano dal primo al 10. posto.

Lindh all’ultimo giro in 60 Mini. E’ stato decisivo un sorpasso all’ultima curva per assegnare la vittoria allo svedese Rasmus Lindh (Tony Kart-LKE-Le Cont), che proprio nell’ultima occasione disponibile ha piazzato la zampata vincente. L’ultimo giro ha privato l’indiano Kush Maini (Tony Kart-LKE-Le Cont) della posizione che era riuscito a difendere fino a quel momento, relegandolo alla piazza d’onore. Bella la prestazione del napoletano Giuseppe Fusco (Lenzo-LKE-Le Cont), partito in settima fila e autore di una inesorabile rimonta premiata dal terzo gradino del podio.

Ancora in pista tra quattro settimane a Precenicco. Il prossimo appuntamento della WSK Master Series è fissato a Precenicco (UD) presso il Circuito Internazionale Friuli Venezia Giulia nel weekend del 5 Maggio. A Sarno, invece, si replica tra due settimane, il 21 marzo, con la terza prova della WSK Euro Series.

WSK in TV. Il consueto magazine che ripropone i momenti clou del weekend di gare, insieme alle interviste ai protagonisti e agli approfondimenti, andrà in onda il prossimo 12 aprile alle 23:55 su Rai Sport 2.


Stop&Go Communcation

Concluso il secondo appuntamento della WSK Master Series. Le pendici del Vesuvio hanno fatto da splendida cornice naturale alla giornata […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/mazepin_tonykart_vortex_kf_sarno_wsk_4234.jpg WSK Master – Negro, De Conto, Basz, Mazepin e Lindh i vincitori a Sarno