Parte positivamente la WSK Master Series per Kosmic Racing Department. Nelle tre categorie, KZ1, KF2 e KF3, i piloti di Marechal hanno sempre occupato le posizioni da vertice e il materiale tecnico ha dimostrato di essere, come sempre, al top.

KZ1 – Convers fa registrare il secondo miglior crono in qualifica con 45.034. L’ottima performance in qualifica del pilota francese è purtroppo vanificata da una penalizzazione subita nella prima manche, chiusa in quarta posizione, che a seguito di una penalità lo fa sprofondare nelle retrovie. Le prestazioni di Convers, ripresosi perfettamente da un infortunio extra sportivo, sono di primissimo piano ed in finale-1 arriva un convincente quarto posto, al culmine di una difficile rimonta e contraddistinto da un ritmo di gara costantemente sul piede del 45.5. Ottima è anche la crescita del ceco Zdenek Groman, autore di una progressione perfetta che lo ha portato a chiudere in zona punti la prima finale con l’undicesimo posto. Convers porta a termine anche gara-2, la domenica, chiudendo ancora in quinta piazza, con tempi da top. Sfortunato in questa occasione Groman, costretto invece al ritiro a soli tre giri dalla fine.

KF2 – Il nuovo arrivato Nicklas Nielsen mostra di trovarsi subito a suo agio con il materiale tecnico a sua disposizione, i telai Mercury ed i propulsori Vortex RAD. Nielsen fa segnare il secondo tempo in qualifica e nelle manche è sempre terzo, conquistando la seconda fila nella griglia della pre-finale. Ottima è anche la sequenza di risultati di Paolo Ippolito, anch’esso sempre nelle primissime posizioni durante le manche; l’italiano è rallentato da un incidente durante la terza manche che non gli permette di schierarsi al fianco del compagno, ma soltanto in sesta fila. In pre-finale Ippolito parte subito con decisione e si porta nella scia dei primi, chiudendo quarto. Nielsen è sesto, anche lui sempre nel vivo dell’azione. In finalissima Ippolito è veloce e lotta a lungo per la conquista di un posto sul podio, alla fine, il pilota italiano si ferma alla quarta posizione, raccogliendo altri punti per la classifica. Nielsen conclude una finale molto combattuta in nona posizione, dimostrando di possedere un potenziale elevato, che fa ben sperare per il resto della stagione.

KF3 – Luca Corberi si presenta in ottima forma già dalle qualifiche e con il secondo tempo (46.367), sfiora la pole. Nelle manche il nostro pilota lotta sempre nelle prime posizioni, vincendo anche una manche. Anche Alessio Piccini compie un ottimo lavoro con lo staff tecnico ed è molto costante nel corso di tutte e quattro le manche, concluse sempre nelle prime dieci posizioni. Le pre-finali, visto l’elevato numero di iscritti, ben 75, sono due, Corberi è impegnato nella A e Piccini nella B. Corberi parte terzo nella sua pre-finale e chiude terzo con tanto di best-lap assoluto in 46.545, tempo imbattuto anche nel corso della finalissima. Piccini, impegnato nella pre-finale “B” chiude decimo. In finale entrambi i piloti restano sempre in zona punti e Corberi lotta, per lunghi tratti, per il podio con Roussel, Palou e Jupp. Sotto la bandiera a scacchi sfuma di poco la conquista del podio e Corberi  è quinto. Le prestazioni lasciano presagire che nelle prossime gare il podio sarà un obiettivo alla portata dei boys Tony Kart, anche in KF3. La corsa al primo podio stagionale si riaprirà tra quindici giorni, con il secondo round della WSK Master Series sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno.


Stop&Go Communcation

Parte positivamente la WSK Master Series per Kosmic Racing Department. Nelle tre categorie, KZ1, KF2 e KF3, i piloti di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/piccinijunior001.jpg WSK Master – Kosmic a punti in tutte le categorie a Muro Leccese