Bilancio particolarmente positivo per la prima uscita di stagione della squadra ufficiale CRG, con Max Verstappen in KZ2 dominatore del weekend sul Circuito Internazionale La Conca per la prima prova della WSK Master Series, insieme agli altri buoni risultati ottenuti anche in tutte le altre categorie della manifestazione.

In KZ2 en-plein CRG-Verstappen. Il giovane pilota olandese, alla guida del suo CRG-Tm assistito dal padre Jos Verstappen, si è imposto anche nella seconda e conclusiva Finale di domenica, vincendo tutto quello che c’era da vincere: dalla pole position in prova al doppio successo nelle due manches di sabato con vittoria nella prima Finale, e ancora un doppio successo nelle due manches di domenica con la sua seconda clamorosa vittoria nella seconda Finale. Un successo pieno che conferma la competitività di tutto il materiale tecnico messo a disposizione dalla factory italiana in questo inizio di nuova stagione, avvalorato dall’indiscusso talento di un pilota velocissimo come Max Verstappen. Di una bella prestazione in KZ2 si sono resi autori anche gli altri protagonisti CRG, come il campione europeo KZ1 e WSKEuro Series 2012 Jorrit Pex (Crg-Tm), giunto quarto e ai piedi del podio dopo una gara condotta da protagonista, o un pilota privato come Andrea Dalè (CRG-Maxter), settimo dopo una gran rimonta a causa di un incidente nella seconda manche del mattino, e Lorenzo Camplese (CRG-Tm), ottavo. Di una bella gara si è reso autore anche Fabian Federer sempre fra i migliori con il nuovo motore Modena Engines, sesto sul traguardo ma decimo in classifica finale per una penalizzazione di 5 secondi.

In KF2 molto bene Nylund. In KF il miglior pilota CRG si è rivelato il finlandese Niclas Nylund (CRG-Bmb), nono sul traguardo della Finale al termine di una furiosa rimonta dal fondo dello schieramento dopo un inconveniente tecnico alla partenza della Prefinale. Di una bella prestazione si è reso autore anche il canadese Zachary Claman De Melo (CRG-Bmb), 13.mo in Finale e decisamente a proprio agio al suo debutto in questa categoria dopo l’apprendistato dello scorso anno in KF3. Positivo anche il giapponese Fuma Horio (CRG-Bmb), rientrato molto bene fra i finalisti e terminato 17.mo dopo un eccezionale recupero dall’ultima posizione della griglia di partenza. Fra i piloti del team LH Racing con i telai LH prodotti da CRG, il migliore è stato il danese Kevin Rossell, ottimo quinto in Finale. Il suo compagno di squadra, il polacco Igor Walilko, si è piazzato 19.mo. In KF la vittoria è andata a Dorian Boccolacci (Energy-Tm), su Armand Convers (Kosmic-Vortex) e Lance Stroll (Zanardi-Parilla).

Apprendistato per i giovani in KFJ. Nella categoria KFJ questa gara è servita ai più giovani piloti CRG per acquisire il giusto apprendistato. Sfortunati soprattutto Devlin De Francesco e Stan Pex per essersi dovuti ritirare per incidente nelle due rispettive Prefinali. Il più redditizio si è rivelato Robert Shwartzman (Crg-Tm) del team Forza Racing, 13.mo sul traguardo. Sfortunatissimo il finlandese Niko Kari del team LH Racing, incappato in un incidente sul finire di gara quando si trovava in 8. posizione. Il successo in KFJ è andato a Alessio Lorandi (Tony Kart-Vortex) su Lando Norris (FA-Vortex) e Parker Thompson (Energy-Tm).

Doppio podio CRG nella Mini. Il brand CRG è stato ben rappresentato anche nella più piccola delle categorie in pista per la WSK Master Series. Dopo una incredibile battaglia, l’epilogo a sorpresa ha visto Eliseo Martinez del team Gamoto classificarsi al secondo posto dopo aver lottato per la vittoria per tutta la Finale. All’uscita dall’ultima curva ha avuto ragione il piccolo indiano con licenza italiana Kush Maini (Tony Kart-Lke), mentre al terzo posto ha concluso l’altro portacolori della CRG, il greco Konstantinos di AB Motorsport.

Prossimo appuntamento. Il prossimo appuntamento con la WSK Master Series è fissato sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno il 7 aprile, ma ancor prima, il 3 marzo, sempre a Muro Leccese si disputerà la prima prova della WSK Euro Series. Intanto la CRG scenderà di nuovo in pista a Lonato il prossimo 17 febbraio per la 18.ma edizione della Winter Cup.

Euan Jeffery, team manager CRG: “In KZ2 abbiamo avuto ottimi risultati, a partire dalla vittoria completa di Max Verstappen, andato al successo in tutte le manches e nelle due Finali. Molto bene anche Jorrit Pex, attardato da alcuni incidenti ma in Finale è stato sempre fra i primi. Un plauso anche Fabian Federer, che ha portato ad un buon debutto il motore Modena Engines. Ancora una volta i piloti CRG, fra ufficiali e privati, si sono rivelati protagonisti assoluti. In KF abbiamo avuto l’esordio di Claman De Melo, pilota molto aggressivo che si è subito ben adattato alla categoria maggiore che rispetto alla KF3 adotta i freni anteriori. Anche Fuma Horio e Niclas Nylund hanno dimostrato in vari momenti del weekend di sapersi inserire molto bene fra i maggiori protagonisti. Tutti e tre i nostri piloti hanno usato i motori BMB, decisamente competitivi anche quest’anno. In KFJ non siamo stati molto fortunati, soprattutto per gli incidenti che hanno condizionato le prestazioni finali. Contiamo di rifarci quanto prima, a partire dalla Winter Cup e poi con la WSK Euro Series quando la configurazione del nostro team sarà completa”.

Max Verstappen, KZ2: “E’ andato tutto bene. Telaio e motore sono stati perfetti, è stata una eccellente combinazione. Sono partito sempre dalla pole position e anche nella seconda Finale dopo iprimi giri molto combattuti, mi è bastato controllare la situazione. La mia prossima gara sarà alla Winter Cup di Lonato, ma lì correrò nella categoria KF. Quest’anno il mio impegno sarà incentrato in due categorie, con l’intento di vincere qualche titolo prestigioso. Poi il prossimo anno credo che passerò all’automobilismo, il mio obiettivo è la Formula 1”.


Stop&Go Communcation

Bilancio particolarmente positivo per la prima uscita di stagione della squadra ufficiale CRG, con Max Verstappen in KZ2 dominatore del weekend […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/verstappen.fdgdfgdg.jpg WSK Master – CRG OK a La Conca con Max Verstappen in KZ2