Con oltre 230 piloti al via e la presenza di tutte le case costruttrici più importanti, da Muro Leccese lo scorso weekend è partita la stagione del karting Internazionale con il 1° appuntamento della WSK Master Series. Il campionato si disputerà su tre prove (in programma tutte nel mese marzo e aprile) e rappresenta l’apertura di una stagione che si annuncia ricca di appuntamenti per le classi di vertice KF3, KF2, KZ2 e KZ1. Per i colori Birel si è trattato di un primo autorevole banco di prova per misurare le ambizioni in ambito agonistico e da questo punto di vista le indicazioni arrivate sono state molto confortanti, soprattutto sul fronte KZ, dove Paolo De Conto ha regalato alla squadra un podio eccezionale nella Finale della domenica.

Il pilota della Birel, sfortunato nella gara del sabato (chiusa al 10° posto dopo una bella rincorsa dal fondo) dove ha accusato una penalità per partenza anticipata e un ritiro per incidente nelle manche, nella Finale di domenica è stato l’assoluto protagonista in pista: transitato al 7° posto dopo il 1° giro, infatti, ha guadagnato la testa della corsa dopo pochi passaggi, prima di aver dovuto cedere la posizione a Kozlinski e Ardigò a causa di un piccolo problema al cambio nelle battute finali; ma gli “acuti” del giovanissimo veneto non erano ancora finiti e nel corso dell’ultimo giro con un sorpasso da “manuale” ha avuto la meglio su Ardigò andando a chiudere la corsa al 2° posto. Poteva completare un weekend molto positivo per i colori Birel -BMB anche Roberto Toninelli (8° nella gara del sabato), ma un contatto al 1° giro con Lammers l’ha privato della possibilità di giocarsi le proprie chance per il podio. Note positive in casa Birel sono arrivate anche dalla classe KF2, in particolare con Mattia Vita e Nicola Marcon, entrambi molto veloci nelle fasi di qualificazione, anche se sfortunati nella Finale di domenica: Vita è stato fermato da un problema al pignone, mentre Marcon ha compromesso la sua gara in pre-finale con una uscita di pista mentre era al 5° posto nel trenino di testa; il veneto è stato poi costretto a partire dalle retrovie in Finale chiudendo in 16ª posizione. Più sfortunati, invece, Silver e Vigorito, entrambi fuori dalla Finale per alcuni problemi nelle manche al pari di Rossel.

In KF3 ha debuttato con la squadra ufficiale Antonio D’Angelo, in grande evidenza nelle prove cronometrate dove ha ottenuto il 5° tempo, così come nelle manche dove ha ottenuto l’11° posto nella graduatoria parziale; ma anche per lui la Finale non è stata fortunata: in un contatto al 1° giro ha piegato un braccetto dello sterzo e si è dovuto accontentare del 15° posto. Alcuni problemi di set up, infine, hanno condizionato il weekend di Antonio Paparo che ha chiuso il suo weekend con un contatto in semi -finale quando occupava la 7ª posizione. Da sottolineare anche le ottime prestazioni espresse dal motore BMB nella 60 Mini, dove è stato grande protagonista con Lukas Podobski, 3° in qualifica e 6° in Prefinale, mentre in Finale un piccolo problema di set-up l’ha relegato al 9° posto. Nella classe KZ2, infine, si sono posti in evidenza con i colori Birel il ceco Midrla (2° nella Finale del sabato e 9° la domenica) e l’italiano Celenta, ottimo 7° domenica dopo che nella Finale del sabato era stato costretto al ritiro. Il prossimo appuntamento con la WSK Master è fissato per il 18 marzo sul circuito di Sarno.

Paolo De Conto (KZ1): “Sono molto contento perché siamo stati in grado di dimostrare la competitività sia del nostro telaio, sia del motore BMB in modo evidente: il telaio e il set up scelto con il team è stato eccellente soprattutto per la gara e ci ha consentito di gestire al meglio le gomme garantendoci prestazioni costanti, mentre il motore si è confermato completo alla prova di una pista molto impegnativa, dove serve potenza in tutti i regimi di erogazione; da questo punto di vista devo dire che non ci mancava davvero niente. Per quanto riguarda la gara, il weekend era iniziato in “salita” con le manche del primo giorno, ma già la bella rimonta nella Finale di sabato ci aveva fatto capire che tutto funzionava al meglio. E la gara di domenica ha confermato tutto questo: sono sfilato al 7° posto dopo la partenza, ma già dai primi giri avevo un “passo” superiore ai miei diretti avversari e in breve mi sono portato al comando della corsa; a quel punto ho provato ad allungare e devo dire che ci stavo riuscendo, ma sfortunatamente per due volte ho avuto un piccolo problema con il cambio in scalata e sono stato scavalcato nuovamente da Pex, Kozlinski e Ardigò. Subito sono riuscito a ripassare Pex, mentre nel corso dell’ultimo giro ho attaccato nuovamente anche Ardigò riprendendomi almeno la 2ª posizione. Ora andremo a Sarno con una consapevolezza maggiore rispetto alle nostre potenzialità, ma soprattutto guardiamo al futuro certi di poter raccogliere risultati di rilievo”.

Mattia Vita (KF2): “Il bilancio del weekend è stato positivo, in particolare per quanto riguarda le prestazioni, mentre il risultato è stato compromesso da un paio di errori che ho fatto in pre-finale e dal problema con il pignone accusato subito al 1° giro in Finale. Ma penso sia evidente che il binomio Birel-BMB in questa stagione possa recitare un ruolo di primo piano e tutti lavoreremo con determinazione per cogliere quei risultati importanti che sono alla nostra portata”.

Antonio D’Angelo (KF3): “Fin dal primo turno di prove libere sono sempre stato tra i più veloci avendo la conferma delle ottime impressioni che avevo avuto nei test pre-gara sul telaio e il motore BMB. Purtroppo in pre-finale abbiamo fatto una scelta di set-up non perfetta e nella seconda parte di gara ho avuto qualche difficoltà nel tenere il ritmo dei primi chiudendo solo al 9° posto; in Finale, invece, sono rimasto coinvolto nel contatto multiplo della 2ª curva rovinando un braccetto dello sterzo. In ogni caso il bilancio di questa mia prima gara con il team ufficiale lo ritengo positivo: abbiamo raccolto tanti dati e un’esperienza utile per presentarci già alla prossima gara di Sarno con meccanismi più rodati”.


Stop&Go Communcation

Con oltre 230 piloti al via e la presenza di tutte le case costruttrici più importanti, da Muro Leccese lo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/wsk-050312-01.jpg WSK Master – Birel se la gode: “Che podio per De Conto alla Conca in KZ1!”