Parte con un successo in gara-1 la WSK Master Series del Tony Kart Racing Team. Sul circuito Internazionale La Conca di Muro Leccese, infatti, Marco Ardigò è stato protagonista assoluto della classe top, la KZ1, correndo sempre da leader. Meno fortunata finale-2, a causa di un contatto nella lotta per il successo, che ha costretto l’alfiere dei ‘verdi’ al ritiro proprio sul finale.

KZ1 – In qualifica è subito protagonista Ardigò, che con il tempo di 45.098 entra nella top five, con la quarta prestazione assoluta. Il Racer EVRR ed Ardigò crescono ulteriormente e dominano entrambe le manche di qualifica. Rick Dreezen si guadagna la quarta fila, mentre Alessandro Piccini subisce una penalizzazione nella prima manche che ne condiziona il risultato. Nella finale-1, come detto, Marco Ardigò vince in modo convincente. Dopo aver perso la testa della corsa nelle prime fasi,  Ardigò ha scavalcato l’olandese Pex ed è scappato verso il successo finale senza essere contrastato da nessuno. Rick Dreezen ha chiuso conquistando punti con il nono posto. Nella seconda finale, Ardigò si guadagna ancora una volta la possibilità di partire al palo, in virtù di un secondo posto ed un successo nelle manche. Il nostro pilota lotta per tutta la gara per il successo, opposto a Kozlinski e De Conto. E’ proprio nel confronto con quest’ultimo che Ardigò, in un vigoroso testa a testa ha la peggio, perde qualche metro e viene, successivamente, urtato da un avversario. Nel contatto il Tony Kart-Vortex di Ardigò subisce un danno ed è costretto al ritiro. Per Dreezen, che chiude settimo, vi sono ancora punti per la classifica assoluta.

KF2 – Prosegue il lavoro di affiatamento con il team e, soprattutto, con il modo di correre in Europa, per i nostri piloti provenienti da Asia, e Sudamerica, quali Andy Chang e Federico Panetta. Per i più esperti Fioravanti e Mac Leod il week-end sul circuito de La Conca inizia positivamente. In modo particolare per Fioravanti che coglie un successo nella prima manche. Il percorso verso la finale si complica a causa della dura battaglia che si innesca nelle manche e che vede, Fioravanti e Mac Leod, coinvolti in contatti che ne compromettono il risultato.  Lo stesso Armand Philo risulta attardato da due incidenti occorsi nella prima e nella quarta manche, nelle altre due gare di qualifica Philo conclude in quarta e nona posizione. In pre-finale Fioravanti e Mac Leod passano indenni dalla difficile prima curva e recuperano con decisione. Fioravanti compie ben 19 sorpassi concludendo in nona posizione, in zona punti. In finale Fioravanti risale altre posizioni conquistando la sesta piazza ed altri punti. Tra i nostri partner è da segnalare la prestazione di “Speedy” sempre in lotta per il successo con il Tony Kart-Vortex messogli a disposizione dal Morsicani Racing. Speedy ha vinto una manche ed ha concluso la pre-finale in terza posizione. La finale è stata meno fortunata a causa di un contatto che lo ha relegato ai margini della top ten. Anche Pavel Rudakov, al volante di Racer EVRR, ha fatto vedere ottime prestazioni, chiudendo la finale in quinta posizione. Il prossimo impegno della Master è tra due settimane sul Circuito Internazionale Napoli, dal 15 al 18 marzo.


Stop&Go Communcation

Parte con un successo in gara-1 la WSK Master Series del Tony Kart Racing Team. Sul circuito Internazionale La Conca […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/fioravanti.jpg WSK Master – Bene Ardigò in KZ1 e Fioravanti in KF2 a La Conca