Dopo la lunga pausa dalla Super Master Series, il 2014 targato WSK è pronto al closing-round di Adria.

A fare da cornice all’evento sarà il nuovissimo tracciato che nasce di fianco al celebre Adria International Raceway. Il kartodromo possiede tutte le carte in gioco per esser annoverato tra le migliori piste riservate alle quattro routine al pari di Muro Leccese, Sarno e Lonato. Un misto di curve tecniche e lunghi rettilinei caratterizza il layout, impreziosito da un moderno impianto di illuminazione.

KZ2, KF, KFJ e 60 Mini saranno le categorie impegnate, nelle quali si registra la presenza di tutti i protagonisti della Champions Cup e della già citata Super Master Series.

KZ2– Marco Ardigó (Tony Kart/Vortex) si presenta sul circuito sito in provincia di Rovigo con l’obiettivo di bissare il trionfo ottenuto nella Super Master Series, pur dovendo fare i conti con avversari molto ostici. Tra tutti il team-mate Flavio Camponeschi, il quale vorrà rifarsi della sconfitta subita nel mondiale. Bas Lammers (FK/Parilla) e Jonathan Thonon (Praga/Parilla) sono chiamati a riscattare il boccone amaro mandato giù nel CIK FIA World Championship. Mirko Torsellini (Birel/TM) sarà l’osservato speciale dopo il 4° posto nel campionato del Mondo. CRG punterà tutto su Jordon Lennox-Lamb, mentre sarà assente Rick Dreezen (Zanardi/Parilla).

KF – Già dall’entry-list la KF lascia immaginare lo spettacolo che si vedrà in pista. Numerosi i “grandi nomi”, tra cui Felice Tiene (CRG/Parilla), il campione d’Europa Nicklas Nielsen (Komsic/TM), Alessio Lorandi (Tony Kart/Vortex), reduce da una grande prestazione nella gara di Genk del DKM e non ultimo Karol Basz (Tony Kart/Vortex) all’ultima apparizione prima del passaggio in KZ. Jehan Daruvala (FA/Vortex) invece abbandonerà il karting dopo questa corsa per passare alle monoposto.

KFJ – Nel “Junior” regna l’incertezza, diversi infatti sono i drivers indiziati per il successo finale. Logan Sargeant (FA/Vortex) proverà il tutto per tutto pur di rispondere con un eventuale successo alle vittorie dei suoi compagni del Ricky Flynn Motorsport Enamm Ahmed e Lando Norris, entrambe giunti all’iride nel corso del 2014. Dal canto loro Lorenzo Travisanutto (PCR/TM), Mauricio Baiz (Kosmic/TM) e la punta di diamante dell’RB Kart Technology Kush Maini renderanno senz’altro la vita difficile allo statunitense. Le luci dei riflettori dell’International Raceway inoltre illumineranno in particolare due nuovi volti: Giacomo ed Alessandro Altoè, pronti a dar battaglia sul circuito di casa.

60 Mini – Tra i “pulcini” della 60 si profila un’interessante testa a testa tra il campione italiano Giuseppe Fusco (Lenzo/LKE) ed il neo-iridato (leggi il report) Nicola Abrusci (Tony Kart/LKE), col “doctorino” all’ultima uscita con la Mini prima dell’approdo in KFJ. Non resteranno sicuramente a guardare Leonardo Marseglia (CRG/LKE) e Antonio Serravalle (Tony Kart/LKE), a bocca asciutta lo scorso weekend a Lonato.

Andrea Giustini


Stop&Go Communcation

Dopo la lunga pausa dalla Super Master Series, il 2014 targato WSK è pronto al closing-round di Adria […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/10/10635_209_FIORAVANTI-DAMIANOKF-2_6681.jpg WSK Final – Preview: La stagione WSK pronta alla chiusura in grande stile ad Adria!