A Zuera si delinea la prima metà stagione della WSK Euro Series. La tappa spagnola ha detto una parola importante nella scala dei valori emersi quest’anno, nella WSK Euro Series di karting. Le gare che si sono concluse oggi, al Circuito Internacional de Zuera, hanno confermato o ribaltato le iniziali indicazioni, emerse nella fase preliminare del lungo weekend iberico.

Verstappen si ripete in KZ1. Anche oggi in KZ1 si è dovuto fare i conti con l’olandese Max Verstappen (CRG-TM-Bridgestone). Ne sa qualcosa l’inglese Benjamin Hanley (ART GP-TM-Bridgestone), che alla partenza della Finale 2 di oggi pomeriggio ha provato a scattare in testa. Verstappen gli si è subito installato nella scia, riuscendo a scavalcare il britannico nell’arco di due giri. Alle loro spalle ha brillato il britannico Jordon Lennox-Lamb (CRG-Parilla-Bridgestone), che dopo una partenza non eccelsa si è dato da fare per recuperare 7 posizioni. La progressione messa in atto dall’inglese ha infine portato al team CRG una ulteriore posizione a podio, quando Lennox-Lamb ha concluso terzo dietro Verstappen e Hanley.

Zanchetta ha dominato in KZ2. Dalle classifiche della KZ2 emerge costantemente il nome di Marco Zanchetta (Maranello-TM-Bridgestone), che ha replicato il successo ottenuto nella prima finale di ieri, vincendo anche oggi in Finale 2. Lo stesso trevigiano ci tiene però a precisare di avere un “robusto” avversario nel leccese Riccardo Negro (DR-TM-Bridgestone), che lo ha nuovamente impegnato in modo serio quando, al via della gara, gli ha soffiato il comando. Zanchetta ha così dovuto ristabilire le posizioni a suo favore, al termine di un breve ma intenso duello ingaggiato con Negro. La terza piazza è stata conquistata dal ceko Jan Midrla, che ha soffiato il podio al francese Maxime Roy (entrambi su Birel-TM-Bridgestone). Il risultato di entrambi è arrivato dopo che i due avevano dovuto scavalcare in avvio di gara il norvegese Emil Antonsen (DR-TM-Bridgestone).

Tiene torna alla vittoria in KF. Armand Convers (Kosmic-Vortex-Vega) e Dorian Boccolacci (Energy-TM-Vega) ci hanno provato a contrastare il napoletano Felice Tiene (CRG-Parilla-Vega), apparso in questo weekend estremamente competitivo. Al via della Finale i due francesi, nell’ordine, sono scattati bene dalla prima fila, percorrendo però in testa solo il primo giro. Il campano li ha infatti scavalcati subito dopo, restando al comando fino al termine ma con la dovuta apprensione, sapendo di avere alle sue spalle avversari di grande livello. Infatti, alla lotta si è subito unito il polacco Karol Basz (Tony Kart-Vortex-Vega), restando brevemente al secondo posto. Boccolacci e Convers, in questo nuovo ordine, si sono poi riportati a ridosso del leader ma, a fine gara, è stato infine Kevin Lavelli (Top Kart-TM-Vega) a strappare il terzo posto a Basz e Convers. Il lecchese ha così concluso a podio, dietro il vincitore Tiene e a Boccolacci, a sua volta autore di un weekend proficuo.

Norris non teme gli avversari in KF3. La Finale della KF3 è iniziata con il duello tra il britannico Daniel Ticktum (FA Kart-Vortex-Vega) e il russo Nikita Sitnikov (Tony Kart-BMB-Vega), che si sono scambiati la leadership nei primi giri, mentre il loro più forte avversario, il londinese Lando Norris (FA Kart-Vortex-Vega) era impegnato in un non facile recupero dall’ottavo posto, dopo una problematica partenza dalla prima fila. Norris ha confermato di essere il talento emergente della categoria, risalendo posizioni fino ad attaccare i due di testa. A metà gara l’operazione è stata compiuta, quando Norris ha rilevato il comando da Ticktum. Quest’ultimo ha quindi concluso al secondo posto, davanti a Sitnikov.


Stop&Go Communcation

A Zuera si delinea la prima metà stagione della WSK Euro Series. La tappa spagnola ha detto una parola importante […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/KF_Tiene-212_KSP.jpg WSK Euro – Verstappen, Zanchetta, Tiene e Norris i vincitori del round di Zuera