Si chiama Maria Scalzotto, ha otto anni e viene da Vicenza. Al Circuito Internazionale Napoli di Sarno (SA), vincendo in modo perentorio la prefinale della classe 60 Baby, ha consolidato la sua leadership nella classifica provvisoria dell’Euro Trophy by 60, serie nazionale aperta alla partecipazione straniera organizzata da WSK Promotion. La ragazzina, che corre su CRG-Comer, non è nuova alla vittoria nel karting: già a Lonato, nel primo appuntamento di stagione, aveva conquistato una difficile finale, ma stavolta il successo in gara la proietta verso una vittoria in classifica che sembra essere alla sua portata. La vittoria in finale è andata a Remigio Garofalo (Top-Comer), seguito da Andrea Spagna (Zanardi-Comer). In questa gara, qualche problema in più ha relegato la Scalzotto in quinta posizione, mentre più sfortunato è stato il suo diretto aversario Alex Irlando (Top-Comer). Il figlio d’arte di papà Pasquale, che da pilota ufficiale Osella è stato più volte campione europeo della Montagna, ha sofferto in un weekend per lui abbastanza travagliato, ma grazie ai piazzamenti ottenuti è riuscito a mantenere la seconda posizione in classifica.
Il responso definitivo sulla classifica della 60 Mini si presenta quanto mai incerto: al termine di una finale in cui si sono contati, per ognuno degli 8 giri di gara, fino a 5 sorpassi nelle posizioni di vertice, il fasanese Federico Pezzolla (Intrepid-Vortex) ha conquistato la vittoria, diventando leader di classifica a pari merito con il calabrese “Speedy” (Top-Comer). Quest’ultimo è riuscito a mantenere la testa nel ranking provvisorio, seppure in coabitazione con Pezzolla, grazie a una gran rimonta negli ultimi giri. Al terzo posto seguono però lo spagnolo Osorio Megens (Intrepid-Vortex), insieme al compagno di marca Alessio Santilli, a loro volta exaequo e a soli due punti dalla coppia di testa. Gli ingredienti per un finale “esplosivo” ci sono tutti: non resta che attendere l’appuntamento conclusivo di Muro Leccese, in calendario il 22 luglio.
Un nuovo dominatore si è affacciato a Sarno nella National Series: è Giuseppe Balsamo (Tony-Iame), che ha vinto tutte le gare della 100 Junior, a partire dalle manches di qualifica. Meno bene è andata ad Alessio Guazzaroni (PCR-Parilla), che resta leader di classifica grazie ai piazzamenti che è riuscito a mettere a segno. In 100 Nazionale Massimiliano Maccarone (Tony-Vortex) ha vinto in prefinale ma è stato sfortunato in finale, nella quale ha rotto il motore dopo la partenza. Via libera per il tarantino Luigi Musio (Maranello-Vortex), che ha vinto la gara al termine di una avvincente lotta con Augusto Di Braccio (Zanardi-TM). Non ha avuto contraccolpi la leadership in classifica di Marco Mazzantini (Energy-TM), che resta al comando pur senza aver ottenuto risultati di rilievo. In 125 Nazionale, infine, l’appuntamento di Sarno si è svolto sotto il segno di Ciro Armatore (Birel-TM), che ha vinto tutte le gare del weekend, prevalendo in finale su un positivo Devid De Luchi (PCR-TM) e imponendosi al vertice della categoria. Per tutte le notizie e le classifiche del weekend di Sarno, il collegamento utile è con i siti internet del circuito di Sarno e di WSK Promotion, agli indirizzi www.circuitointernazionalenapoli.com e www.wsk.it

Nella foto, Maria Scalzotto in azione


Stop&Go Communcation

Si chiama Maria Scalzotto, ha otto anni e viene da Vicenza. Al Circuito Internazionale Napoli di Sarno (SA), vincendo in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Maria-Scalzotto.jpg Wsk: Euro Trophy – Gara, Speedy e Scalzotto al top