Concluso il primo appuntamento della WSK Euro Series, a tenere banco sono adesso le analisi sui valori emersi in questa prima parte della stagione 2013. Tra i motivi di interesse, uno sguardo alle classifiche dopo l’assegnazione dei primi punteggi.

Verstappen esordisce al top in KZ1. In entrambe le Finali KZ1 a La Conca, per Max Verstappen (CRG-TM-Bridgestone) non ci sono stati rivali. Di fronte all’olandese, alla sua prima stagione completa nella categoria con il cambio, non sono serviti i tentativi del suo stesso compagno di marca, il connazionale Jorrit Pex. Così come, la domenica, non è bastato l’impegno dell’inglese Ben Hanley (ART GP-TM-Bridgestone), in una performance notevole quanto quella messa in mostra dal trevigiano Paolo De Conto (Birel-TM-Bridgestone). La classifica parla chiaro, con Verstappen in testa a punteggio pieno con 85 punti, più del doppio dei 40 segnati da Pex, a sua volta a Hanley, terzo, che somma 30 punti. Poche lunghezze più indietro c’è De Conto, quarto, seguito dal ceko Patrick Hajek (Prega-Parilla-Bridgestone).

Barnicoat recupera la leadership in KF. Gli eventi della Finale hanno dato ragione all’inglese Ben Barnicoat (ART GP-TM-Vega), che negli ultimi giri ha concluso nel modo più perfetto un recupero iniziato dopo lo stop anticipato in una delle manche di sabato. Il pilota di Chesterfield ha mantenuto la freddezza necessaria nei momenti più concitati della Finale, dove ha ottenuto la vittoria che ora lo pone con 70 punti al comando della classifica. Si stabilisce al secondo posto, dopo la breve leadership guadagnata con la vittoria in Prefinale, l’altro britannico George Russell (Birel-TM-Vega), per il quale i 45 punti in classifica sembrano già pochi, di fronte al portentoso recupero in Finale di Karol Basz (Tony Kart-Vortex-Vega): il polacco, sul podio a La Conca, ha messo insieme 31 punti ed è ora terzo anche in classifica. Altro favorito è il francese Dorian Boccolacci (Energy-TM-Vega), che dopo aver visto sfumare la vittoria su cui contava è ora quarto a 24 punti, uno in più del danese Nicklas Nielsen (Kosmic-Vortex-Vega).

Negro parte al comando in KZ2. La KZ2 parte con un duello quanto mai equilibrato tra il leccese Riccardo Negro (DR-TM-Bridgestone) e il trevigiano Marco Zanchetta (Maranello-TM-Bridgestone), che si sono alternati alla vittoria nelle due Finali: se il primo ha vinto in modo netto il sabato, il suo avversario lo ha potuto meglio contrastare la domenica, sferrando una risposta vincente in un duello fatto di tattica e sorpassi. Ma non è Zanchetta, nonostante una grande vittoria in Finale 2, che comanda in classifica, dove resta secondo a 60 punti dietro Negro, che ne somma 65. Resta in attesa il ceko Jan Midrla (Birel-TM-Bridgestone), che ha puntato al risultato ed è ora terzo a 40 punti. Seguono a breve distanza il romano Tomi Dragan (Lenzo-LKE-Bridgestone), quarto a 19 punti, seguito dallo svedese Joel Johansson (Energy-TM-Bridgestone) e dall’abruzzese Loris Spinelli, entrambi a 17 punti.

Norris, piccolo re della KF Junior. La taglia minuta non lascia intendere la forza che Lando Norris (FA Kart-Vortex-Vega) ha sfoggiato a La Conca soprattutto nella Finale KF Junior, recuperando posizioni dopo un complicato avvio. Escluso questi momenti, Norris ha avuto sempre in pugno il comando, fin dalla Superpole che ha assegnato i primi punti della stagione. 88 punti, il massimo ottenibile, è la quota da cui l’inglese guarda gli avversari, capeggiati dal bresciano Alessio Lorandi (Tony Kart-Vortex-Vega) che è secondo a 50 punti. Notevole anche il romano Alessio Pulcini, terzo a 47 punti, mentre seguono più indietro il russo Vladimir Atoev (entrambi su Tony Kart-Vortex-Vega), a 28 punti e il tedesco David Beckmann (Zanardi-BMB-Vega), a 28.

Martinez è la lepre in 60 Mini. Nelle due tappe riservate alla 60 Mini, in ambito della WSK Euro Series, lo spagnolo Eliseo Martinez (Hero-LKE-Le Cont) è partito con il piede giusto: i successi a La Conca in Prefinale e in Finale, che gli valgono 85 punti, sono per lui di grande sicurezza, in vista del secondo e ultimo appuntamento del 18 aprile a Sarno. Il malese Muizzuddin Abdul Gafar (Hero-LKE-Le Cont) è secondo a 40 punti, seguito a 32 dall’indiano Kush Maini (Tony Kart-LKE-Le Cont). Hanno sfoggiato a La Conca una buona prestazione anche il barese Leonardo Marseglia (Top Kart-Parilla-Le Cont) e il leccese Rocco Negro (Top Kart-Comer-Le Cont), che seguono in classifica a 25 e 22 punti.


Stop&Go Communcation

Concluso il primo appuntamento della WSK Euro Series, a tenere banco sono adesso le analisi sui valori emersi in questa […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/wsk-martinez-090313-01.jpg WSK Euro – Chiuso il weekend di La Conca è il momento di analizzare le classifiche