Un grande spettacolo di forza e di competitività quello offerto in KZ2 da CRG e Jorrit Pex nella seconda prova della WSK Champions Cup di Muro Leccese (Lecce, Italia), per il secondo e ultimo atto della serie internazionale in due prove di questo inizio di stagione 2014.

Il giovane pilota olandese in forza a CRG Holland, con il suo CRG-TM, in questa occasione si è preso il lusso di stracciare letteralmente gli avversari e di aggiudicarsi una vittoria per manifesta superiorità. Una volta passato in testa, al 7mo dei 20 giri in programma, Jorrit ha infatti disputato corsa a sé gestendo al meglio il binomio telaio CRG e motore TM che lo hanno assecondato perfettamente fino ad un arrivo trionfale.

Con questa vittoria e lo sfortunato 9. posto nella precedente prima prova, Jorrit Pex si è anche aggiudicato la terza posizione in campionato, alle spalle del vincitore Hanley e Camponeschi, regalando alla CRG e allo stesso Jorrit una bella iniezione di fiducia per il prosieguo della stagione.

Fra i protagonisti di questa seconda prova della Champions Cup, va inserito anche il fratellino minore di Jorrit, Stan Pex, 15 anni, ottimo al debutto nella categoria KZ2, dove in questa gara si è piazzato 13mo assoluto dopo aver conquistato il 9. posto in Prefinale.

Weekend da dimenticare invece per Davide Forè, su CRG-TM con il team DTK, costretto al ritiro per incidente in Finale dopo essere stato escluso in Prefinale per sottopeso a causa della perdita di acqua dal radiatore. Nonostante questo inconveniente, Forè si è confermato ancora una volta fra i maggiori interpreti della categoria KZ.

In KF si è difeso molto bene Dionisios Marcu, anche questi su CRG-TM, che dopo una difficile sessione di qualifica a causa di una sfortunata scelta di pressione dei pneumatici per la variabilità delle condizioni meteo, è riuscito a rifarsi nelle manches fino al 13mo posto, per conquistare in Prefinale l’11ma posizione nonostante un incidente in partenza e poi il 12mo in Finale.

In KF Junior hanno mancato l’accesso alla Finale sia Eliseo Martinez Merono che Pietro Mazzola, soprattutto per gli incidenti subiti nelle manches e anche in Prefinale, come accaduto in particolare a Martinez, tamponato nel corso primo giro della Prefinale e subito out. Al termine delle manches, Martinez era risalito molto bene dal 29mo al 9. posto, e per il giovane pilota spagnolo già si pregustava una buona fase finale. Invece l’incidente al primo giro della Prefinale ha vanificato tutto il buon lavoro svolto fino a quel momento.

I colori CRG sono saliti sul podio anche nella 60 Mini, grazie al team Gamoto e ai suoi due gioielli su CRG-LKE, il malese Muizzuddin Abdul Gafar, di 12 anni, vincitore della Finale e vincitore del titolo della Champions Cup, e il russo Bogdan Fetisov, con gran merito sul secondo gradino del podio di La Conca.

Sarà al Circuito Internazionale Napoli di Sarno, il 23 marzo, il prossimo appuntamento dei piloti CRG, per la prima delle tre prove della WSK Super Master Series.


Stop&Go Communcation

Un grande spettacolo di forza e di competitività quello offerto in KZ2 da CRG e Jorrit Pex nella seconda prova […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/xmj84nbmbn.jpg WSK Champions – Spettacolo CRG con Jorrit Pex a Muro Leccese