E’un Lorenzo Travisanutto che riesce a vedere il bicchiere comunque mezzo pieno, nonostante il ritiro in Prefinale, dopo l’esordio stagionale ad Adria nella WSK Champions Cup.

L’alfiere del Ward Racing è stato veloce nell’arco di tutto il weekend, dimostrandosi sempre all’altezza della situazione. Solo un inconveniente tecnico gli ha impedito di chiudere in bellezza una Champions Cup praticamente perfetta fino alla Prefinale e che in ogni caso costituisce un’ottima base in vista di quella che si prospetta come la stagione “di consacrazione” del driver di Spilimbergo.

“Nonostante il finale triste, il weekend si può definire molto positivo” ha commentato Travisanutto in esclusiva per Stop&Go. “Eravamo i più competitivi sia sull’asciutto che sul bagnato”.

In molti si sono chiesti cosa sia successo in Prefinale quando, dopo aver messo 1”5 tra te e gli inseguitori, ti sei dovuto fermare. “Al 6º giro le quattro viti del collettore di scarico si sono allentate con il conseguente distacco del pezzo. È una cosa molto strana, dal momento che avevamo utilizzato lo stesso motore anche durante il warm-up, però la sfortuna così ha voluto”.

“Lasciamo Adria con la consapevolezza di poterci giocare le posizioni che contano anche nelle prossime uscite” ha proseguito parlando del futuro. “Ovviamente ci saranno fine settimana migliori di altri, ma, se la fortuna gira dalla nostra, ci prenderemo delle belle soddisfazioni. Ringrazio il Ward Racing per l’ottimo servizio che mi offrono, consentendomi così di esprimermi al meglio e dimostrare il valore mio e del materiale. L’obiettivo per la Winter Cup? Vincere”.


Stop&Go Communcation

E’un Lorenzo Travisanutto che riesce a vedere il bicchiere comunque mezzo pieno, nonostante il ritiro in Prefinale, dopo l’esordio stagionale ad Adria nella WSK Champions Cup […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/02/ChampionsCup_jpg-2.jpg WSK Champions Cup – Un problema al collettore di scarico ferma Travisanutto ad Adria: “Weekend comunque positivo per la competitività”