Con l’avvio della stagione agonistica 2014 ha inizio anche una nuova rubrica tutta targata Stop&Go che ogni settimana metterà sotto la lente d’ingrandimento il weekend appena concluso campionato per campionato.

Si inizia, naturalmente, con il primo round della WSK Champions Cup andato in scena nello scorso fine settimana presso il Circuito Internazionale “La Conca” di Muro Leccese. Chi sale e chi scende? Per ogni evento verranno nominati alcuni piloti che alla luce dei risultati ottenuti saranno inseriti nella categoria “Up”, e quindi in fase positiva, o “Down”, cioè in fase negativa.

La scelta dei nomi è naturalmente eseguita basandosi sui risultati e sull’andamento del round e non costituisce un giudizio completo ed assoluto. La funzione di questa rubrica, piuttosto che giudicare, sarà quella di stimolare e lanciare il dibattito e la discussione con voi lettori ed appassionati. Ecco i driver scelti:

UP – Nella 60 Mini a salire, non solo nella nostra valutazione ma anche sul gradino più alto del podio, è sicuramente stato Giuseppe Fusco (Lenzo-LKE). Pole position, leadership nelle manches e vittoria conclusiva, impossibile fare meglio. Per l’alfiere della Lenzokart davvero una prestazione eccezionale così come quella di Enaam Ahmed (FA-Vortex), che in KF Junior è stato in grado di inserirsi per tutto il fine settimana nella lotta tra i primi, per poi letteralmente lanciarsi in fuga nella Finale dove ha conquistato con merito una grande vittoria, staccando tra l’altro tutta la concorrenza. Applausi anche al trionfo in KF di Alessio Lorandi (Tony Kart-TM), che al debutto nella nuova categoria ha dimostrato di non aver affatto subito l’abbandono della KFJ e il passaggio alla nuova classe rispondendo alla grande con un primo posto importantissimo. In KZ2 nota di merito a Jonathan Thonon (Praga-Parilla), che nonostante la sfortunatissima Finale e l’immeritato ritiro, sta iniziando nel migliore dei modi l’avventura con Praga Kart.

DOWN – Ci si sarebbe aspettato qualcosa in più da Makar Mizevych (Tony Kart-LKE) nella 60 Mini, dove non è riuscito per tutto il fine settimana ad insediarsi nella lotta per la piena top ten chiudendo tra l’altro il round con un ritiro in Finale. Stesso discorso in KF Junior per David Beckmann (FA-Vortex), troppo lontano dai primi dieci sia in Qualifica che nelle manches con la conseguente eliminazione in Prefinale. In KF da rivalutare la prova di Egor Stupenkov (Energy-TM), che nonostante la tutto sommata buona settima piazza finale deve tentare di agganciare con più decisione la zona podio in virtù del secondo anno consecutivo nella categoria e dei numerosi debuttanti. Infine, in KZ2, sottotono la prova di Emil Antonsen (DR-TM). Si pretende più di un diciannovesimo posto dal campione europeo in carica.

Noi abbiamo detto la nostra…voi invece cosa ne pensate? Qual è la vostra opinione? Cliccate “Mi Piace” e commentate sulla nostra pagina Facebook.

Stop&Go Staff


Stop&Go Communcation

Con l’avvio della stagione agonistica 2014 ha inizio anche una nuova rubrica tutta targata Stop&Go che ogni settimana metterà sotto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/updown3.jpg WSK Champions Cup – Round 1, Muro Leccese