Giungerà all’epilogo questo fine settimana la WSK Champions Cup, che disputerà il secondo ed ultimo round all’International Circuit La Conca, teatro di entrambe le prove.

Ancora assente la KZ2, mentre scenderanno in pista le tre classi a presa diretta: KF, KFJ e 60 Mini.

Cominciando dai pulcini, Luigi Coluccio (Tony Kart/Vortex) tenterà di sfruttare il cospicuo vantaggio, 30 punti, sui due inseguitori Giuseppe Fusco (Lenzo/LKE) a quota 50 e Dennis Hauger (CRG/LKE) che di punti ne possiede 28. Più staccati Mattia Michelotto (Top Kart/Parilla) e Ruben Moya Lopez (Tony Kart/LKE).

In KFJ il dominio assoluto della scorsa settimana frutta a Christian Ludngaard (Tony Kart/Vortex) la testa della serie, insidiato dal tandem formato da Logan Sargeant (FA/Vortex) e Felipe Drugovich (Kosmic/Vortex), che paga tuttavia un distacco di 30 lunghezze. Kush Maini (Tony Kart/Vortex) è 3° ed insieme a Sung Yue Yang (FA/Vortex) ha già salutato il treno per il successo finale, salvo errori clamorosi del driver di testa.

Le squalifiche post gara hanno invece fortemente influenzato l’economia della classifica KF. Richard Verschoor (Exprit/Vortex) si trova al comando con 70 punti, 38 in più rispetto ad Egor Stupenkov (Tony Kart/Vortex) e addirittura 40 rispetto a Nicklas Nielsen, il quale può beneficiare del bottino conquistato con la vittoria in prefinale, che gli permette di mantenere ancora qualche speranza (seppur residua) di gloria. 8° Karol Basz (Kosmic/Vortex) a quota 14.

Appuntamento a domattina con i turni di prove libere.


Stop&Go Communcation

Giungerà all’epilogo questo fine settimana la WSK Champions Cup, che disputerà il secondo ed ultimo round all’International Circuit La Conca, teatro di entrambe le prove […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/01/60Mini_Prefinal-1024x648.jpg WSK Champions Cup – Il rush finale eleggerà i primi campioni del 2015