L’Adria Karting Raceway è pronto ad accogliere l’inizio della stagione kartistica targata WSK Promotion.

One shot. Quest’anno la Champions Cup, tradizionale kermesse di inizio anno, sarà caratterizzato da un round unico. Tanti i piloti in pista, non solo in 60 Mini, ormai è una costante, ma anche nella nuova OKJ (69 piloti). Numerosi cambiamenti in OK e KZ2, dove è atteso un grande riassetto dei valori in campo.

Ricambio generazionale degno di nota in 60 Mini, chi prenderà il posto dei protagonisti del 2015 quali Dennis Hauger, Leonardo Marseglia, Giuseppe Fusco e Mattia Michelotto passati alla “Junior”? L’indiziato numero uno è Leonardo Caglioni, punta di diamante di casa Evo Kart, autore di una vertiginosa curva di miglioramento nella scorsa racing season. Con lui anche Luca Giardelli (Tony Kart/LKE) e l’ex “Evo boy” Alessandro Balzarotti passato ai materiali Energy/TM. Da tenere d’occhio anche l’alfiere del Giuliano Kart Francesco Pizzi (Energy/Iame) e Federico Cecchi su CRG/TM ufficiale.

In OK Junior c’è una poltrona per… cinque. Il vincitore della scorsa Final Cup Frederik Vesti (Exprit/Vortex), Isac Blomqvist su Tony Kart/Vortex del Ward Racing, Charles Milesi (Tony Kart/Vortex) e i due giovani di casa Birel ART Caio Collet e Ulysse De Pauw partiranno come teste di serie, senza dimenticare il possibile inserimento di Nicola Abrusci (Tony Kart/Vortex), nonchè dei possibili outsider come i già citati Marseglia (Tony Kart/Vortex), Hauger (CRG/Parilla), Michelotto (Energy/Iame) e Fusco (Lenzo/LKE), i quali cercheranno il colpo grosso alla prima assoluta.

In OK pochi ma buoni! Solo 39 sono i piloti iscritti nella top class del karting a presa diretta, questo però non pregiudicherà lo spettacolo visti i tanti pezzi da novanta che si contenderanno il primo trofeo dell’anno. Karol Basz (Kosmic/Vortex) partirà con l’1 sul muso, ma Nicklas Nielsen (Tony Kart/Vortex), Tom Joyner (Zanardi/Parilla), Felice Tiene (CRG/Parilla) e il team mate Flavio Camponeschi alla prima con gli All Black faranno di tutto pur di strapparglielo. Non possono non essere citati Lorenzo Travisanutto su Tony Kart/Vortex del Ward Racing e non del KSM Schuamcher come sembrava fino a gennaio, il nuovo volto di Evo Kart Marco Maestranzi e Martijn van Leeuwen passato da CRG Keijzer a Birel ART.

Attenzione anche alla zampata di Logan Sargeant (FA/Vortex), che già nell’ultima competizione con l’omologa KF aveva dimostrato una grande capacità d’adattamento. Esordio assoluto per il vice iridato KFJ Clement Novalak, che affiancherà Nielsen, sarà la prima anche per Christian Lundgaard (Energy/TM) e Sun YueYang (FA/Vortex).

Dessert KZ2 dove il vincitore della passata edizione Marco Ardigò (Tony Kart/Vortex) dovrà vedersela con gli agguerriti Jonathan Thonon (Praga/Iame) e Rick Dreezen (Ricciardo/Parilla), entrambi in cerca di riscatto dopo un 2015 dagli alti e bassi, oltre che con Jordon Lennox-Lamb (BirelART/Iame) e il duo CRG formato da Simo Puhakka e Paolo De Conto. Occhi puntati anche sulla prima di Marcus Armstrong (Tony Kart/Vortex), che dovrà dimostrare di essere degno della pesante eredità lasciatagli da Camponeschi.

L’evento partirà ufficialmente con le prove libere di giovedì e venerdì mattina, che nel pomeriggio lasceranno spazio alle prove ufficiali nel pomeriggio, che si concluderanno sabato, quando poi andranno in scena le manches. Come di consueto la giornata di domenica sarà dedicata alla fase finale, che sarà disponibile in diretta scritta su Stop&Go.


Stop&Go Communcation

L’Adria Karting Raceway è pronto ad accogliere l’inizio della stagione kartistica targata WSK Promotion […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/02/ChampionsCup_jpg-1.jpg WSK Champions Cup – Adria, Preview: Si riparte! Lo spettacolo del WSK torna in pista per un 2016 ricco di sorprese