Parte oggi l’ultima sfida dell’anno, per chi vuole entrare nll’Albo d’Oro della WSK International Series. E’ il circuito Internazionale South Garda, dove oggi sono in corso le prove libere, a dire l’ultima parola su questa serie internazionale, che prima di approdare alla pista bresciana ha compiuto un tour europeo di largo respiro. Dall’esordio di stagione sul circuito di Sarno (SA), alla trasferta sul circuito spagnolo di Zuera, nei pressi di Saragozza? dal rientro in Italia, sul circuito La Conca di Muro Leccese, all’appuntamento francese sul circuito di Salbris, nei pressi di Parigi. Al termine di questo percorso, il gran finale 2007 è in riva al Lago di Garda, su un circuito dalla lunga storia, sul quale già da oggi non mancano le sfide più appassionanti tra i migliori piloti internazionali.

Sono tre gli assi della KF2 rimasti in lizza per la vittoria finale. Si tratta del belga Yannik De Brabander (Maranello-Parilla-Bridgestone) e degli spagnoli Javier Tarancon (FA Kart-Vortex-Bridgestone) e Miki Monras (Maranello-Parilla-Bridgestone). De Brabander parte con i favori del pronostico, vantando 17 punti su Tarancon. Monras avrà l’ultima occasione per portare a compimento la sua rincorsa in classifica, ma attenzione ai piloti locali come Eddy Tinini (CRG-Parilla-Bridgestone), a caccia della migliore prestazione sulla pista di casa, che potrebbero rivelarsi arbitri della situazione. La classifica della KF3 vede al comando l’inglese Jack Harvey (Maranello-XTR-Dunlop), balzato in testa dopo il doppio successo ottenuto un mese fa a Salbris. Ma dietro il suo più vicino avversario, il finlandese Aaro Vainio (Maranello-XTR-Dunlop), il bergamasco Matteo Viganò (Birel-XTR-Dunlop) è deciso a tentare il tutto per tutto, per riportarsi definitivamente in testa a una classifica già da lui comandata nelle prime gare di stagione. Da tenere d’occhio saranno altri due forti piloti di casa: il bresciano "Giaguaro Nero" (Tony-Vortex-Dunlop), che ha già messo a segno una vittoria nel 2007, così come il bergamasco di Costa Volpino Kevin Ceccon (Birel-TM-Dunlop), andato a podio nel precedente appuntamento francese. A questi si aggiunge Eddie Cheever jr, figlio d’arte dell’omonimo ex pilota Alfa Romeo in F.1, oltre che vincitore di Indianapolis. Il quindicenne Cheever sarà a Lonato con il team ufficiale Swiss-Hutless.

La KZ2 offrirà una grande sfida, nella quale sarà protagonista il campione del mondo in carica, il bresciano Davide Forè, che da quest’anno corre per il team Maranello. Suoi compagni di team saranno il fiorentino Alessandro Piccini e lo spagnolo Rafael Torres. La squadra di Lonato avrà tra gli avverari il team Intrepid, giunto con i suoi piloti ufficiali, il forlivese Alessandro Manetti e il bresciano Roberto Toninelli. Imponente è poi lo squadrone CRG, con il belga Jonathan Thonon (fresco vincitore della serie), il portoghese Armando Parente, lo statunitense Gary Carlton e il lituano Kazimieras Vasiliauskas. Completerà il programma la categoria 125 TTI Carbonio, costituita dai kart carenati realizzati dal Team Tiercelin, con telaio in carbonio e cambio sequenziale al volante.

Nella foto, Alessandro Manetti (Intrepid Kart Technology)


Stop&Go Communcation

Parte oggi l’ultima sfida dell’anno, per chi vuole entrare nll’Albo d’Oro della WSK International Series. E’ il circuito Internazionale South […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Manetti-2.jpg Wsk: A Lonato scatta oggi l’ultimo round dell’edizione 2007