Sullo spettacolare e veloce Circuito Internazionale di Algarve a Portimao si è consumata la prima delle tre tappe del nuovo mondiale WSK World Series, con la presenza di tutte le più importanti case e i più forti piloti del karting internazionale.

La squadra ufficiale della CRG si è presentata con i suoi piloti in tutte e quattro le categorie del campionato, confermando in ogni fase di gara la forte competitività dei propri telai e dei motori Maxter, fra l’altro messi a dura prova dalla temperatura rovente di questa zona davvero “bollente” del sud del Portogallo.

IN KZ2 INIZIO VINCENTE. In KZ2, nella categoria “regina” del kart con il cambio, a conquistare un trionfo schiacciante è stato il tre volte campione del mondo Jonathan Thonon, portacolori della CRG insieme al sempre più forte americano Gary Carlton. I due piloti “all blacks” hanno dominato la scena fin dalle prove ufficiali, inanellando poi una serie di duelli per la vittoria che hanno entusiasmato il pubblico. Thonon, dopo aver concluso la prefinale al primo posto davanti a Carlton, ha completato il trionfo con la vittoria in finale e una serie impressionante di giri più veloci al termine di una bella rimonta per una partenza non brillantissima, mentre Carlton ha concluso sul terzo gradino del podio dopo essersi portato in testa nelle fasi iniziali alla gara.

VERSTAPPEN AL TOP IN KF3. Anche in KF3 il predominio è targato CRG-Maxter, grazie soprattutto al fresco campione dell’Euro WSK Max Verstappen, dominatore della prefinale di Portimao e gran protagonista in finale, ma costretto a non poter mettere a segno l’ulteriore colpo vincente in gara-2. Verstappen si è infatti ritrovato in seconda posizione, dopo aver condotto in testa per buona parte della gara, proprio nel momento in cui un incidente fra due piloti ha costretto i commissari a far disputare gli ultimi 4 giri in regime “slow” con bandiere gialle. Si è così formato un “trenino” di piloti che ha dovuto percorrere le ultime tornate di gara con divieto di sorpasso, con Verstappen suo malgrado secondo sul traguardo dietro a Visoiu. Trasferta da dimenticare invece per “Speedy” Antonio Fuoco. Dopo aver fatto segnare il 7. tempo in prova, è stato costretto alla resa dopo le manches di qualificazione per un serie di incidenti nei quali si è trovato coinvolto.

TREND POSITIVO MA ANCHE RAMMARICO IN SUPER KF. La CRG ha colto buone prestazioni anche in Super KF, con importanti conferme sullo sviluppo tecnico attuato in queste ultime settimane. Molto bene Davide Forè, decisamente a suo agio su questa pista dove si è espresso ad alti livelli classificandosi alla fine quinto.  Un plauso va anche a Felice Tiene, velocissimo nella Superpole (terzo) e poi autore di un’ottima prestazione in prefinale e in finale con un ottavo posto. Il più veloce della compagine degli “all backs” si è però rivelato Arnaud Kozlinski, gran combattente sui saliscendi di Portimao e a un soffio dal podio, giunto quarto sia in prefinale che in finale, alle spalle di De Vries (Zanardi), Convers (Kosmic) e Catt (Tony Kart). Ma c’è rammarico in casa CRG, nella gara conclusiva il campione del mondo è stato escluso dall’ordine d’arrivo a seguito di un presunto contatto con Cooper nelle fasi concitate di inizio gara. Peccato, perché ora per Kozlinski si fa ardua la possibilità di rimontare il gap in campionato. Problemi di set-up invece per Eddy Tinini, che comunque nel weekend è riuscito a migliorare fino a concludere la finale al 14. posto con un passo di gara sempre in crescendo.

BUONI RISCONTRI IN KF2. In KF2, la danese Michelle Gatting dopo aver dimostrato le sue indubbie qualità in prova con il quarto posto e anche un secondo posto in una manche, si è piazzata 6. in prefinale e poi 15. in finale dopo aver lottato a lungo nel gruppo di testa. In gran forma si è rivelato anche Giovanni Martinez, autore di buone prestazioni fino a quando in finale è stato costretto al ritiro per i danni riportati in alcuni contatti con gli avversari. Qui la finale è stata vinta dal britannico Lock (Tony Kart).

Il prossimo appuntamento del WSK World Series è in programma negli Stati Uniti il 1° agosto nel New Jersey a Millville, per concludersi poi con la terza prova in Egitto il 31 ottobre a Sharm el Sheik.

Omar Di Gesualdo, direttore sportivo CRG: “Con la collaborazione di tutte le maggiori case e team, questa serie mondiale del WSK si è presentata con le migliori credenziali, accontentando le aspettative di chi desiderava un evento che rappresentasse al meglio il karting internazionale in tutte le categorie. Il livello è stato molto alto, con oltre 100 piloti in pista. In KZ2 abbiamo dimostrato una netta superiorità con Thonon, veramente affidabile nei risultati, e Carlton, mentre in KF2 la Gatting si è rivelata ancora una volta velocissima anche se soffre un po’ nelle partenze, dimostrando tuttavia quelle che sono le sue caratteristiche. Bene anche Martinez, in evidenza nelle manches e nelle finali. Anche in KF3 siamo nelle primissime posizioni con Verstappen, e avremmo potuto esserlo anche con “Speedy” se il pilota italiano fosse riuscito a controllare maggiormente le proprie emozioni nelle manches. Siamo contenti anche per il miglioramento tecnico ottenuto in Super KF, nelle scorse gare abbiamo testato del nuovo materiale e qui è arrivata la conferma che siamo sulla strada giusta.”

Jonathan Thonon (KZ2): “E’ stata una bellissima gara, ci ho creduto fino alla fine. Prima delle due finali abbiamo cambiato qualcosa nella carburazione del motore e nel telaio, andavo decisamente meglio rispetto alle manches. In finale non sono partito bene, ma ho aspettato il momento migliore per attaccare le prime posizioni, senza fare sorpassi azzardati. Ho gestito bene la gara per regalare un bel risultato alla CRG, e di questo sono molto contento. Voglio ringraziare tutta la squadra, dal primo all’ultimo componente del team. E’ stato un bel weekend. Il karting è la mia vita, e sono felice per come è andata questa prima gara del WSK World Series.”

Gary Carlton (KZ2): “Sono abbastanza contento di come è andata questa gara, ho ottenuto un bel progresso. Ho conquistato il miglior tempo in prova e ho vinto una manche. In prefinale avrei potuto vincere ma negli ultimi giri ho avuto un vuoto nel pescaggio della benzina e ho dovuto accontentarmi della seconda posizione dietro a Thonon. In finale ho ingaggiato un bel duello per la vittoria, ma alla fine ho commesso un errore nella chicane e mi hanno superato sia Thonon che Dreezen. Peccato, avrei voluto presentarmi alla prossima gara negli Stati Uniti in testa al campionato, ma va bene anche così. Spero di far meglio sul circuito del mio paese, anche se a Millville non ho mai avuto occasione di girare. Sarà senz’altro una bella occasione per dimostrare il mio valore davanti a tanti miei sostenitori.” 

Max Verstappen (KF3): “Sono stato molto veloce per tutto il weekend, ho vinto tutte e tre le manches di qualificazione e la prefinale. In finale, dopo aver condotto in testa per quasi tutta la gara, Visoiu mi ha superato ma ero sicuro di poterlo sorpassare di nuovo. Lo stavo studiando per riportarmi in testa quando è accaduto l’incidente fra due piloti e sono apparse le bandiere gialle per tutto il circuito. A quel punto non ho più avuto nessuna possibilità e mi sono dovuto accontentare del secondo posto.”

Davide Forè (Super KF): “Personalmente è stata la mia gara più bella della stagione, in Super KF abbiamo avuto una prestazione molto incoraggiante, anche se ci è mancato il risultato finale. Comunque veniamo via da questa gara con la consapevolezza di aver fatto un buon miglioramento rispetto all’ultima prova dell’Euro Series. Abbiamo fatto un passo avanti e a livello di prestazioni ci siamo avvicinati ai nostri avversari. Adesso non ci resta che andare avanti nello sviluppo tecnico per cercare la vittoria nei due prossimi appuntamenti della WSK World Series.”


Stop&Go Communcation

Sullo spettacolare e veloce Circuito Internazionale di Algarve a Portimao si è consumata la prima delle tre tappe del nuovo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wsk07-Tinini-Thonon_Portimao-KZ21.jpg World Series – Round 1 – Portimao – CRG-Maxter report: Trionfo in KZ2 con Thonon e Carlton. Ok in KF3 con Verstappen