Il CRG Racing Team si è presentato all’appuntamento di La Conca con vari giovani piloti che volevano assolutamente approfittare della grande esperienza del team italiano per farsi notare in un contesto internazionale molto importante. “Da sempre CRG ha potuto contare su piloti di grande valore per raggiungere i propri obiettivi e mettere al primo posto le prestazioni del proprio mezzo, ma il nostro marchio ha sempre sostenuto e formato giovani piloti. A volte questi piloti restano nel mondo del karting mentre altri passano all’automobilismo. In ogni caso cerchiamo di renderli i migliori in tutti i settori: guida, tecnica e strategia”, ha dichiarato il team manager del CRG Racing Team.

KZ: i privati nel gruppo di testa
I piloti delle categorie KZ1 e KZ2 erano riuniti in uno stesso gruppo, che spesso ha dovuto lottare contro condizioni meteorologiche estremamente variabili. Per i telai CRG è stata l’occasione per distinguersi sia sull’asciutto sia sul bagnato. Alcuni piloti correvano con motori Maxter, altri TM, e alla fine tutti hanno ottenuto eccellenti risultati. Nella KZ1 Jorrit Pex (CRG Holland) si è classificato 4° nella finale di sabato. Alla fine delle manche di domenica era 3°, prima di mancare l’obiettivo nella gara decisiva. Nella KZ2 Daniele Delli Compagni è salito sul terzo gradino del podio il primo giorno, prima di conquistare il 4° posto il giorno successivo davanti a un altro CRG, quello di Leonardo Fuoco.

KF: lo show di Verstappen
La pioggia caduta abbondante in Italia meridionale ha decisamente complicato il lavoro dei piloti e delle squadre. Nella KF2, per esempio, il russo Ivan Nikitchenko e l’italiano Alessio Profeta al volante del suo LH avrebbero preferito una pista meno difficoltosa e aspettano già con impazienza la prossima gara. Nella KF3 l’olandese Max Koebolt (CRG-Maxter) ha realizzato una delle più belle rimonte delle manche di qualificazione passando dal 67° al 28° posto, recuperando ben 39 posizioni! Un altro telaio CRG si è fatto notare per una rimonta indiavolata: quello di Max Verstappen. Partito 20° in finale è riuscito a rimontare brillantemente in 3° posizione riuscendo a far registrare il giro più veloce!

60 Mini: CRG sul podio
Eliseo Martinez, ecco il nome di uno spagnolo da memorizzare! Già vincitore di una manche sabato, ha confermato questa performance anche domenica. Con un telaio CRG perfettamente adatto a questa categoria di giovanissimi piloti è giunto 2° in prefinale e 2° in finale facendo registrare anche il giro più veloce. Da segnalare che anche Hugo Hakkinen, figlio del duplice campione del mondo di F1 Mika Hakkinen, e finalista a La Conca correva con un telaio CRG nel Team T3M Sport.


Stop&Go Communcation

Il CRG Racing Team si è presentato all’appuntamento di La Conca con vari giovani piloti che volevano assolutamente approfittare della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wskwsk-010311-01.jpg Master – CRG-Maxter report: Riscossa dei giovani a Muro Leccese