Aggressivo, mai domo e dotato di una grinta e di una tecnica che non sono passate inosservate, facendo la differenza nel ‘corpo a corpo’ in classifica generale della WSK Master Series edizione 2011, al volante di un KF3 targato Top Kart per l’80% della scorsa stagione e di un Tony Kart per il restante 20% della ‘final season’. Il risultato è stato la conquista del prestigioso titolo nella Master Series targata WSK nella categoria più combattuta! E’ in estrema sintesi l’identikit di Antonio Fuoco, in arte “Speedy”, laureatosi appunto campione in KF3 lo scorso autunno. Cosa farà nel 2012 e quali saranno i suoi prossimi obiettivi? Scopriamolo nell’intervista esclusiva fatta al giovane pilota calabrese da Stop&Go.

Antonio Fuoco campione 2011 della WSK Master Series. Descrivici le prime impressioni dopo la conquista del titolo della KF3
“Aver vinto il titolo della WSK è stata una grandissima soddisfazione. Il livello, si sa, è altissimo ed ecco perché questa vittoria ha un sapore decisamente particolare…”.

Emozioni e rimpianti della tua cavalcata della scorsa stagione in WSK
“La mia gara più bella è stata senza ombra di dubbio quella di Val Vibrata, a mio modo di vedere… Ho realizzato il secondo tempo in qualifica e vinto la Prefinale passando all’ultimo giro il mio ex compagno di squadra Lavelli… e poi vincendo la Finale sul bagnato sotto un vero e proprio diluvio”.

Tornando indietro, fin dalla primissima tappa, quale sbaglio eviteresti?
“Quello di Viterbo. Dove al primo giro mi sono trovato fuori per un mio sbaglio e ho dovuto recuperare fino alle 15esima piazza…”.

Fra gli avversari, chi è stato il più scorretto e quale il più leale?
“Francamente di scorretto non c’è stato nessuno! Il più leale secondo me è stato Hansson; tra di noi c’è stata sempre battaglia ma sempre senza scorrettezze”.

Dai un voto ad Antonio Fuoco per la sua stagione 2011
“Il voto che mi do è 8 perché credo di aver fatto tutto bene, eccetto in alcune gare…”.

Il titolo è una gran bella soddisfazione tanto per te quanto per Top Kart e Morsicani, i due team con cui hai corso
“Si il titolo sicuramente l’ho vinto grazie ai due team… Sicuramente la Top Kart ha il merito più grande, ma è anche grazie al buon finale di stagione col team Morsicani che sono riuscito ad arrivare alla mèta”.

Perchè hai lasciato il team ufficiale Top Kart decidendo di accasarti con un satellite Tony Kart come Morsicani?
“Ho lasciato la Top Kart solo per una questione di polemiche all’interno del team”.

Col team Morsicani proseguirai anche nel 2012?
“Si con Morsicani farò tutto il 2012 in KF2, dove cercheremo di dare il massimo e portare a casa più risultati possibili”.

Quante volte al giorno visiti Stop&Go, che votazione dai al lavoro svolto sulle sezioni Karting e WSK, e quali altre categorie consulti
“Visito Stop&Go almeno due volte al giorno e la mia votazione è 10 perché non manca mai niente. Sulle news il vostro operato è sempre completo, preciso e puntuale! Mi piacerebbe magari vedere qualche comunicazione in più dai team ufficiali, tipo come fate con la Formula 1”.

Cosa ti ha lasciato l’avventura con la FDA?
“L’avventura in FDA è stata fantastica, è stato come vivere un sogno! Aver potuto lavorare con gli ingegneri della Ferrari e con Luca Baldisserri è stato semplicemente meraviglioso…”.

I tuoi progetti con la monoposto a che punto sono?
“Stiamo cercando di valutare alcune cose per poi decidere, speriamo che tutto fili liscio”.

Nella foto, Antonio Fuoco

Michele Benso


Stop&Go Communcation

Aggressivo, mai domo e dotato di una grinta e di una tecnica che non sono passate inosservate, facendo la differenza […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/wskfuoco11.jpg Master – Antonio Fuoco racconta il suo 2011 vincente in KF3