Cambia la categoria ma il risultato è più o meno sempre lo stesso… Tra le piacevoli sorprese di questa fase prestagionale del 2012, sicuramente non si può fare a meno di menzionare lo spettacolare ed irruento ingresso nel mondo delle monoposto di Nyck De Vries. Nella entry list ufficiale dell’Eurocup di Formula Renault 2.0 con i colori della R-Ace GP, il giovane pilota olandese ha stupito gli addetti ai lavori con la sua sorprendente e precoce competitività al volante della Epsilon FR2.0-10.

Miglior tempo assoluto (con ben 35 concorrenti in pista…) nella prima giornata di test collettivi disputata, un exploit eccezionale presto confermato da risultati più che positivi ottenuti nei seguenti turni di prova di Le Castellet e Barcellona (tutt’ora in corso). Numeri che hanno poco a che fare con un giovane esordiente alle prime armi con vetture formula…

In attesa di vedere come se la caverà ora nei week-end della serie della Losanga (lo start ad Alcaniz, in Spagna, è in programma il 6 maggio prossimo) è doveroso osservare la carriera e la bacheca del driver olandese, che vanta una miriade di trofei nazionali e internazionali, due titoli mondiali targati CIK-FIA, e soprattutto la tostissima palestra e la prestigiosa vetrina del WSK.

Un’avventura iniziata quattro anni fa a Muro Leccese e conclusasi lo scorso 31 luglio a Zuera, con l’incoronazione di campione europeo della categoria KF1, pilota dell’anno e “ambasciatore” di WSK nel mondo. Tanta e preziosa l’esperienza accumulata nel paddock e nelle piste del circus del Karting di alto livello, che ha visto l’orange di Chiesa Corse trionfare nel corso degli anni per ben due volte nell’International Series (2008 e 2009 in KF3) ed una volta nella Euro Series (2011 in KF1), senza naturalmente dimenticare le medaglie d’argento nella World Series (2010 in SKF) ed ancora nell’Euro Series (2010 in SKF), risultati che gli sono valsi l’eccezionale ed ambito ingresso nel McLaren Young Driver Programme

Insomma il pupillo ed ex alfiere di Dino Chiesa è sicuramente l’ultimo “prodotto” WSK in ordine cronologico da esportare nell’élite dell’automobilismo sportivo mondiale. Dopo ormai sette anni di attività, lo stile della serie che garantisce il grande Karting per eccellenza ha fatto scuola, conquistandosi quella fama di palestra essenziale per i più veloci ed ambiziosi piloti del panorama internazionale.

Non resta che augurare a De Vries un prosieguo di carriera altrettanto brillante, con la speranza che i gradi da “ambasciatore” WSK possano aiutarlo a scalare la vetta fino a quel grande sogno chiamato Formula 1.

Nella foto, Nick De Vries e Luca De Donno

Antonio Mancini – Michele Benso


Stop&Go Communcation

Cambia la categoria ma il risultato è più o meno sempre lo stesso… Tra le piacevoli sorprese di questa fase […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/dedonnodevries.jpg Focus: Nyck De Vries è sempre al top