Il Circuito Internazionale di Ortona (CH) ha ospitato un grande weekend del karting internazionale: la WSK Final Cup ha mantenuto le attese, offrendo gare combattute fino all’ultimo giro, come hanno dimostrato le Finali che si sono svolte oggi.

La KZ1 incorona Bas Lammers, con un grande Mirko Torsellini in KZ2. L’olandese Bas Lammers (Intrepid-TM-Dunlop) ha centrato l’obiettivo della vittoria in KZ1 e lo ha fatto con un impegno forse maggiore del solito. Nella rosa dei favoriti, infatti, è entrato un forte avversario in più: è Patrick Hajek (Tony Kart-Vortex-Dunlop), sembrato addirittura imbattibile fino alla prefinale, che il pilota della Repubblica Ceca aveva vinto davanti a tutti i big della categoria. In Finale Lammers ha poi sfoderato tutto il proprio talento, ingaggiando nei primi giri una gran battaglia con Hajek, risoltasi a proprio favore. L’olandese ha poi preso le distanze dal resto del gruppo, nel quale ben presto è mancato Hajek. Si è quindi fatto largo l’efficace bresciano Roberto Toninelli (Lenzo-TM-Dunlop), installatosi in seconda posizione davanti al concittadino Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex-Dunlop). La KZ2 è stata in Finale favorevole al senese Mirko Torsellini (CRG-Maxter-Dunlop), rimasto costantemente davanti all’olandese Joey Hanssen (Lenzo-TM-Dunlop) e al trevigiano Marco Zanchetta (KR-TM-Dunlop). Quest’ultimo ha concluso onorevolmente un weekend che la ha visto sempre tra i migliori, come dimostra la sua vittoria in Prefinale.

Dennis Olsen, nuovo top driver della KF2. Alla sua seconda gara in KF2, il norvegese Dennis Olsen (Energy-TM-Vega) ha dimostrato di essere già uno dei riferimenti della categoria, vincendo in modo convincente la Finale. Ad insidiarlo ci ha pensato solo il romeno Tomi Dragan (Lenzo-LKE-Vega), riuscito anche a installarsi al comando a metà gara. Olsen ha poi invertito definitivamente a suo favore le posizioni, concludendo vittorioso. A completare il podio ci ha pensato il russo Egor Orudzhev (Tony Kart-Vortex-Vega), risalito in modo perentorio da metà schieramento.

Nicklas Nielsen conquista la KF3. Da una grande battaglia tra i giovani leoni della KF3 è emerso con gran merito il danese Nicklas Nielsen (Tony Kart-Vortex-Vega), che ha avuto la certezza della vittoria solo passando davanti alla bandiera a scacchi. Tutta la gara si è infatti svolta con grande incertezza sulla vittoria, contesa tra Nielsen, il monegasco Charles Leclerc, il britannico George Russell (entrambi su Intrepid-TM-Vega)  e  lo  svedese Robin Hansson (Energy-TM-Vega), alternatisi al comando della gara. Determinanti sono state le ultime curve prima dell’arrivo, momento in cui la battaglia è salita d’intensità. Nielsen, dal terzo posto che occupava, si è ritrovato primo, seguito da Leclerc e dal rimontante Kirill Karpov (Tony Kart-BMB-Vega).

Travisanutto conclude vincitore la stagione in 60 Mini. Lorenzo Travisanutto (Tony Kart-Parilla-Vega) ha sconfitto una concorrenza davvero fitta nella 60 Mini, ricca di ben 64 piloti. Il giovane pordenonese ha costruito la sua vittoria imponendosi in Prefinale, per poi restare nella lotta di vertice anche in Finale. Anche qui le ultime battute sono state determinanti, con Travisanutto impegnato a strappare il comando al leader, il turco Berkay Besler (Top Kart-LKE-Vega), altrettanto bravo nel condurre in testa per gran parte della gara. L’impresa al friulano è riuscita a due giri dal termine, stesso momento in cui il romeno Marcu Dionisios (Top Kart-LKE-Vega) ha completato la propria rimonta dalla 12. posizione conquistando un meritato 3° posto.


Stop&Go Communcation

Il Circuito Internazionale di Ortona (CH) ha ospitato un grande weekend del karting internazionale: la WSK Final Cup ha mantenuto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/wskwsk-301011-01.jpg Final Cup – Ortona, Finali: Vincono Lammers, Torsellini, Olsen, Nielsen e Travisanutto