Inizia con una magnifica doppietta in KZ1 l’Euro Series WSK del Tony Kart Racing Team. Nella classe più impegnativa e selettiva Rick Dreezen ha preceduto Marco Ardigò al termine di una gara condotta in solitario dai portacolori. Il successo Tony Kart-Vortex è stato trasmesso in diretta su Rai Sport e sulla Web TV di Stop&Go

La giornata è stata anche incorniciata dall’affermazione di Ocon in KF3, il francese ha vinto alla guida di un mezzo della Factory di Prevalle, un FA Kart-Vortex. Podii sono arrivati anche in KF2 e KZ2, rispettivamente, con Sendin e Doubek, entrambi terzi. Il volto del fine settimana è riconducibile a due momenti ben diversi, strettamente legati alle condizioni del meteo. La prima fase del grande evento WSK, che va dal giovedì sino al sabato, si è  corsa con sole ed asfalto ben gommato. La parte conclusiva, che ha riguardato le finali della domenica, si è corsa all’insegna della pioggia, con asfalto bagnato. In entrambe le condizioni i mezzi hanno mostrato un grado di competitività di assoluto rilievo, permettendo a tutti i piloti Tony Kart , in tutte le categorie, di stare al vertice.

In KZ1 Dreezen fa segnare il secondo tempo in qualifica, con 1.3.371, Ardigò è quarto e Catt dodicesimo. Al termine delle manche che servono a definire la griglia di gara-1, Dreezen conduce con una vittoria ed un secondo posto, Ardigò è terzo, sempre in lotta per il successo. In finale-1 centrano un importante podio,con un secondo (Dreezen) ed un terzo (Ardigò) posto che valgono i primi punti in Euro Series. Nelle manches che stabiliscono lo schieramento della finalissima di domenica, la gara che assegna punteggio pieno, Ardigò domina entrambe le gare e scatta dalla pole. La finale, disputatasi con gomme rain, vede i piloti Tony assoluti protagonisti. Ardigò, viene toccato da un rivale che tenta strenuamente di resistergli. Del testa coda di Ardigò ne approfitta Dreezen, velocissimo, che va a prendersi la testa della gara, scavalcando agevolmente Forè, leader momentaneo. Ardigò vivacizza la lotta per il secondo posto con sorpassi e giri record, ma nulla può con il ritmo del compagno Dreezen che vince e sigla il best lap in gara.
A dare un brivido al via della gara di domenica è stato Gary Catt, uscito violentemente di pista in seguito ad un contatto, assolutamente involontario. Per il pilota tutto si è risolto con un grande spavento.

Nella KF1 il Tony Kart racing Team ha iniziato ottimamente in qualifica, con miglior tempo e la Super Pole di Flavio Camponeschi. Sia Camponeschi che D’Agosto hanno condotto delle ottime manche di qualificazione alla finale-1, vincendone una (Camponeschi) e lottando sempre per il successo nelle altre. In finale-1 D’agosto ha battagliato a lungo per il podio, dopo aver anche condotto la corsa, ed ha finito in quarta piazza. Camponeschi, in piena bagarre per la vittoria è stato costretto a fermarsi per un inconveniente banale all’assale. Anche nelle manches che hanno definito la  griglia della finale di domenica i piloti Tony sono stati costantemente tra i più veloci, D’Agosto si è guadagnato la terza posizione in griglia, dietro Lock (Tony Kart Junior Racing Team) e Camponeschi è partito settimo. Le fondate speranze di una corsa da protagonisti si sono infrante nella dura lotta che si è scatenata nelle primissime battute di gara, con numerosi contatti causati anche dal fondo scivoloso. Ad Ignazio D’Agosto è volato via il musetto in un corpo a corpo con un avversario e Camponeschi è stato spinto nel prato. Sotto la bandiera a scacchi sono arrivati comunque i primi punti per Camponeschi, importanti nell’ottica di un campionato lungo come la WSK Euro Series.

In KF2 Christian Sorensen e Damiano Fioravanti stanno lavorando duramente per acquistare la massima confidenza con la nuova categoria. Entrambi hanno sfoggiato prestazioni velocistiche di vertice, esprimendosi a livello dei migliori, soltanto qualche contrattempo legato all’inesperienza ha fermato la loro corsa al vertice. Fioravanti in pre finale ed in finale ha centrato la top ten, conquistando punti e chiudendo la finalissima al settimo posto. In zona punti ha concluso anche Sorensen, in rimonta dopo un incidente iniziale. Haruyuki Takahashi, al debutto nel Racing Team, ha fatto vedere di possedere le qualità per poter sfruttare al meglio i Racer EVRR ed inserirsi nel prime posizioni di KF3. Infatti, oltre ad aver conquistato l’accesso in finalissima, il pilota nipponico ha sfoggiato un buon ritmo in gara che lascia preludere ad un positivo proseguo di campionato. Va sottolineata la prova di orgoglio che i nostri due piloti giapponesi hanno fatto. Yu Kanamaru (KF1) e Haruyuki Takahashi (KF3),  visibilmente scossi per la tragedia avvenuta nel loro paese, hanno corso con il lutto al braccio.
 
* Per tutti coloro che desiderano rivedere le gare vittoriose del Tony Kart Racing Team è possibile farlo cliccando sul seguente link alla Web TV di Stop&Go o al seguente indirizzo: www.stopandgo.tv

* Tutte le classifiche ufficiali della prova d’apertura della WSK Euro Series sono su: http://www.wskarting.it/
                                            
LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Giacomo Aliprandi – Team Manager Tony Kart Racing Team: “Il successo in KZ1 è certamente soddisfacente, ritengo importantissimo il campionato Euro Series per la KZ1, questo assegnerà il titolo su quattro appuntamenti e, come ho già detto, sarà molto importante essere sempre al vertice con più piloti per poter ambire al successo finale. In KF1 non siamo stati certamente fortunati, prima un inconveniente di piccola entità e poi alcuni contatti, ci hanno impedito di puntare quantomeno al podio. Abbiamo in ogni caso fatto vedere che il nostro potenziale è vincente e ci riscatteremo già dalla prossima gara a Portimao. Come bilancio finale direi che siamo soddisfatti, i nostri mezzi sono stati molto competitivi sia in condizioni di pista asciutta, sia con il bagnato.”


Stop&Go Communcation

Inizia con una magnifica doppietta in KZ1 l’Euro Series WSK del Tony Kart Racing Team. Nella classe più impegnativa e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wskdreezen.jpg Euro – Sarno, Tony Kart report: “Dreezen-Ardigò, doppietta doc in KZ1”