In esclusiva a Stop&Go, il neo Campione del Mondo KZ, Paolo De Conto, si pronuncia sul fantastico 2016 ed il vittorioso weekend mondiale di Kristianstad.

Al termine di una stagione 2016 ricca di spettacolo e competizioni, è tempo di tirare le somme di fine anno. Paolo De Conto è sicuramente tra i più soddisfatti dell’annata motoristica ormai conclusa. Il kartista veneto classe 1992, ormai fra i piloti di punta e certezza CRG, dopo un weekend praticamente perfetto in quel di Kristianstad, è entrato di diritto nella storia del karting portanto a casa il titolo mondiale della categoria KZ. Vittoria strabiliante per il pilota azzurro, portata a casa con un sorpasso con il coltello fra i denti su Anthony Abbasse (Sodi/TM) durante la finalissima.

Prestazione che afferma ancora i più il kartista CRG, protagonista durante l’anno anche in WSK, Europeo CIK FIA e DKM.

– Paolo, per prima cosa volevo chiederti di riassumere la tua fantastica stagione.

“Innanzitutto il 2016 è iniziato benissimo vincendo la gara di WSK Champion Cup ad Adria, podio alla WSK Master a Castelletto e Sarno. Nelle prime 2 gare di Europeo abbiamo avuto qualche problema, poi c’è stato il cambio di motori da Maxter preparati da Savard a TM factory seguiti da Drudi e già al DKM di Genk abbiamo sentito la differenza vincendo la gara, anche nell’ultimo round del l’Europeo a Genk abbiamo fatto podio sia io sia Puhakka..”

– Durante il weekend Kristianstad hai guidato sempre all’attacco fin dalle libere, come hai costruito la vittoria finale?

“Il weekend a Kristianstad è stato perfetto anche se nelle prove libere non eravamo i più veloci ma la sensazione che avevo con il mezzo era fenomenale, mi sentivo perfettamente a mio agio infatti sono riuscito a fare la pole, sono riuscito a vincere le 2 manche, la prefinale in modo abbastanza “tranquillo”, non mi aspettavo invece che l’inizio della finale fosse così, perché sfilato secondo in partenza poi sono stato passato da Abbasse e Camplese, li non è stato facile mantenere la calma ma con il passare dei giri sentivo il mezzo sempre meglio e ho rimontato.”

– Il tuo sorpasso su Abbasse in finale è stato in corsa per vincere il  FIA Action Of The Year 2016, puoi raccontarci la manovra?

“Il sorpasso su Abbasse, l’ho studiato per 2 giri e mi sono accorto che la differenza la facevo soprattutto nel primo e terzo settore quindi l’ho passato nel punto in cui ero più sicuro, il punto in cui non sarebbe più riuscito a passarmi e quando sono stato davanti ho pensato solo a guidare come avevo sempre fatto. Non sapevo del margine che avevo perché non ho mai guardato indietro, vedevo solo il mio meccanico Omar farmi segno “Ok” ed era tutto perfetto per me.”

– Cosa puoi dirci invece per il furuo? Resterai sempre nella grande famiglia CRG?

“Certo il prossimo anno resterò in CRG perché qui mi sento bene, mi sento parte di una grande famiglia appassionata è che punta solo a fare bene e vincere infatti i risultati si vedono, abbiamo dominato in KZ2, vinto in KZ1, vinto OK Europeo e Mondiale, in più la gara in Australia della Race of Stars e il XX Supernational di Las Vegas.Vorrei fare un ringraziamento a tutta la CRG, alla famiglia Tinini, al mio meccanico Omar Valbusa e alla TM per l’aiuto e il supporto per questa splendida stagione.”

Tanta la soddisfazione che emerge dalle parole del Campione del Mondo, pronto a ripetersi nel 2017 per difendere l’iride e non solo.

Credits: CIK FIA
Simone Corradengo


Stop&Go Communcation

In esclusiva a Stop&Go, il neo Campione del Mondo KZ, Paolo De Conto, si pronuncia sul fantastico 2016 ed il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/12/DE_CONTO_PAOLO_KZ_004_6596_01-1024x682.jpg Esclusiva – Il Campione del Mondo, Paolo De Conto si racconta dopo la vittoria del titolo KZ