Al termine di una Finale con un ultimo giro da antologia del motorsport, Jorrit Pex si è laureato campione del Mondo KZ.

Per l’olandese su CRG/TM è il primo successo nella competizione più importante del karting a marce. Una vittoria ottenuta dopo un ultimo giro al cardiopalma, dove Pex si è scambiato più volte di posizione con Paolo De Conto (CRG/Maxter), leader indiscusso nella prima parte della gara, e un Marco Ardigò (Tony Kart/Vortex) abile a rimontare dalla zona intermedia dello schieramento da cui partiva dopo una due giorni di qualifiche e manches non ottimale.

A dare inizio alle “ostilità” è stato proprio il bresciano campione 2014, che ha infilato nello spazio di una curva Pex e De Conto. La mossa ha rotto gli equilibri, penalizzando in particolare De Conto, che da primo si è ritrovato 3°. Quest’ultimo è riuscito in extremis a tirare fuori l’asso dalla manica che gli ha consegnato la 2a posizione e il titolo di vice campione al primo anno in CRG, mentre Pex era ormai lanciato verso la corona mondiale.

Jorrit Pex: “E’ una sensazione fantastica, sto vivendo dei momenti incredibili. La gara è stata incredibilmente difficile perché Paolo ha fatto una cara perfetta, senza il minimo errore. Io ero poco più lento, speravo facesse un passo falso, ma non è stato così. Solo nell’ultimo giro c’è stata una chance per me e l’ho sfruttata. Mi sono buttato dentro è ho guadagnato la posizione che mi ha portato sul gradino più alto del podio. Nell’ultimo giro ho trovato uno spiraglio aperto, poi ho visto Marco all’esterno e questo mi ha stupito, visto che non credevo fosse dietro di me. Poi una curva dopo ho fatto un sorpasso al limite e mi sono rimesso davanti, da quel momento nessuno ha potuto più portarmi via la posizione”

Paolo De Conto: “Sono rammaricato per aver perso il titolo all’ultimo giro, a poche curve dal traguardo. E’ una buona giornata per la squadra, che ha fatto doppietta, ottimo lavoro di tutto lo staff e dei miei meccanici, ma io ho comunque perso il campionato”

Marco Ardigò: “Oggi per me è stata molto dura, specialmente in Prefinale dove partivo 16° in una pista molto difficile sul piano dei sorpassi. Viste le premesse non posso che essere soddisfatto della Finale, dal momento che ho spinto incredibilmente per tutti e 22 i giri di gara. La 3a piazza non è il massimo per me, ma è un buon modo per ripagare gli sforzi del team e della gente che ha lavorato per me”


Stop&Go Communcation

Al termine di una Finale con un ultimo giro da antologia del motorsport, Jorrit Pex si è laureato campione del Mondo KZ […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/09/10.png CIK World – Le Mans, le interviste: Sul podio è festa per J.Pex, bicchiere mezzo vuoto per De Conto e Ardigò